HP introduce nuovi aggiornamenti per la piattaforma cloud Helion

Novità in HP Helion

All'appuntamento annuale HP Discover 2015, HP ha presentato la nuova versione di HP Helion CloudSystem, giunto alla versione 9.0, e introdotto i miglioramenti a HP Helion Managed Cloud Services.

Secondo HP le aziende spendono fino al 90% del proprio budget IT per il mantenimento dei sistemi esistenti, ma potrebbero ridurre i costi di manutenzione del 40% attraverso il passaggio su piattaforma cloud. HP Helion CloudSystem è una soluzione cloud privata, end-to-end e integrata, pensata per aiutare i clienti a ottenere i vantaggi di un'infrastruttura ibrida, progettata per carichi di lavoro tradizionali e cloud-native, al fine di abilitare l'automazione, l'orchestrazione e il controllo su molteplici cloud, carichi di lavoro e tecnologie eterogenei.

Le novità introdotte nella recente versione 9.0 sono:

  • Supporto simultaneo per molteplici ambienti cloud, tra cui Amazon Web Services (AWS), Microsoft Azure, HP Helion Public Cloud, la tecnologia OpenStack e VMware, con la possibilità di controllare in toto la posizione in cui risiedono i carichi di lavoro.
  • L'ultima versione di HP Helion OpenStack, che espone le API del software OpenStack per semplificare e accelerare lo sviluppo e l'integrazione con altri cloud, e che offre add-on di facile utilizzo grazie a HP Helion Development Platform basato su Cloud Foundry.
  • Supporto per molteplici hypervisor, tra cui oggi Microsoft Hyper-V, Red Hat KVM, VMware vSphere e distribuzioni bare-metal, che offrono ai clienti maggiori possibilità di scelta ed evitano il vendor lock-in.
  • Supporto per cloud privati compatibili con AWS attraverso l'integrazione con HP Helion Eucalyptus, che offre ai clienti la flessibilità necessaria per distribuire i carichi di lavoro AWS esistenti nei cloud che controllano.
  • Supporto per dati non strutturati attraverso il progetto Swift OpenStack Object Storage.
  • L'ultima versione di HP Cloud Service Automation, che offre le capacità di gestione necessarie per controllare gli ambienti cloud ibridi e un percorso integrato per supportare il calcolo distribuito, la memorizzazione efficiente degli oggetti e uno sviluppo rapido di applicazioni cloud-native.
  • Un modello di configurazione intuitivo proposto come appliance virtuale, che permette l'installazione in poche ore.
Bill Hilf, Senior Vice President, HP Helion Product and Service Management
I clienti enterprise presentano una serie di esigenze legate al passaggio al cloud: alcuni necessitano di abilitare al cloud i carichi di lavoro tradizionali, altri cercano di costruire app cloud-native di ultima generazione utilizzando tecnologie moderne quali OpenStack, Cloud Foundry e Docker. Il supporto esteso per molteplici hypervisor e ambienti cloud in HP Helion CloudSystem 9.0 offre alle imprese e ai service provider una flessibilità ulteriore per ottenere i vantaggi legati al cloud per le loro applicazioni nuove ed esistenti.

La gestione dei carichi di lavoro cloud based è possibile tramite HP Helion Managed Cloud Services, che sarà lanciato anche in versione beta in HP Helion OpenStack Managed Private Cloud e HP Helion Eucalyptus Managed Private Cloud. Le caratteristiche e i vantaggi di HP Helion Managed Cloud Services, che saranno rese disponibili entro la fine dell'anno, comprendono:

  • Nuove funzionalità di provisioning automatico tramite un portale self-service basato su HP Cloud Service Automation, che permettono una distribuzione molto più rapida dei cloud.
  • Supporto per molteplici piattaforme per abilitare le proof-of-concept del cloud ibrido utilizzando HP Helion OpenStack e HP Helion Eucalyptus.
  • Funzionalità di sviluppo di applicazioni cloud-native tramite l'integrazione con HP Helion Development Platform, che consente alle imprese di sviluppare, distribuire e consegnare rapidamente le app cloud-native.