Microsoft, un miliardo di Dollari per il cloud computing e le NGO

Microsoft, un miliardo di Dollari per il cloud computing e le NGO

Microsoft favorisce lo sviluppo e l’innovazione rafforzando l’impegno per la crescita di organizzazioni non profit, di progetti di ricerca e di iniziative di connettività.

Davos Satya Nadella, CEO Microsoft
Microsoft sta offrendo nuove opportunità a tantissime organizzazioni non profit di tutto il mondo, tramite una donazione di servizi di cloud computing – la tecnologia più importante ed innovativa della nostra generazione. In virtù di questo annuncio, più di 70.000 organizzazioni avranno accesso a una tecnologia che li aiuterà a superare le loro sfide più decisive, generando nuova crescita in maniera equa.

Nell’ambito del programma Microsoft Philantrophies, Microsoft ha oggi comunicato la partenza di tre nuove iniziative:

- Un miliardo di Dollari di donazioni in risorse cloud computing per le NGO, includendo le tecnologie più innovative come Microsoft Azure, Enterprise Mobility Suite, Customer Relationship Management Online e Power BI, tutte dirette alle organizzazioni non profit. Questo piano si va ad aggiungere a quanto già offerto attualmente con un simile progetto per Office 365. Tramite questa iniziativa, Microsoft vuole raggiungere nei prossimi 3 anni oltre 70,000 organizzazioni in tutto il mondo, offrendo loro la possibilità di beneficiare di tutta la potenza del cloud per poter gestire le loro attività e progetti.
- L’estensione del programma Microsoft Azure for Research, che garantisce risorse gratuite di storage e computing sulla piattaforma Azure per accelerare i progetti di ricerca delle Università.
- Lo sviluppo di iniziative che uniscono la connettività alla rete e i servizi cloud in alcune comunità svantaggiate di tutto il mondo. In particolare l’obiettivo è di supportare 20 progetti in 15 paesi entro la metà del 2017.

Ad oggi Microsoft Italia ha donato tecnologia a 2294 organizzazioni non profit.
Un numero importante, a cui si è aggiunta un'ulteriore accelerazione grazie ad un roadshow itinerante realizzato con TechSoup e Fondazione Cariplo, che ha fatto sinora tappa in 7 città italiane, per spiegare come la tecnologia può e dev’essere considerata un fattore abilitante per tutte le realtà che operano nel terzo settore.

Il desiderio di fornire alle non profit facile accesso ai servizi Microsoft Cloud, inclusa la potente piattaforma Microsoft Azure, si unisce all’impegno di lungo termine di Microsoft nel rendere la tecnologia più avanzata accessibile a costi bassi o nulli per tutte quelle organizzazioni dedicate a risolvere alcune delle problematiche più difficili della società.