Adobe porta al NAB di Las Vegas le novità della suite Creative Cloud

Adobe porta al NAB di Las Vegas le novità della suite Creative Cloud

Adobe presenta al National Association of Broadcasters di Las Vegas le nuove funzionalità di Creative Cloud per il video editing, motion graphics, audio e collaborazione.
Le media company e il mercato dell’entertainment associano queste funzioni avanzate per la creazione di contenuti ad Adobe Primetime per offrire contenuti video e televisivi trasmissibili su vari schermi. Con gli strumenti di digital marketing di Adobe, le reti televisive e i provider di servizi di pay‐TV possono migliorare l’acquisizione, il coinvolgimento e la monetizzazione degli spettatori mano a mano che questi iniziano a fruire di contenuti “over the top” (OTT) attraverso i dispositivi connessi, come Apple TV, Sony PlayStation, Roku e Microsoft Xbox. Al NAB Adobe mostrerà una dimostrazione degli strumenti aggiornati e dei nuovi workflow presso lo stand N. SL3910 nel padiglione Sud (inferiore) del Las Vegas Convention Center e negli stand di oltre 120 partner.
Gli strumenti video Adobe Creative Cloud sono sempre più usati per l’editing sia dei grandi successi cinematografici di Hollywood sia delle realizzazioni indipendenti.
Gli strumenti video Creative Cloud danno inoltre vita a una nuova generazione di contenuti diffusi attraverso i canali social, come YouTube, Facebook e Instagram.

Adobe offre una tecnologia che crea costantemente opportunità creative inimmaginabili per la produzione di video e film, rendendo l’esperienza molto coinvolgente. Nella prossima release di Creative Cloud – che sarà disponibile all’inizio dell’estate – Premiere Pro CC si arricchirà di nuove funzioni di realtà virtuale, come la modalità “campo visivo” per i media sferici combinati. Inoltre, grazie all’integrazione di Adobe Stock nelle app CC, i clienti hanno già visto aumentare di 10 volte la loro produttività grazie all’aggiunta di contenuti da stock ai progetti creativi, tra cui i video. Nella prossima release, Adobe Stock vedrà migliorare le connessioni con le app CC e i nuovi workflow consentiranno agli utenti di Adobe Bridge e Lightroom di contribuire al mercato Adobe Stock direttamente dall’interno dell’applicazione.

Ecco altre importanti funzioni di Creative Cloud in arrivo:
- L’editing immediato durante l’importazione permette all’utente di Premiere Pro CC di lavorare anche durante il processo d’importazione di file audio e video in background.
- I potenti proxy workflow di Premiere Pro CC e Adobe Media Encoder CC permettono di lavorare con facilità utilizzando media pesanti da 8K, HDR e HFR e di passare liberamente dal formato nativo al proxy – anche su macchine leggere.
- Gli strumenti Lumetri Color potenziati in Premiere Pro CC aggiungono HSL Secondaries per espandere il toolkit degli editor e rendere così più facili la correzione e l’adattamento del colore in ogni produzione.
- Il nuovo motore di anteprima video e audio in After Effects CC assicura la perfetta riproduzione dei frame nascosti per un’esperienza gradevole.
- Il Character Animator, più semplice e più efficiente, semplifica la creazione di pupazzi e permette di taggare con facilità i vari layer degli stessi e di registrare riprese multiple del movimento dei personaggi. L’utente può animare i pupazzi per
rispondere al movimento e avviare l’animazione di conseguenza.
- Il nuovo pannello Essential Sound di Audition CC permette di mixare contenuti audio con risultati professionali.
- Gli asset di Adobe Stock si trovano velocemente grazie alla nuova ricerca con filtro nelle Creative Cloud Libraries. Gli asset autorizzati presenti nella library sono contrassegnati per facilitarne l’identificazione, i video sono corredati d’informazioni su durata e formato e i video salvati sono collegati alle anteprime nel sito Adobe Stock.