Kaspersky Lab al fianco di Interpol ed Europol contro il cybercrime

Accordo Kaspersky e Interpol

Kaspersky Lab annuncia di avere raggiunto importanti accordi di collaborazione con Interpol ed Europol per rafforzare la lotta contro i criminali informatici. Il 1 Ottobre Eugene Kaspersky, Chairman e CEO di Kaspersky Lab ha firmato con Troels Oerting, Assistant Director di Europol e Head dello European Cybercrime Centre (EC3), un memorandum d'intesa tra Kaspersky Lab e l'agenzia di polizia dell'Unione Europea, che apre la strada a una cooperazione più significativa tra le due organizzazioni.

Il giorno precedente invece Eugene Kaspersky e Ronald K. Noble, Secretary General dell'Interpol, hanno invece firmato un accordo secondo il quale Kaspersky Lab fornirà le risorse di intelligence, hardware e software per istituire e gestire il nuovo laboratorio digitale forense dell'Interpol Global Complex for Innovation (IGCI) di Singapore, rinvigorendo la collaborazione già in essere dal 2013. Kaspersky Lab organizzerà inoltre una serie di sessioni di formazione per gli agenti dell'Interpol allo scopo di istruirli all'analisi dei malware, alle indagini in ambito digitale e alla ricerca di minacce finanziarie.

Eugene Kaspersky, Chairman e CEO di Kaspersky Lab
Questo è un vero passo in avanti nella lotta a livello mondiale contro il crimine informatico. I nostri accordi con Interpol ed Europol rappresentano un'opera pionieristica per l'intero settore della sicurezza informatica. Cooperazioni pubbliche e private di questo genere sono essenziali per migliorare la sicurezza del cyberspazio.
Entrambe le partnership sono perfettamente in linea con la nostra mission di "salvare il mondo" dalle minaccie informatiche. Considerato l'aumento costante di minacce sempre più sofisticate e diffuse, è necessario unire le forze con i corpi di polizia nazionali e internazionali e con altre aziende di sicurezza nel settore privato per combattere efficacemente l'aumento crescente di questi pericoli.
Ronald Noble, Secretary General dell'Interpol
La natura complessa e in continua evoluzione del panorama delle minacce informatiche richiede una competenza tecnica avanzata ed è essenziale che le forze dell'ordine di vari settori collaborino per combattere efficacemente il crimine informatico e accrescere la sicurezza digitale.
L'accordo di Interpol con Kaspersky Lab è un passo significativo verso un'alleanza a livello mondiale contro i cyber criminali e ci consente di garantire ai paesi membri un supporto il più aggiornato possibile per affrontare queste minacce.
Troels Oerting, Assistant Director dell'Europol e Head dell'EC3
Questo memorandum d'intesa è un'ottima base per estendere la cooperazione, già attiva, con Kaspersky Lab nello sforzo comune di combattere e prevenire il crimine informatico in Europa e non solo. È importante unire le forze, condividere le competenze e le conoscenze, e perseguire l'obiettivo comune di creare un cyberspazio libero, trasparente e sicuro. Questo è un altro grande passo verso la giusta direzione per ciascuno di noi.