John Hsuan è il nuovo Presidente globale di D-Link

John Hsuan è il nuovo Presidente globale di D-Link

Il nuovo Presidente globale John Hsuan succede a Roger Kao e punta su eccellenza e sostenibilità per consolidare la crescita, adottando un percorso di riorganizzazione della divisione europea.
Hsuan, che vanta oltre 20 anni di esperienza nel settore dell’innovazione tecnologica, proviene da UMC - un’importante azienda di produzione di semiconduttori con sede a Taiwan - di cui è Vice Presidente onorario. In D-Link sarà a capo delle operazioni globali della società, dirigendo complessivamente oltre 3,000 dipendenti (di cui 642 addetti alla R&D) divisi in 185 uffici vendita in 65 Paesi. Hsuan si impegnerà per “far crescere ulteriormente il valore del brand D-Link, ponendo maggior attenzione all’utilizzo della tecnologia e a come i consumatori interagiscono con i dispositivi, rafforzando i valori dell’eccellenza e della sostenibilità”.

Roger Kao, attuale Chairman di D-Link
John Hsuan porta in D-Link una nuova generazione di idee, aspirazioni e opportunità, e sono certo che, sotto la sua leadership, l’azienda saprà innovare e fornire un prezioso contributo in un mondo sempre più interconnesso.

I cambiamenti interessano anche il ramo europeo dell’azienda, che avvia oggi una nuova organizzazione interna: Thomas von Baross, già Vice President della divisione Central e Eastern Europe, dirigerà anche la struttura Northen, costituendo così un unico blocco “Central, Northen e Eastern Europe”, che si affianca a quello presieduto dall’italiano Stefano Nordio, “Southern Europe e UKI”. Questa suddivisione consentirà di sfruttare al meglio le economie di scala e implementare rapidamente i piani aziendali per una crescita più solida e una maggiore soddisfazione del cliente.

Kevin Wen, Presidente di D-Link Europe
Il nuovo Chairman globale si è impegnato ad ascoltare i bisogni dei consumatori riconoscendo, in particolare, l’attenzione all’innovazione tecnologica, che è tipica del mercato Europeo. Il cambiamento ai vertici aziendali e la nuova riorganizzazione della struttura europea sono fattori importanti che ci permetteranno di migliorare per rimanere leader in un settore competitivo e in continua evoluzione come il nostro.