HP Performance Optimised Data center, l’HPC al servizio di Airbus

HP Performance Optimised Data center, l’HPC al servizio di Airbus

Airbus potenzia i propri sistemi HPC per lo sviluppo di velivoli integrando la nuova generazione di HP Performance Optimised Data center (POD) a Tolosa, in Francia, e ad Amburgo, Germania.

Grazie ai nuovi sistemi è ora possibile disporre di una potenza di calcolo sino a 1.200 TFlops, sfruttando cluster pre-integrati con server blade HP ProLiant, basati su tecnologia Intel. Le strutture garantiscono un'elevata densità, riducendo spazi e consumi energetici del 50%. Le piattaforme sono alloggiate in container lunghi 12 metri, l'equivalente di quasi 500 metri quadrati di spazio data center. All'interno sono integrati tutti gli elementi dell'HP Converged Infrastructure: server blade, storage, networking, software e gestione, nonché sistemi di raffreddamento e alimentazione. La struttura scalabile e modulare dei POD HP consente facili aggiornamenti, senza la necessità di soddisfare ulteriori fabbisogni energetici né di spazio fisico. 

Guus Dekkers, CIO di Airbus
Siamo entusiasti di continuare la nostra partnership con HP nel supercomputing. Nei prossimi cinque anni, HP continuerà a migliorare i nostri POD potenziandone la capacità e incrementandone l'efficienza energetica, assicurandoci al tempo stesso livelli superiori di disponibilità, resilienza e sicurezza. Questo migliorerà il supporto offerto ai team di ingegnerizzazione di Airbus che si occupano dello sviluppo dei velivoli.

Peter Ryan, senior vice president e general manager, HP Enterprise Group EMEA
Aziende come Airbus hanno bisogno di scenari creativi per progettare guardando alle esigenze di business future. HP continuerà a offrire le tecnologie e le operazioni più innovative e potenti al fine di supportare l'ambiente HPC di Airbus nei prossimi cinque anni.