Webroot SecureAnywhere, la protezione cloud proattiva e “leggera”

Webroot SecureAnywhere, la protezione cloud proattiva e “leggera”

Webroot SecureAnywhere è una soluzione antivirus e antimalware che lavora attraverso un’intelligenza cloud, si distingue per la velocità operativa e le limitate risorse richieste.
Si tratta certamente di un pacchetto diverso dai comuni antivirus. In primo luogo, la piattaforma lavora in tempo reale, costantemente aggiornata attraverso il cloud e la Webroot Intelligence Network. Proprio per questo è in grado di assicurare una protezione più puntuale rispetto agli antivirus che lavorano unicamente attraverso il riconoscimento mediante “firma”.

Webroot deve la propria “leggerezza”, in termini di risorse necessarie, proprio grazie a questa scelta progettuale. Non sono infatti necessari numerosi task a livello di endpoint e non viene richiesta un’elevata quantità di memoria per l’esecuzione degli script di protezione. Il concetto è di per sé molto interessante e lascia intravedere una logica progettuale di base molto innovativa, anche se non unica, dato che altri competitor adottano schemi di riconoscimento tramite il cloud, spesso in modalità ibrida, attingendo alle risorse locali e web in base alle necessità.
Il costante confronto delle minacce rilevate con l’intelligenza remota della rete Webroot consente a questo antivirus di identificare le minacce con maggiore velocità.
In pratica il modello basato su “firme” viene in questo caso sostituito da un’architettura capace di rilevare e neutralizzare attacchi e minacce in tempo reale.
La soluzione si dimostra particolarmente efficace in caso di malware "Zero Day", ossia di codice rilasciato da poco e ancora sconosciuto. In condizioni ideali, il sistema può rilevare l’anomalia e avviare un processo di sandboxing per l’esecuzione in ambiente sicuro della minaccia. I processi lanciati dal presunto malware sono così tracciati e registrati, garantendo un’elevata sicurezza del singolo endpoint e della rete. In caso di minaccia in grado di manomettere file utente o di sistema, Webroot consente il roll-back della macchina, ripristinando lo stato precedente all’infezione.

Il sistema è dunque indicato per una protezione puntuale di client PC Windows, Mac OS e terminali mobile iOS e Android. Manca invece il supporto per Windows Phone.

Sommario