Veeam, la Digital Transformation aumenta la richiesta di disponibilità

Veeam, la Digital Transformation aumenta la richiesta di disponibilità

La Digital Transformation aumenta la richiesta di disponibilità dei dati e delle applicazioni delle aziende e alimenta la crescita a doppia cifra di Veeam nel Q1 del 2016.
Veeam Software annuncia una crescita del 24% dei ricavi nel primo trimestre del 2016 rispetto allo scorso anno, l’ennesima dimostrazione della continua richiesta della disponibilità dei dati e delle applicazioni.
Con una crescita del 75%, rispetto all’anno scorso, nei ricavi da ordini da grandi clienti, il primo trimestre dimostra, ancora una volta, che le imprese stanno adottando l’approccio innovativo di Veeam per le soluzioni di availability, garantendo SLA (service level agreement) per recovery time e point objectives (RTPO) di meno di 15 minuti per tutte le applicazioni e i dati.

Ratmir Timashev, CEO di Veeam
Il backup è superato. La salute del backup non migliorerà di certo, quello a cui bisogna puntare, e che ci viene richiesto, è la disponibilità dei dati e delle applicazioni. Una recente ricerca dimostra che l’84% dei CIO ammette che le proprie imprese hanno un Availability Gap, ovvero un divario tra ciò che l’IT può offrire e le richieste degli utenti in termini di disponibilità di dati e applicazioni. Veeam continua ad aiutare le aziende a risolvere questa sfida, e i risultati di questo trimestre dimostrano che le soluzioni per l’Availability di Veeam sono sempre le più richieste. Ci aspettiamo che questa crescita continui per tutto il 2016.

Peter Ruchatz, CMO di Veeam
Sappiamo che l’Availability è al centro della digital trasformation. Tutte le imprese, indipendentemente dalla loro grandezza, si stanno digitalizzando per migliorare drasticamente le performance e l’esperienza del cliente. Nel mondo digitale rapido e in costante cambiamento non ci si può accontentare e non ci possono essere scuse per il downtime. Veeam supporta i CIO a compiere questo cambiamento all’interno delle proprie imprese.

Veeam continua a riscontrare un’incredibile crescita del cloud, specialmente con l’aumento della richiesta per il Disaster Recovery as Service (Draas). Festeggiando il suo sesto anno, il programma Veeam Cloud & Service Provider (VCSP), che offre opportunità già pronte ai service provider per acquistare nuovi clienti e avere costanti ricavi, ha riscontrato un aumento dell’82% per quanto riguarda il numero di transazioni rispetto all’anno scorso. Il programma VCSP è cresciuto fino ad avere più di 11.200 service e cloud provide in tutto il mondo, e più di 1.300 di questi partner hanno la licenza di fornire servizi per Veeam Cloud Connect. Veeam Managed Backup Portal per Service Provide, reso disponibile nel primo trimestre, è un’ulteriore aggiunta al grande portfolio di Veeam per quanto riguarda le offerte relative al cloud, integrando Veeam Cloud Connect ed offrendo una piattaforma globale e multi-tenant per permettere il backup-as-a-service (Baas) e il DRaaS dai service provider del network di Veeam.

Durante il Q1 2016, Veeam ha anche ottenuto il seguenti risultati:
· 193.000 clienti in tutto il mondo: Veeam ha aggiunto quasi 11.000 clienti nel Q1 2016, con una media storica di 3.500 nuovi clienti al mese.
· 11.1 milioni di Virtual Machines sono protette con soluzioni Veeam Availability.
· 39.000 ProPartner in tutto il mondo: l'impegno di Veeam sul canale continua ad attirare nuovi rivenditori, service provider e VAR.
· Ricavi dalla nuova licenza di Microsoft Hyper-V: una crescita del 34% rispetto lo stesso periodo dell’anno precedente.
· World Availability Day: Per rispondere al cambiamento delle richieste degli utenti per l’Always-On Enterprise, e per educare il mercato sul fatto che il solo backup non è più sufficiente, Veeam ha celebrato il 30 marzo il secondo World Availability Day.