Philips BDM3275UP, poliedrico display 4K per l’ufficio e la grafica

Philips BDM3275UP, poliedrico display 4K per l’ufficio e la grafica

Il monitor Philips BDM3275UP si distingue per l’ampia diagonale da 32” e una matrice IPS-AHVA con risoluzione 4K, indicata per gli ambienti ad elevata produttività e per la grafica semiprofessionale.
La disponibilità di display ad altissima risoluzione aumenta in continuazione, a tal punto che i monitor con matrice 1080p sono ormai diventati uno standard di fatto per la maggior parte delle situazioni, indipendentemente dalla diagonale. Chi fa grafica, editing video, e chi, in situazioni piuttosto particolari, abbisogna di ulteriore spazio può affidarsi su specifiche configurazioni multi-monitor, oppure optare per singoli display da 27”, fino a 32”. In questo range, la risoluzione si innalza significativamente, arrivando ai 2.560x1.440 pixel, salendo fino ai più recenti modelli con matrice 4K, 3.840x2.160 pixel. Si tratta di un segmento di mercato che può ancora definirsi elitario, sia per una questione di budget, sia per le dimensioni, effettivamente ingombranti.

Chi fa grafica, progetta, disegna, sviluppa modelli ed elabora fotografie o video certamente rientra nel cerchia dei possibili utenti prosumer o semiprofessionali, e che potranno apprezzare le peculiarità di soluzioni di fascia medio-alta.
Il modello Philips BDM3275UP si fa notare per l’assemblaggio curato, una cornice particolarmente sottile, in rapporto alla diagonale, e per l’utilizzo di plastiche opache ben rifinite ed eleganti. La sezione posteriore prevede il fissaggio del supporto ErgoBase, che consente la regolazione in altezza (escursione 180 mm), inclinazione e la rotazione Pivot. Il meccanismo è sufficientemente preciso e conferisce stabilità al pannello LCD. La sezione inferiore destra della cornice accogli i comandi a sfioramento, indispensabili per il controllo delle funzioni OSD, per la gestione degli ingressi e delle funzionalità accessorie.

Philips BDM3275UP, poliedrico display 4K per l’ufficio e la grafica

I dati d’etichetta sono particolarmente interessanti e includono una luminosità tipica di 350 cd/mq, un contrasto nativo di 1.000:1, poi esteso sino a 50 milioni a 1 tramite algoritmo intelligente SmartContrast. Tra i vantaggi della tecnologia IPS-AHVA, oltra ai colori brillanti e particolarmente accesi, la disponibilità di un ampio angolo di visione, dettaglio molto importante su un display di queste dimensioni. L’osservatore che si trova al centro può godere di una elevata uniformità generale delle immagini ma, grazie all’angolo di visuale orizzontale di 178°, anche gli utenti che si trovano in posizione decentrata possono apprezzare immagini, foto e video di alta qualità e senza particolari penalizzazioni in termini di luminosità.
Philips dichiara tempi di risposta tipici di 12 ms sul GtG, da grigio a grigio, valori che si riducono a 4 ms attivando la funzionalità SmartResponse. Il parametro nativo segnalato può considerarsi buono se rapportato alla diagonale dello schermo e all’elevata risoluzione adottata ma è sopra la media rispetto ai display per applicazioni multimediali, tipicamente capaci di lavorare tra i 4 ms e gli 8 ms.

Sommario