IDF 2015, Intel e il computing “personale”

IDF 2015, Intel e il computing “personale”

Nel discorso di apertura dell'Intel Developer Forum, il CEO di Intel Brian Krzanich ha messo in evidenza i nuovi prodotti e i programmi che abiliteranno la personalizzazione del computing. Non solo, Krzanich ha descritto le tendenze in grado di creare nuove opportunità per gli sviluppatori nell'ambito di una varietà di tecnologie senza precedenti.

Il computing è diventato sempre più personale, migliorando quasi ogni aspetto della nostra vita. Durante l’IDF, Intel ha presentato diversi aggiornamenti della tecnologia RealSense che porteranno il rilevamento della profondità a più dispositivi e applicazioni e ha annunciato nuove collaborazioni per rendere sicuro l'Internet delle cose (IoT), oltre a programmi e toolkit per sviluppatori che mirano a velocizzare l'immissione sul mercato di soluzioni IoT industriali.
Intel ha inoltre mostrato aggiornamenti sul modulo Intel Curie e ha annunciato in anteprima un nuovo concorso sotto forma di reality dal titolo “America’s Greatest Makers”, prodotto dal CEO di United Artists Media Group Mark Burnett, che sarà trasmesso sulle reti principali e sui canali di Turner Broadcasting.

IDF 2015, Intel e il computing “personale”

Novità principali dell'IDF 2015:
• La tecnologia Intel RealSense sarà disponibile in una vasta gamma di piattaforme e sarà in grado di aprire nuove opportunità agli sviluppatori per la creazione di nuovo hardware e software con capacità di rilevamento della profondità. Oltre a Windows e Android, gli sviluppatori potranno impiegare la tecnologia Intel RealSense con Mac OS X, ROS, Linux, Scratch, Unity, XSplit, OBS, Structure SDK, OSVR, Unreal Engine 4 e Google Project Tango. Inoltre, diversi sviluppatori, tra cui Razer, XSplit e Savioke, hanno annunciato nuove piattaforme, periferiche e altre soluzioni basate sulla tecnologia Intel RealSense.
• In collaborazione con Google, Intel sta favorendo l'innovazione nell'ambito del rilevamento mobile della profondità combinando le tecnologie Google Project Tango e Intel RealSense in un kit di sviluppo per smartphone Android. Il kit di sviluppo Intel RealSense per smartphone con Google Project Tango rende possibili nuove esperienze, tra cui navigazione in interni, apprendimento in base all'area, realtà virtuale, scansione 3D e altro ancora. Il rilascio del kit a selezionati sviluppatori Android è previsto entro la fine di quest'anno.
• Intel sta collaborando con United Artists Media Group di Mark Burnett e con Turner Broadcasting per dar vita a un concorso-reality dal titolo “America’s Greatest Makers” che sarà trasmesso nella prima metà del 2016 e vedrà alcuni maker gareggiare per aggiudicarsi un premio da 1 milione di dollari creando tecnologia indossabile e dispositivi consumer intelligenti e connessi basati sul modulo Intel Curie.
• Intel ha introdotto la tecnologia Intel Optane, basata sulla rivoluzionaria memoria non volatile 3D XPoint e combinata con gli avanzati controller di memoria di sistema, hardware di interfaccia e IP software dell'azienda per consentire un ampio potenziale di prestazioni in una gamma di futuri prodotti. La tecnologia Intel Optane sarà lanciata per la prima volta sul mercato in una linea di unità SSD Intel a lunga durata e ad elevate prestazioni all'inizio del 2016. La nuova classe di tecnologia di memoria potenzierà inoltre una nuova linea di DIMM Intel progettati per le piattaforme Intel di prossima generazione per data center.
• Fossil Group ha presentato in anteprima tre prodotti basati su tecnologia Intel nati dalla collaborazione con Intel nel campo degli indossabili, annunciata a settembre 2014, tra cui un orologio connesso basato su Android Wear. I prodotti saranno disponibili nel quarto trimestre di quest'anno.
• Intel ha annunciato una nuova piattaforma software creata appositamente per il modulo Intel Curie, che include l'SDK completo per hardware, firmware, software e applicazioni necessario a consentire una varietà di esperienze con i dispositivi. I kit software Intel IQ supporteranno versioni future di questa piattaforma.
• La tecnologia Enhanced Privacy Identification (EPID) di Intel verrà implementata dai principali produttori di sensori e microntroller IoT, tra cui Atmel e Microchip, per contribuire a proteggere un mondo sempre più intelligente e connesso.