Q300 e Q300 Pro, le nuove unità solid state di Toshiba

Q300 e Q300 Pro, le nuove unità solid state di Toshiba

Toshiba Europe amplia il proprio portfolio di soluzioni storage con due nuovi modelli SSD della famiglia Q300, unità con tecnologia 3-bit-per-cell e capacità sino a 960 GByte.
In particolare il modello di punta Q300 Pro, si basa sulla tecnologia 2-bit-per-cell NAND flash technology, per utenti professionali e di fascia alta, mentre il Q300 si basa sulla tecnologia 3-bit-per-cell NAND flash technology. Entrambi i modelli sono drive allo stato solido A19 NAND che operano su un controller Toshiba SSD e offrono una tecnologia a velocità avanzata, supporto zeroing trim e tecnologia Native Command Queuing.

La famiglia Q300 Pro SSD è indicata per i videogiocatori, i graphic designer, gli utenti professionali e appassionati di tecnologia. Con la tecnologia Adaptive Size SLC Write cache, l’unità Flash (MLC) 2-bit-per-cell offre, inoltre, la modalità read-only, patrol read, controllo termico e la tecnologia QSBC ECC. Il modello Q300 Pro è disponibile con capacità da 128, 256 e 512 GByte.

L'SSD Q300 nasce per supportare il processo di upgrade per i PC esistenti, in particolare per l’utenza mainstream, così come per chi lavora in mobilità. Con la tecnologia Adaptive Size SLC Write cache, l’unità Flash (TLC) 3-bit-per-cell dispone anche della modalità read-only. Il Q300 è disponibile con varie capacità: 120, 240, 480 e 960 GByte.

La gamma SSD è già disponibile ad un prezzo a partire da 121,00 Euro (Q300 Pro) e 80,00 Euro (Q300) (IVA inclusa).