Continental, le tecnologie per l’automotive del futuro al CES 2017

Continental, le tecnologie per l’automotive del futuro al CES 2017

Al Consumer Electronic Show 2017, Continental svela la propria visione della digitalizzazione applicata al mondo automotive attraverso una selezione delle più innovative tecnologie.

Continental introduce la biometrica nel veicolo - Grazie alla combinazione tra sistemi keyless e avviamento PASE (Passive Start and Entry) con elementi di biometrica, Continental favorisce una maggiore sicurezza offrendo una reale possibilità di personalizzazione. Il guidatore, ad esempio, sarà in grado di avviare la propria auto in modo più sicuro grazie ad un doppio sistema di identificazione che agisce tramite chiave e sensore di impronte digitali. Inoltre potranno essere impostate diverse personalizzazioni – ad esempio per il sedile, la temperatura, la navigazione o l’intrattenimento musicale – tramite un sistema di riconoscimento facciale basato su telecamere interne all’abitacolo.

I sistemi di intrattenimento diventano intelligenti e flessibili grazie al cloud - Nell’ambito dell’intrattenimento di bordo, grandi opportunità derivano dal cloud, anche in termini di flessibilità. Le applicazioni che normalmente sono integrate nell’unità centrale potranno risiedere nel cloud, dove sono gestite e aggiornate in tempo reale su server molto potenti prima della visualizzazione.
Il sistema agisce anche come assistente digitale del guidatore, analizzandone le abitudini nei diversi momenti del giorno e della settimana e impostando di conseguenza in modo totalmente autonomo il programma di intrattenimento più adatto. Inoltre, potranno essere personalizzate anche altre applicazioni come la navigazione. Ad esempio se il guidatore si reca in palestra ogni mercoledì pomeriggio, il percorso per raggiungerla viene visualizzato automaticamente all’avvio dell’automobile.

Continental, le tecnologie per l’automotive del futuro al CES 2017

eHorizon per moto: più sicurezza per i motociclisti - Grazie ad eHorizon di Continental, anche i motociclisti potranno vedere al di là degli ostacoli. Questa piattaforma permette di creare una comunità virtuale dove scambiarsi informazioni sui percorsi, sfruttando e condividendo i dati grazie alla cosiddetta swarm intelligence. I dati vengono raccolti e memorizzati nel cloud e messi a disposizione di tutti i motociclisti, segnalando in anticipo informazioni utili per la sicurezza di tutti gli utenti della strada, come ad esempio ostacoli lungo il percorso, lavori stradali, incidenti, olio o acqua sul terreno e ingorghi.

Un vetro ancora più intelligente - Il vetro intelligente di Continental, che permette di ottenere il giusto livello di oscuramento dei finestrini con un semplice tocco, è diventato ancora più ‘smart’. Grazie alla sua integrazione nel sistema di comunicazione elettronica del veicolo, assicura maggiore comfort ai passeggeri regolandosi automaticamente in base alle condizioni del traffico o atmosferiche e oscurandosi esattamente solo dove batte il sole. Anche il sistema di accesso keyless e di avviamento PASE (Passive Start and Entry) possono essere collegati al vetro intelligente e regolare l’oscuramento quando il guidatore è vicino al proprio veicolo. La soluzione Continental si adatta a differenti tecnologie, come SPD (Suspended Particle Device), EC (Electro-Chromatic) o PDLC (Polymer Dispersed Liquid Crystal).

Continental, le tecnologie per l’automotive del futuro al CES 2017

Display 3D - nuove possibilità di design per il cruscotto - La crescente domanda legata a contenuti e funzioni digitali rende necessario lo sviluppo di display con superfici sempre più vaste. Quadri strumenti completamente digitali offrono grande duttilità e ampiezza di visualizzazione per i contenuti digitali ma poca flessibilità in termini di design. Continental per rispondere a queste esigenze ha progettato un display 3D di altissima qualità ed estremamente flessibile, in grado di adattarsi a qualunque design.

Dai cieli alla strada - LIDAR 3D Flash ad alta risoluzione con tecnologia aeronautica - Il sensore 3D Flash LIDAR (HFL) (LIDAR: Light Detection and Ranging o Laser Imaging Detection and Ranging è una tecnica di telerilevamento della distanza di un oggetto o di una superficie tramite impulso laser) permette al veicolo di monitorare in tempo reale l’ambiente circostante senza utilizzare componenti meccanici ma una tecnologia, mutuata direttamente dall’aeronautica, molto più precisa in ogni condizione climatica e di luce. La tecnologia HFL (Hydrogen Fluoride Laser) amplia il portfolio di Continental nell’ambito della sensoristica di prossimità dei veicoli applicata in particolare ai sistemi avanzati di assistenza alla guida e alla guida automatizzata.
Continental ha anche ottenuto un premio nella categoria “Vehicle Intelligence” per il suo radar di prossimità con le soluzioni “Trailer Merge Assist” e “Trailer Length Detection”.

Continental, le tecnologie per l’automotive del futuro al CES 2017

L’unità di controllo per la guida assistita e automatica migliora la interconnessione - La centralina per la guida assistita e automatica (ADCU: Assisted & Automated Driving Control Unit) svolge un ruolo centrale per favorire l’interconnessione tra telaio e sistemi elettronici di sicurezza, che normalmente operano in isolamento. ADCU è un elemento centrale per Continental per implementare la sicurezza e le funzioni necessarie alla guida automatizzata. Dal momento che le azioni sono regolate centralmente, è possibile armonizzare i sistemi anche in caso di interventi simultanei.

Zonar - la gestione intelligente della flotta via tablet - Grazie a Zonar, recente acquisizione in ambito tecnologico di Continental, allo stand sono presentate anche le tecnologie per la gestione intelligente delle flotte di trasporto merci e passeggeri. In primis, il nuovo sistema ZonarConnect, un tablet di nuova generazione sempre connesso in rete, che offre ai gestori di flotte commerciali un maggiore controllo sui loro processi di business. Il tablet soddisfa i requisiti dell’applicazione brevettata EVIR (Electronic Verified Inspection Report), è certificato AOBRD (Automatic On-Board Recording Device Regulation) ed è già pronto per la certificazione statunitense ELD (Electronic Logging Devices).