Il Ministero dell’Interno si affida a Citrix NetScaler

Il Ministero dell’Interno si affida a Citrix NetScaler

Il Ministero dell’Interno ha scelto l’infrastruttura Citrix NetScaler per incrementare la sicurezza contro possibili attacchi hacker e le prestazioni dei propri servizi.
Per la loro importanza a livello nazionale i portali e le applicazioni Web del Ministero dell’Interno sono un possibile bersaglio di attacchi Cyber sia da parte di hacker che da altri gruppi potenzialmente pericolosi.
Per proteggere l’infrastruttura dagli attacchi informatici mantenendo al tempo stessa alta la flessibilità e la facilità d’uso nei servizi erogati ai cittadini, l’organizzazione IT del ministero ha scelto di incrementare ulteriormente il livello di sicurezza delle proprie applicazioni e ciò anche in previsione del lancio di nuovi servizi online. 

Potenziare il livello di sicurezza e svilupparne le capacità di prevenzione e difesa richiede un’evoluzione: da tecnologie puntuali, concepite per indirizzare un problema specifico, a infrastrutture complete in grado di indirizzare le esigenze dei livelli applicativi.
Al fine di innalzare il livello di sicurezza dei servizi, Citrix ha quindi proposto al Ministero di sostituire la sua vecchia tecnologia di load-balancing con un’architettura basata su dispositivi Citrix NetScaler SDX. Combinando un Application Delivery Controller leader di mercato con un Web Application Firewall di ultima generazione, gli SDX sono appliance capaci di mandare in esecuzione multiple istanze isolate, in grado di ottimizzare, rendere disponibili e sicure le applicazioni erogate attraverso la tecnologia NetScaler. Numerosi test e casi d’uso hanno permesso al Ministero di validare l’efficacia della soluzione Citrix. Ad esempio, disattivando l’IPS (Intrusion Prevention System) in uso, il NetScaler SDX ha immediatamente iniziato a rilevare dei tentativi di attacco, proteggendo le applicazioni web anche a livello rete oltre che a livello applicativo, mantenendo l'esecuzione delle stesse senza interruzioni.
Data l’efficacia e la resilienza ottenuta durante le prove è stata coinvolta la struttura di Citrix Consulting nell’installazione dei nuovi dispositivi, in sostituzione dei bilanciatori esistenti.
Oggi il Dipartimento Politiche del Personale si affida a NetScaler SDX per proteggere e dare accesso a più di 25 diverse applicazioni e database.

Nel contesto della strategia di sicurezza avanzata del Ministero dell’Interno, NetScaler SDX costituisce un livello di protezione supplementare che permette di bloccare gli attacchi ai portali e alle applicazioni Web del dicastero - minacce che altri prodotti di sicurezza potrebbero non rilevare.
Grazie a NetScaler SDX, il team IT del Ministero può procedere con il rilascio di nuovi servizi (incluso quello di accettazione delle domande d’iscrizione ai concorsi pubblici online), sapendo che saranno protetti da un efficace e stratificato insieme di difese contro gli attacchi cyber.

Oltre a rendere più sicuri i servizi, un altro obiettivo del team IT era quello di migliorare le prestazioni della rete, non in grado con i vecchi sistemi di sostenere più di 300 - 400 nuove connessioni al secondo. Con NetScaler SDX, in grado di supportare facilmente migliaia di connessioni al secondo, le performance non sono più un problema. Allo stesso tempo, l’effort per la gestione da parte del personale IT del ministero è decisamente diminuito grazie ai nuovi dispositivi Citrix. L'implementazione di NetScaler SDX ha inoltre consentito al ministero di fare consolidamento dell'hardware, con un saving di circa Euro 30.000 di costi annuali.