Aumenta la fiducia delle PMI negli mPOS e il pagamento in mobilità

Visa mPOS

Una ricerca condotta da Visa Europe rivela che nel 2014 è previsto un forte aumento dell'adozione degli mPOS da parte delle PMI, favorita dalla nascita di apposite soluzioni sul mercato.

La ricerca è stata effettuata intervistando oltre 2.000 piccole imprese in UK, Polonia, Francia, Italia e Germania e ha rivelato la volontà della maggior parte di queste PMI di dotarsi presto di un terminale mPOS. Il cambiamento è nato dalla comprensione delle potenzialità di questa piattaforma: prima le PMI erano poco convinte di questa soluzione, in quanto la ritenevano troppo costosa e complessa in relazione alle dimensioni della loro attività. A seguito di una dimostrazione si sono invece convinti del potenziale che gli mPOS possono rapprentare per il flusso cassa della propria attività.

Le soluzioni mPOS che sono attive attualmente in territorio europeo sono 25 e molte banche principali hanno avviato programmi pilota con questi terminali. Sono già 30 invece i progetti di implementazione in preparazione al lancio di un nuovo programma conforme Chip & PIN previsto per l'autunno di quest'anno.

I principali risultati della ricerca sono riassunti nei seguenti punti:

  • Oltre un quarto delle PMI coinvolte hanno espresso interesse nel dotarsi di una soluzione mPOS nei prossimi 6 mesi.
  • La facilità d'uso degli mPOS è citata dalla maggior parte delle PMI: dal 74% delle PMI francesi, seguite dal 73% delle tedesche, 63% nel Regno Unito e in Polonia e il 59% in Italia.
  • Il 45% delle piccole imprese consultate in Italia dichiara che l'mPOS migliorerebbe il flusso cassa per l'aumentata velocità dei pagamenti.
  • Il 36% delle PMI intervistate in Italia ha espresso volontà di adozione di una soluzione mPOS quando sarà resa disponibile. Questo dato percentuale insieme alla Polonia è il più alto di tutti e 5 i paesi coinvolti nella ricerca. Mentre il 41% ha dichiarato che l'mPOS è importante o molto importante per la propria attività.
Caroline Drolet, Responsabile della divisione Mobile Point-of-Sale, Visa Europe
Le piccole imprese sono state tradizionalmente riluttanti ad abbracciare i pagamenti con carta ma ciò sta cambiando in tutta Europa. L'mPOS è il catalizzatore di questo cambiamento – non solo è una soluzione che scardina molte delle convinzioni diffuse tra le piccole imprese, ma è anche funzionale per tutte le PMI sia che accettino i pagamenti presso le loro attività sia che li accettino in mobilità. Man mano che le aziende realizzano i benefici e l'usabilità degli mPOS assistiamo alla crescita di adozione di questi terminali mobili. L'ultimo trimestre 2013 ha dimostrato questa tendenza e i primi segnali mostrano che questo trend continuerà nel 2014. Noi in Visa continueremo a giocare un ruolo chiave nello sviluppo degli mPOS, assicurando che gli standard e i requisiti di conformità siano rispettati e che le soluzioni siano sicure prima che vengano implementate sui mercati.
Davide Steffanini, country manager di Visa Europe in Italia
Il 2014 sarà l'anno dell'implementazione di massa degli mPOS in Italia. Supportato dal nuovo corso legislativo introdotto quest'anno che stabilisce che dottori, avvocati e altri liberi professionisti siano obbligati ad adottare dispositivi per l'accettazione di pagamenti con carta, l'mPOS godrà di un incremento di adozione tra le aziende, in particolare tra le PMI che hanno rimandato in precedenza l'installazione dei terminali di accettazione di pagamenti con carta. A oggi tutte le maggiori banche in Italia hanno iniziato programmi significativi di diffusione di mPOS.