Gli acquisti natalizi e la protezione dalle truffe, i consigli di Fortinet

Proteggersi dalle frodi online

Con l'aumento del giro d'affari dovuto allo shopping dei regali di Natale gli acquirenti si trovano a fronteggiare più minacce al loro portafoglio, non solo online, ma anche durante gli acquisti direttamente in negozio. Fortinet ha pubblicato un elenco delle minacce più rilevanti e alcuni consigli su come difendersi evitando possibile truffe.

Richard Henderson, Security Strategist, FortiGuard Labs
Si prevede che la spesa per gli acquisti natalizi di quest'anno risulti nettamente superiore allo scorso anno, con oltre la metà di questo aumento attribuibile ai consumatori che utilizzano smartphone. Gli acquirenti devono prestare attenzione alle possibili minacce riguardanti le loro informazioni personali e finanziarie, online, sui loro telefoni o in negozio. Sapere a quali segnali prestare attenzione e adottare misure a tutela di se stessi e dei propri dispositivi è fondamentale per evitare problemi.

Molta gente ancora non si fida della sicurezza degli acquisti online, ma non pensa che anche gli acquisti effettuati direttamente in negozio, magari pagando in contanti dopo aver prelevato dal Bancomat, possono essere a rischio. La frode ATM continua a essere un metodo utilizzato dai criminali, dal "jackpotting" dei bancomat e l'installazione di malware direttamente nell'ATM, alla lettura dei dati delle carte e la registrazione del PIN effettuato tramite microtelecamere installate sullo sportello Bancomat. In questo caso è buona norma evitare di utilizzare sportelli posti in luoghi isolati, dove i malviventi possono avere gioco facile a manomettere la cassa senza essere disturbati. Rimane sempre validissimo il consiglio di nascondere la tastiera con una mano mentre si digita il codice PIN: le microtelecamere hanno ormai dimensioni tali che difficilmente ci si può accorgere della loro presenza anche ispezionando lo sportello.

Anche usare la carta di credito o PagoBancomat direttamente nel punto vendita può non essere sicuro. Nel corso dell'ultimo anno, punti vendita infetti e altri sistemi compromessi sono responsabili di importanti violazioni in ambito retail. Un dispositivo può essere compromesso senza accesso fisico al registro e talvolta occorre molto tempo prima che i commercianti si accorgano della violazione e la neutralizzino. In questo caso è bene effettuare gli acquisti presso punti vendita conosciuti e affidabili, magari preferendo la carta di credito al PagoBancomat in virtù del servizio di protezione contro le frodi solitamente offerto dalla carta.

Infine anche per gli acquisti online non mancano le minacce dovute allo scam e a siti infetti. Come avviene per lo shopping, il malware progettato per sottrarre informazioni delle carte di credito a favore dei cibercriminali raggiunge un picco durante il periodo delle feste. Bisogna inoltre prestare attenzione a negozi online falsi che vendono prodotti contraffatti a prezzi troppo interessanti per essere veri. Ci sono diversi metodi per proteggersi dalle truffe online, primo fra tutte l'utilizzo di carte di credito ad uso singolo, limitate nel tempo o virtuali. Inoltre andranno preferiti i siti che offrono una connessione protetta tramite SSL durante la trasmissione dei dati di pagamento.