AMD Radeon RX470 e RX460, per una grafica “Future–Proof”

AMD Radeon RX470 e RX460, per una grafica “Future–Proof”

Il chip maker AMD, dopo aver presentato la potente Radeon RX480, ha recentemente svelato le caratteristiche della gamma RX, che si arricchisce dei modelli RX470 e RX460.
Se, di fatto, la RX480 rappresenta l’attuale top della serie e si qualifica come board ad alte prestazioni per il VR gaming e le attività multimediali e 3D oltre 1080p, le nuove arrivate promettono di mantenere un elevato tasso tecnologico e di innovazione. L’obiettivo è quello di soddisfare la maggior parte degli appassionati e dei cosiddetti prosumer, alla ricerca di soluzioni a lenta obsolescenza, capaci di assicurare alte performance con i titoli di oggi e di domani.
Proprio per questo, AMD sottolinea la bontà dell’architettura Polaris, che caratterizza tutte le GPU Radeon RX e la disponibilità di una tecnologia “Future-Proof”. Con l’intento di offrire il massimo entro un range di spesa di 100 USD – 300 USD, AMD ha rilanciato la RX480, ideale per la VR, ma punta a diffondere le nuove soluzioni di fascia media, complici i prezzi interessanti e il pieno supporto DirectX12 e Vulkan. Il pieno supporto delle API di nuova generazione consente a queste board un vantaggio competitivo che si quantifica nel 30% circa (OpenGL Vs. Vulkan) e del 20% - 40% considerando le diffuse DirectX 11, rispetto alla versione 12.

AMD Radeon RX470 e RX460, per una grafica “Future–Proof”

Le nuove Radeon RX dispongono inoltre dell’innovativa funzionalità “Asynchronous Compute”, capace di incrementare sino al 11% le performance con in titoli più recenti, grazie all’attenta analisi nell’uso degli shader e a un algoritmo di prelazione tra la componente grafica e il sistema di Compute.
In aggiunta, il supporto per la codifica a due passaggi consente di generare video di alta qualità, utilizzando le piattaforme di registrazione più diffuse, il tutto senza interrompere la sessioni gaming.
AMD ha lavorato intensamente per migliorare le specifiche della nuova generazione di GPU rispetto alla precedente e offre oggi soluzioni in grado di soddisfare un’ampia platea di utenti. Le board sono infatti compatibili DisplayPort 1.3 HBR3 e 1.4 HDR Ready, vantano supporto HDMI 2.0 e HDR, per uno spazio colore più ampio, elevata luminanza e contrasto, oltre al supporto FreeSync su oltre 80 monitor in commercio.

AMD Radeon RX470 e RX460, per una grafica “Future–Proof”

Per i più esigenti, è stato messo a punto un sistema di controllo e gestione del sistema di ventilazione particolarmente dettagliato e granulare. La piattaforma consente di regolare automaticamente le ventole in base al tuning preferito, o per una maggiore silenziosità.

Radeon RX470 rappresenta una soluzione di fascia medio/alta, si distingue per l’integrazione di 32 Compute Unit, 2.048 Stream Processor e per un clock di 1.206 MHz. Di seguito le specifiche complete.

AMD Radeon RX470 e RX460, per una grafica “Future–Proof”

Con la Radeon RX460, AMD intende catturare l’attenzione degli utenti particolarmente attenti al portafoglio e proponendo un articolo “best buy” per il proprio segmento. La board si differenzia per un layout corto, perciò facilmente integrabile anche in miniPC e soluzioni compatte (sono previste varianti mobile). La GPU dispone di 14 CU, 896 Stream Processor e lavora con un clock di base di 1.200 MHz. Di seguito le specifiche.

AMD Radeon RX470 e RX460, per una grafica “Future–Proof”