Intel pronta per supportare l’intelligenza artificiale del futuro

Intel pronta per supportare l’intelligenza artificiale del futuro

Intel rende nota la propria strategia a supporto dell’IA con nuovo hardware, software e una partnership con Google.

Brian Krzanich CEO di Intel
Intel si trova in una posizione unica per abilitare e accelerare le promesse dell’intelligenza artificiale. È impegnata su questo fronte e investe significativamente in tecnologia e risorse per sviluppatori al fine di far progredire l’IA per le aziende e la società in generale.

Intel Nervana è il nome della nuova piattaforma Intel a sostegno dei professionisti dei dati, un aiuto per risolvere sfida di livello mondiale con una tecnologia standard.
Attualmente il 97% dei server di data center che eseguono carichi di lavoro IA è basato su piattaforma Intel, che offre soluzioni flessibili e ottimizzate con processori Intel® Xeon e Intel® Xeon Phi.
La piattaforma Nervana verrà supportata da chip in silicio “Lake Crest” nella prima metà del 2017, questo chip è ottimizzato per le reti neurali, per migliorare le prestazioni del deep learning, offrendo una densità di calcolo notevole con un’interconnessione ad elevata larghezza di banda.

Diane Bryant, Executive Vice President e General Manager del Data Center Group
Ci aspettiamo che la piattaforma Intel Nervana offra prestazioni eccezionali e drastiche riduzioni del tempo necessario per addestrare reti neurali complesse. Prima della fine del decennio, Intel renderà disponibile un incremento prestazionale di 100 volte che metterà il turbo al ritmo dell’innovazione nell’emergente settore del deep learning.

Bryant ha annunciato che la prossima generazione di processori Intel Xeon Phi migliorerà di 4 volte le prestazioni rispetto alle generazioni precedenti nel settore del deep learning.
A parte il silicio, Intel ha messo in evidenza altre risorse per l’IA, tra cui la tecnologia Intel Saffron, una soluzione all’avanguardia per i clienti alla ricerca di informazioni aziendali strategiche. La piattaforma della tecnologia Saffron sfrutta le tecniche di ragionamento basate su memoria e l’analisi trasparente di dati eterogenei. Questa tecnologia è anche particolarmente adatta ai dispositivi di piccole dimensioni, rendendo possibile l’analisi locale intelligente attraverso l'Internet delle cose e contribuendo all’avanzamento dell’intelligenza artificiale collaborativa allo stato dell’arte.
Intel e Google hanno annunciato un’alleanza strategica per aiutare l’IT aziendale ad offrire un’infrastruttura multi-cloud aperta, flessibile e sicura per le organizzazioni. La collaborazione comprende integrazioni di tecnologia incentrate su Kubernetes* (container), apprendimento automatico, sicurezza e IoT.

Per promuovere la ricerca e la strategia di IA, Intel ha annunciato la formazione di un comitato AI Intel Nervana, composto da leader di settore e del mondo accademico. Intel ha annunciato quattro membri fondatori: Yoshua Bengio (Università di Montreal), Bruno Olshausen (Università della California, Berkeley), Jan Rabaey (Università della California, Berkeley) e Ron Dror (Università di Stanford).

Inoltre, Intel sta lavorando per rendere l’intelligenza artificiale più accessibile. A tal fine, l’azienda ha presentato l’Intel Nervana AI Academy, per consentire un ampio accesso degli sviluppatori alla formazione e agli strumenti legati all’intelligenza artificiale. Intel ha presentato anche l’Intel Nervana Graph Compiler per accelerare i framework di deep learning su silicio Intel.

Doug Fisher, Senior Vice President e General Manager del Software and Services Group di Intel
Intel può offrire tecnologie di importanza fondamentale per guidare la rivoluzione dell’intelligenza artificiale, ma in ultima analisi dobbiamo collaborare a livello di settore (e di società) per raggiungere tutto il potenziale dell’IA.