Satispay, lo smartphone “parla” con la cassa e abilita il mobile payment

Satispay, lo smartphone “parla” con la cassa e abilita il mobile payment

Satispay, azienda italiana attiva nel settore del mobile payment, apre un canale di comunicazione diretto tra l’app installata sullo smartphone dei consumatori e il software di cassa.
Nello specifico la soluzione è stata sviluppata grazie alla collaborazione con Cigierre – Compagnia Generale Ristorazione SpA, titolare tra gli altri dei format Old Wild West e Wiener Haus - e il loro fornitore del software di cassa, il Gruppo Zucchetti.
Il modello Satispay non prevede l’utilizzo delle carte di credito ed è caratterizzato da una totale indipendenza rispetto ad operatori telefonici e banche su cui poggia il conto corrente e relativo IBAN collegato all’app di pagamento. Satispay ha saputo trasformare un processo complesso e costoso in un’applicazione che permette di trasferire denaro agli altri contatti della rubrica attivi e di pagare nei negozi con la stessa semplicità di un messaggio su WhatsApp. Non solo, il sistema è conveniente, poiché grazie alla sua totale indipendenza dai sistemi tradizionali di pagamento, è sempre gratuito per gli utenti privati e vantaggioso per gli esercenti per i quali non è applicato alcun canone mensile ed è prevista una commissione fissa pari a 0,20 Euro solo per le transazioni superiori ai 10 Euro.

Le prime insegne in cui i consumatori potranno mandare dal proprio smartphone il pagamento direttamente alle casse saranno proprio Old Wild West e Wiener Haus. L’integrazione è già operativa nei tre ristoranti Old Wild West di Udine e sarà diffusa dalle prossime settimane a partire dalle province di Torino e Milano, con l’obiettivo di coprire la rete nazionale composta da oltre 160 punti vendita entro l’autunno.
L’annuncio dell’integrazione con il software di cassa TCPOS del Gruppo Zucchetti, a pochi giorni dall’integrazione con i POS Ingenico (che sarà operativa entro la fine dell’anno su 83 mila esercenti clienti del Credito Cooperativo), rientra nella chiara strategia di Satispay di facilitare l’adozione del suo sistema alternativo di pagamento attraverso qualunque dispositivo già installato nei negozi: dal POS al PC fino al software di cassa stesso. Obiettivo: permettere agli esercenti di abbattere i costi di accettazione dei pagamenti elettronici, incrementando la penetrazione del sistema.
Il Gruppo Cigierre si conferma precursore, anche tecnologicamente, nell’industria della ristorazione.
Alla continua ricerca del miglioramento della customer experience in un’ottica di omnicanalità, l’azienda friulana continua ad ampliare i servizi al cliente attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie sempre cercando di anticipare il mercato.