Kemp Technologies, intervista al Country Manager Stefano Bisceglia

Kemp Technologies, intervista al Country Manager Stefano Bisceglia

Intervistiamo Stefano Bisceglia, Country Manager di Kemp Technologies per l’Italia e la Grecia, con lui analizziamo le proposte aziendali per il mercato enterprise e le prospettive future.

- Come si posiziona Kemp Technologies, oggi, sul mercato italiano e globale?
KEMP Technologies a livello EMEA e USA è il terzo vendor come units vendute dopo F5 e Citrix Netscaler. Oggi conta più di 27.000 utenti in tutto il mondo. KEMP è il primo vendor (probabilmente anche l'unico) ad offrire una soluzione SDN per il mercato. Inoltre il nostro WAF, lanciato da poco, ci porta con ogni probabilità ad essere ben posizionati nel prossimo Gartner Magic Quadrant per ADC in uscita a settembre. Fino a ieri l’esigenza dell’ADC era accostata solo ad aziende Enterprise, oggi invece, ogni azienda che ha un sito o un’applicazione da pubblicare ha bisogno di questo tipo di soluzione, e grazie alla scalabilità ed all’approccio budget oriented ogni azienda si può dotare di questa soluzione. L’accesso applicativo è diventata un’esigenza core, senza accesso non c’è business per gli utenti che hanno puntato sulla digitalizzazione.

- Quali sono i vostri focus e le strategie per il periodo 2015/2016 a livello di prodotto e distribuzione?
Oggi KEMP, con gli ultimi rilasci di appliance, entra anche nel mercato enterprise. Ora abbiamo appliances che arrivano a 30 Gbps di throughput ed entro l’anno arriveremo a 40 Gbps. Il prodotto viene rivenduto tramite canale, abbiamo in questo momento dei distributori che sono misurati sulle revenue e sulla loro propositività, stiamo rivedendo questi partner. Abbiamo poi circa 40 Partner certificati. Anche loro sono in evoluzione. Entro fine 2015 ci sarà un nuovo programma di canale. Per il 2016 avremo dei distributori in grado di aiutarci nello sviluppo del canale dei partner, e dei partner in grado di affrontare progetti sia per PMI, che per large enterprise. Inoltre avremo un occhio di riguardo per i Service Provider che possono beneficiare di un listino dedicato con un canone mensile.

- Più in dettaglio, a cosa porterà il processo di riposizionamento in atto?
Per KEMP vuol dire approcciare il mercato in modo completo, riuscendo ad offrire soluzioni a valore sia per la PMI che per i large enterprise. Stiamo ottenendo infatti sempre più richieste da parte dei clienti enterprise per nostri prodotti e, pertanto, in risposta a questo abbiamo lanciato i nuovi LoadMaster 5000 e 8000. Continueremmo a scalare questi prodotti enterprise secondo la crescita di questo business. Come risultato di questo lancio, KEMP è ora un forte candidato per progetti di maggiore grandezza con importanti potenziali nuovi clienti. Abbiamo sempre avuto un set di prestazioni interessanti per i clienti enterprise e ora abbiamo anche le capacità di throughput. È chiaro che per poter fare progetti per aziende large enterprise dovremo cercare partner adatti e qualificati per poter approcciare questo mercato.

- Quali novità sono previste nell’immediato futuro?
KEMP è un’azienda molto vicina alle esigenze del mercato, sia sotto l’aspetto delle caratteristiche dei prodotti che sotto l’aspetto del budget. Stiamo lavorando in ambito SDN, WAF e ci saranno altre funzionalità importanti per rendere la nostra soluzione sempre può rispondente alle esigenze degli utenti.

- Quale segmento reputate maggiormente strategico in ottica di sviluppo del business?
Oggi KEMP non si vuole focalizzare solo in un’area di clienti, vogliamo fare in modo che per ogni esigenza ci sia un prodotto adatto, per scalabilità, affidabilità e sicurezza.

- Più in generale, qual è la Vostra visione del mercato che gravita attorno alle soluzioni per il bilanciamento del carico, in termini di maturità e possibili strade percorribili?
Nel giro di qualche anno, questa esigenza sarà pienamente compresa dagli utenti ed anche i partner saranno in grado di dare pieno supporto su questa soluzione.

- Secondo la Vostra percezione, qual è il livello di preparazione dei comparti IT aziendali in materia di soluzioni per il bilanciamento del carico?
In questo momento i comparti IT sono ancora spaventati quando devono valutare questo tipo di soluzioni, quando poi ci conoscono sono ben felici di averci conosciuto.

- Perché scegliere KEMP Technologies, quali i pregi distintivi che diversificano le Vostre soluzioni rispetto ai competitor?
KEMP Technologies si pone sul mercato come un vendor che a parità di features riesce ad essere molto budget oriented.