Synology a Sicurezza 2015, le novità e le strategie

Synology a Sicurezza 2015, le novità e le strategie

Synology ha partecipato a Sicurezza 2015 proponendo numerose soluzioni per la videosorveglianza, ne parliamo con la Product Manager Chloé Bordas.

- Come si è concluso il 2015?
In questi ultimi anni, il mercato italiano ha rappresentato un mercato in forte crescita. Siamo contenti di poter annunciare che l’anno scorso il nostro fatturato è cresciuto del 65% e che per quest’anno i risultati sono promettenti. Abbiamo ancora un buon potenziale di crescita e ci aspettiamo molto del mercato italiano nel 2016.
La nostra strategia per il 2015 era di puntare non solo sui piccoli business ma anche ad espanderci verso le aziende di medio-alte dimensioni. Per loro, abbiamo rilasciato nuovi prodotti come i RC18015xs+ e RXD1215sas. Questo cluster ad alta disponibilità è una soluzione ideale per le aziende che cercano continuità di business, scalabilità e strumenti completi di protezione dei dati. La nostra nuova versione DSM 6.0, oggi in beta, è stata potenziata per offrire la giusta soluzione alle aziende. Basata su un'architettura di sistema più efficiente che dispiega 64 bit su modelli compatibili e modularizza un maggior numero di applicazioni, DSM 6.0 offre miglioramenti significativi in termini di produttività, flessibilità e prestazioni.
Siamo anche entrati ufficialmente sul mercato del router con il nostro RT1900ac; un router wireless ad alta velocità studiato per gli ambienti domestici e gli uffici, che integra le tecnologie wireless più recenti per una maggiore connettività Wi-Fi rapida e affidabile. La particolarità di questo router, è il suo sistema operativo SRM (Synology Router Manager), che offre un’esperienza software rivoluzionaria incredibilmente intuitiva anche per i non esperti di tecnologia, oltre che strumenti di rete avanzati che consentono agli utenti già rodati di definire il flusso di dati nella rete.

- Come siete posizionati in Italia? Che aspettative di crescita avete in Italia?
Siamo uno dei leader nel mercato NAS in Italia e puntiamo ad essere la scelta numero uno, cosi come lo siamo nella maggiore parte degli altri paesi del mondo in cui siamo presenti.
In Italia, uno dei principali obiettivi è di avere una connessione diretta con i nostri rivenditori/integratori di sistema. Con questi ultimi, vogliano instaurare delle buone relazioni per assicurarci che abbiano la conoscenza necessaria per vendere la nostra soluzione nelle migliori condizioni possibili e che sappiano offrire un servizio post-vendita efficace ai nostri clienti. Per aiutare ad approfondire i nostri prodotti, abbiamo previsto di organizzare webinar mensili gratuiti e più eventi Synology.
E anche importante offrire loro un supporto adatto, ed é per questo che offriamo un supporto per i progetti ma anche un programma NFR (Not For Resale), per chi vuole avere un NAS per un uso interno. Abbiamo anche un team di supporto tecnico a Taiwan come in Francia, con tecnici che parlano italiano che forniscono un’assistenza efficace nella risoluzione di problematiche e quesiti tecnici.
Offriamo anche un servizio premium per alcuni dei nostri prodotti, le serie xs/xs+, tra cui cinque anni di garanzia e un servizio di sostituzione avanzato, lo SRSE, che vi permette di sostituire la vostra unità in un paio di giorni con i costi di spedizione completamente a carico di Synology.
Rispetto al futuro prossimo, il nostro obbiettivo é quindi di continuare il trend molto positivo mostrato negli ultimi anni, affinando la connessione con i nostri collaboratori in Italia e garantendo un ancora migliore supporto tecnico.

- Quanto è importante nel portfolio Synology la componente videosorveglianza?
E' difficile esprimere esattamente quanto importante sia la sorveglianza nel nostro portfolio, poiché la soluzione di videosorveglianza è integrata in tutti i nostri prodotti tramite l’applicazione gratuita Surveillance Station. Concretamente, i nostri utenti troveranno nel nostro prodotto tutte le applicazioni NAS, ma allo stesso tempo potranno godere delle nostre funzioni di sorveglianza; potranno cosi trasformare il loro NAS in una soluzione completa che centralizza la gestione del loro ambiente di videosorveglianza, con un possibile controllo remoto della visualizzazione in diretta, delle registrazioni e playback.
Siamo molto entusiasti di vedere aumentare il numero di clienti che acquistano la nostra soluzione per la sorveglianza. Questo è il motivo per cui investiamo tanto nello sviluppo della nostra soluzione e continuiamo a lanciare prodotti dedicati al mercato della sorveglianza per esaudire le esigenze dei nostri clienti. A tale proposito, abbiamo recentemente rilasciato NVR216, un prodotto di Network Video Recorder completamente dedicato alla videosorveglianza. Questo prodotto è stato pensato per i piccoli uffici e attività commerciali, che richiedono un posto dedicato alla sorveglianza. Dotato di un’uscita HDMI 1080p dedicata e un supporto fino a 4 o 9 telecamere IP, NVR216 possiede una memoria espandibile per filmati di sorveglianza e applicazioni mobili per accesso da remoto.
Al livello software, aggiorniamo regolarmente le versioni di Surveillance Station per rispondere al meglio ai requisiti del mercato e dei nostri utenti. Oggi, siamo alla versione Surveillance Station 7.1 che offre funzioni all'avanguardia oltre che prestazioni e interoperabilità per offrire la migliore esperienza di sorveglianza possibile.
Lavoriamo anche a stretto contatto con i fornitori di telecamere IP per integrare le funzioni avanzate delle telecamere, tra cui grandangolari, telecamere multi obiettivo, ingresso digitale, audio bi-direzionale, trasmissioni multiple, standard TV e protocolli RTSP/RTP.

- Quali novità introdurrete a livello strategico per il prossimo anno? Quali sono, secondo voi, i trend per il breve periodo?
Nel 2016 desideriamo continuare ad espanderci verso le medio-grandi aziende proponendo delle soluzioni sempre più innovative per rispondere ai loro bisogni in termini di produttività, affidabilità e flessibilità. Desideriamo anche rinforzare la nostra presenza sul mercato, collaborando sempre più con i nostri clienti e organizzando molti eventi non solo in Italia ma anche in tutta Europa.
Al livello prodotto, l’anno 2016 sarà marcato per il rilascio ufficiale della nuova versione 6.0 del nostro DiskStation Manager. La versione DSM 6.0 è già disponibile in Beta da un paio di mesi. Alla differenza delle versioni precedenti, la versione beta del DSM 6.0 sarà mantenuta per 6 mesi al fine d’estendere la durata di test, e rendere la versione ufficiale più affidabile. Inoltre, ciò permetterà di raccogliere più feedback dagli utenti per assicurarci che l'esperienza dell’utente sia perfetta.

Sommario