Intel Security, solo il 45% dei consumatori protegge i propri device

Secondo Intel solo il 45% dei consumatori protegge i propri dispositivi

Un’indagine di Intel Security sottolinea come gli utenti, spesso, ignirano le più semplici misure di sicurezza per i propri dispositivi connessi.
Secondo la ricerca Intel Security l’arrivo delle festività vedrà un aumento dei dispositivi nelle mani dei consumatori che riceveranno device intelligenti e connessi come regalo, solo il 45% degli intervistati, 58% in Italia, prevede di prendere misure di sicurezza per proteggere i propri dispositivi connessi. Sebbene gli utenti siano a conoscenza che sia importante proteggere i propri dispositivi, quasi la metà (46% e 36% in Italia) non è sicura di adottare misure adeguate per farlo.

L’importanza della sicurezza dei nostri device è fondamentale per evitare attacchi di tipo DDoS. In un recente attacco di questo tipo migliaia di dispositivi di tipo IoT, come delle webcam non protette, sono stati utilizzati per interrompere il servizio di siti web popolari, generando danni ingenti. Un piccolo contributo degli utenti per mettere in sicurezza i propri device può aiutare a prevenire o limitare attacchi di grande portata.
Mentre la maggior parte degli intervistati è consapevole delle vulnerabilità dei propri dispositivi connessi più vecchi, come computer portatili (73% a livello globale, 43% in Italia), telefoni cellulari (70% a livello globale, 50% in Italia) e tablet (69% a livello globale, 63% in Italia), non si rende conto dei rischi dei nuovi dispositivi connessi, come i droni (20% a livello globale, 26% in Italia), i giochi per bambini (21% a livello globale, 32% in Italia), dispositivi per la realtà virtuale (18% a livello globale, 27% nel nostro paese), e regali IoT per animali domestici (11% a livello globale, 17% in Italia). Mentre la tecnologia continua ad evolversi, è essenziale che gli utenti comprendano i rischi connessi ai dispositivi, anche quelli più impensati.

Mentre il 75% degli intervistati a livello globale e in Italia, ritiene che sia molto importante proteggere la propria identità online e i dispositivi connessi a Internet, quasi la metà non sa se sta prendendo le misure di sicurezza adeguate per farlo.
Le linee guida che Intel Security consiglia di seguire spaziano dall’ utilizzare un software di sicurezza completo come McAfee LiveSafe, connettersi solamente a reti Wi-Fi sicure e mantenere il software aggiornato. Inoltre sempre secondo Intel sarebbe bene proteggere i dispositivi con un PIN o una password forte e controllare sempre prima di fare click su un qualsiasi link.

Tagged under: Sicurezza DDoS smart device