ESET, arrivano Nod32, Internet Security e Smart Security Premium 10

ESET, arrivano Nod32, Internet Security e Smart Security Premium 10

ESET Italia svela le peculiarità della rinnovata gamma di soluzioni mainstream e offre un’analisi privilegiata in materia di cyber-security e minacce ransomware.
A illustrare le principali novità dei prodotti ESET Nod32 Antivirus 10, Internet Security 10 e Smart Security Premium 10, Anna Cerimele, Marketing Communication Manager e Massimiliano Ghelli, Technical Supporto Specialist di ESET.
I tre nuovi prodotti soddisfano le esigenze tipiche di security del mondo home e soho, ma possono essere integrate e gestite con facilità anche nel mondo professionale, nelle piccole imprese e nei gruppi di lavoro non troppo estesi e privi di un comparto di amministrazione IT.

Nel corso degli anni, dalla fondazione nel 1992 a oggi, ESET si è sempre contraddistinta per un’architettura software leggera, poco gravosa per l’hardware, e per le funzionalità evolute. Questo ha permesso alla società di raggiungere i 200 milioni di utenti e di ampliare il proprio business in 180 Paesi, mantenendo la sede storica a Bratislava, affiancata nel tempo da una sede commerciale a San Diego e numerosi filiali in tutto il mondo.

La tecnologia proattiva è il fulcro delle più recenti release, un meccanismo che consente di analizzare e isolare le possibili minacce senza dover attendere il rilascio di firme per il database antivirus. Il sistema mette dunque al riparo dai cosiddetti zero-days, dagli attacchi basati su script che sfruttano vulnerabilità di sistema o convenzionali codici abilitati tramite java-script o windows powershell.
Se Nod32 offre la protezione basilare per PC e client dove viene svolta un’attività minima, Internet Security 10 e Smart Security Premium 10 sono in grado di garantire un tasso di sicurezza sensibilmente superiore.

ESET, arrivano Nod32, Internet Security e Smart Security Premium 10

Anna Cerimele, Marketing Communication Manager di ESET, Massimiliano Ghelli, Technical Support Specialist di ESET

I due pacchetti consentono di monitorare e controllare in modo continuo le attività della webcam inserita nel proprio notebook, oggi strumento di spionaggio diretto tra i più usati. Con il firewall software e la “protezione router”, le suite ESET si occupano di verificare l’elenco dei dispositivi connessi alla rete, un’analisi che include ogni tipo di device (anche stampanti o NAS) e consente agli utenti di avere sempre sotto controllo lo stato della propria LAN/WLAN.
Sempre per i pacchetti più evoluti, è inclusa la protezione per lo shopping online e l’home banking, resa possibile attraverso un browser protetto ad hoc. Sono disponibili filtri e blocchi parentali e la crittografia dei dati tramite Eset Secure Data.
Per gli utenti che sceglieranno Smart Security Premium 10 è prevista la disponibilità di una componente Password Manager, per la gestione centralizzata del database delle parole chiave che utilizziamo per i servizi online. L’archivio di password sarà cifrato con chiave AES a 256 bit e sarà custodito nel cloud ESET. La Smart Security offre, inoltre, un meccanismo antifurto che semplifica la localizzazione di device persi o rubati.

Tutte le suite presentate si avvantaggiano di una nuova logica operativa e di un engine con tecnologia multilivello, capace di intervenire efficacemente per la riduzione del rischio, anche in caso di ransomware o cryptovirus. A un primo scudo anti-vulnerabilità, si affianca il sistema di controllo del traffico in entrata al sistema, uno scanner che individua possibili anomalie del codice. Successivamente il dato viene confrontato con la reputation cache e il motore euristico, per una approfondita analisi comportamentale.

Di fatto, Exploit blocker monitorizza il codice e le differenti attività in esecuzione, alla ricerca di possibili comportamenti sospetti. Se, nonostante questo, una minaccia riuscisse a fare breccia nel PC è attivo un controllo post-infezione tramite Live Grid, il potente sistema di protezione malware di ESET basato sul cloud. L’engine incorpora, infine, un’architettura capace di individuare la possibile affiliazione del nostro sistema a pericolose botnet, gestite tramite server C&C.

Con Nod32 Antivirus 10, Internet Security 10 e Smart Security Premium 10, ESET abbandona il supporto diretto per Windows XP ma, come confermato da Massimiliano Ghelli, con il codice di attivazione dei prodotti odierni è possibile utilizzare versioni precedenti, ancora compatibili con l’obsoleto, ma molto diffuso, ambiente di lavoro Microsoft. Il supporto previsto per questa modalità di installazione sarà garantito per tre anni.
Le suite presentate non sono di tipo multi-device (esiste un’offerta specifica in questo senso, ESET Multi-Device Security Pack).

In termini di orientamento e offerta di mercato, ESET conferma il proprio posizionamento Soho / PMI e consumer per il 2017, anche se è in atto una strategia di crescita verso il mercato aziendale, come testimoniano alcune partnership in via di sviluppo con la pubblica amministrazione.