PFU inaugura la nuova sede a Milano

PFU inaugura la nuova sede a Milano

PFU, società del gruppo Fujitsu, rafforza la presenza nel mercato EMEA inaugurando la nuova sede italiana a Milano, una struttura ampia e funzionale che ospita la Knowledge Suite.
Si tratta di un importante passo avanti per la società, che irrobustisce la propria visibilità in termini di posizionamento e di brand e dispone ora di un’area conferenze dedicata a corsi di formazione e meeting.
La nuova sede di Milano fa parte di un importante piano di crescita dell'azienda per l'Italia e Sud Europa e riflette l'attenzione della società sul mercato europeo.

Per l’occasione sono intervenuti Lorenzo Todeschini, Branch Manager & Legal Representative PFU (EMEA) Ltd, Tatsuya Higashida, President & Board Member PFU (EMEA) Ltd, Mike Nelson, Vice President PFU (EMEA) Ltd e Klaus Schulz, Manager Product Marketing EMEA PFU PFU (EMEA) Ltd.
Presenti, inoltre, Kiyoshi Hasegawa, President and Representative Director PFU Ltd, Sabine Holocher, PR Specialist PFU (EMEA) Ltd e lo staff giapponese ed italiano di PFU.

PFU inaugura la nuova sede a Milano

Mike Nelson, Vice President Fujitsu subsidiary PFU Ltd
L'Italia è un mercato importante e in crescita per quanto riguarda il comparto relativo all'acquisizione di documenti e la gestione dei documenti. Il nostro nuovo ufficio a Milano sarà fondamentale per continuare ad espandere il nostro business legato agli scanner documentali in tutto il Paese.

Lorenzo Todeschini, Regional Head of South Region di PFU Ltd
La nuova Knowledge Suite è per noi un valore aggiunto e sarà un luogo dove i nostri ospiti del mercato dell’acquisizione documentale saranno benvenuti e a proprio agio. La possibilità di tenere corsi di formazione e riunioni offre ai nostri Imaging Channel Partner e ISV l’opportunità di incontrarsi, confrontarsi e condividere le proprie esperienze.

Il rinnovamento della sede italiana coincide con quello della proposition di prodotto, che ha visto la presentazione dei nuovi fi-7140 e fi-7240. Si tratta di scanner documentali da 40 pagine al minuto, con vassoio carta da 80 fogli e capacità di gestione di lotti misti. Il meccanismo adottato permette di salvaguardare i documenti inseriti, evitando rotture (Paper Protection), inceppamenti e assicurando una scansione veloce e lineare (Skew Reducer).

PFU inaugura la nuova sede a Milano

Per ottimizzare gli ambienti di lavoro, i device si differenziano per le forme compatte, adatte a qualsiasi ufficio o sportello operativo, e per i ridotti tempi di avvio e attività.
La suite a corredo include ScanSnap Manager e PaperStream IP, che semplificano le operazioni post-scansione e le attività OCR.
Tra le peculiarità del modello fi-7240, la disponibilità del modulo ADF e, contemporaneamente, del piano di scansione A4, per gestire al meglio documenti delicati, volumi, libri e documenti pinzati.
In presenza di installazioni estese, tutti gli scanner possono essere gestiti in modo centralizzato tramite la piattaforma Scanner Central Admin, mentre per gli ambienti dove è richiesta una marchiatura delle pagine scansionate è possibile integrare una apposita stampante Post imprinter.