IDC, la forte crescita del mercato delle App mobili aziendali

IDC, la forte crescita del mercato delle App mobili aziendali

IDC evidenzia l’importanza delle App nell’economia moderna e nel processo di business, la spesa in App mobili enterprise sfiorerà i 5 miliardi di dollari nel 2019.
Il poter fornire agli utenti applicazioni in grado di consentire l’accesso ovunque, in ogni momento e da qualsiasi device ai dati aziendali per svolgere il proprio lavoro è ormai diventato un imperativo strategico per tutti i fornitori di applicazioni enterprise.

Le applicazioni mobili enterprise comprendono nella definizione di IDC tutte quelle soluzioni dedicate a un’attività o a un processo aziendale, declinate anche sulla base di specifiche esigenze settoriali, sviluppate espressamente per essere utilizzate in mobilità – dentro e fuori l’azienda - da device quali gli smartphone, i tablet e ora persino i wearable. Possono essere rivolte ai dipendenti, ma anche agli attori della catena del valore come i partner e i fornitori, oppure destinate al contatto con il cliente. Appartengono al catalogo delle App enterprise mobili le soluzioni ERM, CRM, di collaborazione, di gestione dei contenuti, di operations e manufacturing, e di altre categorie.

Il mobile è diventato il canale d’interazione preferenziale per molti utenti, dunque mettere a disposizione un’App aziendale per svolgere un’attività specifica offre notevoli potenziali benefici in termini di produttività, esperienza d’uso e customer satisfaction, sia nei processi business-to-business (B2B) che in quelli business-to-consumer (B2C).

IDC, la forte crescita del mercato delle App mobili aziendali

Non deve pertanto sorprendere che il mercato delle applicazioni enterprise stia rapidamente crescendo e trasformandosi. Non è più sufficiente limitarsi a fornire API per estendere un esistente processo di business. Vanno curati nel dettaglio gli aspetti dell’interfaccia utente e dell’usabilità, affinché lungo tutto il processo e su ogni device gli utenti possano disporre della stessa esperienza d’uso.

Secondo gli ultimi dati di IDC, il valore del mercato mondiale delle app mobili enterprise è cresciuto da 2,6 miliardi di dollari nel 2014 a poco più di 3 miliardi nel 2015. Le stime di IDC parlano di un mercato che supererà i 3,5 miliardi di dollari nel 2016, fino ad arrivare a sfiorare i 5 miliardi nel 2019.

La categoria di App mobili su cui si concentra maggiormente la spesa nel 2016 è quella ERM (enterprise resource management), mentre quella che crescerà di più in termini percentuali nella finestra 2014-2019, tanto da insediare come valore assoluto l’ERM nel 2019, è quella delle soluzioni di collaborazione (+19,3% di CAGR, contro la media del 13,1% del totale delle app mobili enterprise).

Quello delle app mobili sarà uno dei temi al centro dell’edizione 2016 dell’IDC Mobiz Mobility Forum, che si terrà a Milano il prossimo 22 giugno. L’IDC Mobiz da molti anni ormai rappresenta il principale evento sull’enterprise mobility in Italia, con la partecipazione di analisti IDC, esperti di mobility dei principali vendor mondiali e CIO di importanti aziende italiane.

Daniela Rao, senior research & consulting director di IDC Italia, e Gabriele Roberti, research & consulting manager di IDC Italia, hanno spiegato nel tradizionale keynote speech d’apertura del Mobiz come stia oggi maturando in tutto il mondo il concetto dell’Enterprise of Everything, in cui smartphone, tablet, wearable e sensori contribuiranno a trasformare i processi aziendali e ad abilitarne di nuovi, fissando nuovi punti di riferimento per tutto il business del futuro. Esperti del settore e CIO italiani porteranno poi la loro personale esperienza e visione nel corso della mezza giornata di lavori.