TeamViewer 11, ottimizzato per Android e Chrome OS

TeamViewer 11, ottimizzato per Android e Chrome OS

TeamViewer annuncia la disponibilità della versione TeamViewer 11, dotata di innovative funzioni, quali l’accesso non presidiato ai dispositivi Android e il supporto per Chrome OS.
La piattaforma offre inoltre una facile connessione ai server headless Linux, e l’implementazione su larga scala dell’Host Android. Questa nuova versione di TeamViewer viene rilasciata pochi giorni dopo che IDC ha classificato TeamViewer in posizione di leadership di mercato nelle soluzioni software per il supporto remoto clientless.

Distribuzione su vasta scala di Host Android: TeamViewer offre agli utenti la possibilità di distribuire la app Host su tutti i loro dispositivi Android, utilizzando la funzione “Design & Deploy” presente nella console di gestione. Questa nuova funzionalità si rivela particolarmente utile per i clienti che hanno molti dispositivi Android, in quanto permette di risparmiare tempo e velocizza la distribuzione della app Host.

Nuova App Windows 10: la nuova app “TeamViewer: Remore Control” può essere utilizzata su dispositivi Windows 10 come smartphone, tablet, ultrabook e altri. Grazie a questa App di Windows Universal, gli utenti possono fornire supporto o accedere alle applicazioni presenti sui loro computer di casa mentre sono in viaggio.

In generale, le nuove funzionalità di TeamViewer 11 rispondono a 3 importanti obiettivi:

- Garantire la migliore esperienza possibile agli utenti: la principale evidenza di questo è il significativo miglioramento delle prestazioni, che rende TeamViewer 11 più veloce di 15 volte rispetto al passato, permettendo nello stesso tempo fino al 30% di risparmio sull’utilizzo dei dati. In questo modo TeamViewer 11 non è soltanto più efficiente, ma può essere usato anche in aree dove la connessione disponibile presenta problemi di banda. L’esperienza utente è inoltre migliorata grazie alla moderna interfaccia, che rende l’utilizzo di TeamViewer estremamente intuitivo e immediato.

- Prevedere i più svariati casi di utilizzo: la chat di TeamViewer è disponibile in modo ubiquo per permettere comunicazioni sicure e protette da qualunque luogo e con qualunque dispositivo. Gli utenti TeamViewer possono ora chattare dall’interno della Console di gestione e su diversi dispositivi. Inoltre, il nuovo pulsante Quick Support SOS personalizzabile consente al personale che si occupa dell’assistenza IT di inserire uno shortcut sul desktop degli utenti, in modo che i clienti possano contattare con un semplice click il supporto tecnico. Ciò garantisce una maggiore tranquillità per l’utente e offre alle aziende che forniscono servizi IT la possibilità di far diventare i clienti occasionali dei clienti regolari.

- Essere disponibili su molteplici dispositivi: TeamViewer permette una connessione facile e veloce ai sistemi headless Linux, un fattore molto importante nell’industria TLC. Inoltre, TeamViewer è la prima soluzione per l’accesso remoto sul mercato a supportare Chrome OS e l’accesso automatico ai dispositivi Android. La portata di Android va oltre gli smartphone e i tablet. Sempre più dispositivi, infatti, si basano su questo sistema operativo: POS, bancomat, display informativi e distributori automatici per citarne alcuni. L’accesso automatico è di vitale importanza per mantenere operativi questi dispositivi, poiché non è necessario che un operatore sia presente per attivare la connessione.

Kornelius Brunner, Vice President Product Management di TeamViewer
TeamViewer 11 è certamente la migliore versione mai esistita di questo software e semplifica notevolmente la vita degli utenti. Questa non è soltanto la mia opinione, ma anche quella degli utenti che hanno provato in anteprima il nuovo prodotto. I feedback che abbiamo ricevuto sono estremamente positivi e molti utenti hanno messo in evidenza il miglioramento delle prestazioni che TeamViewer 11 garantisce. Quando si tratta di migliorare i nostri prodotti, siamo molto attenti ai pareri della nostra comunità di utenti e le loro richieste sono per noi un incentivo a fornire la migliore esperienza nell’accesso remoto. Questo è ciò che abbiamo fatto durante le fasi di beta testing di TeamViewer 11. In generale, la nuova soluzione è stata progettata per fornire un’esperienza utenti senza precedenti, prevedere il maggior numero di casi di utilizzo possibile e essere disponibile su un numero superiore di dispositivi rispetto a qualunque altra soluzione presente sul mercato.