Shuttle XPC slim DX30, l’evoluzione dei miniPC fanless

Shuttle XPC slim DX30, l’evoluzione dei miniPC fanless

Shuttle svela l’evoluzione dei miniPC fanless e anticipa le caratteristiche del nuovo nato, il barebone XPC Barebone DX30, che fa parte della famiglia XPC slim.
Per la realizzazione si è scelto di adottare la microarchitettura Intel Apollo Lake da 14 nm e un microprocessore Celeron J3355, una CPU Dual Core con 2 MByte di cache e un clock sino a 2,5 GHz. Il compatto case da 1,35 litri può ospitare sino a 8 GByte di memoria DDR3L, storage Serial Ata da 2,5” e anche i più veloci SSD NVMe (M.2-2280).

Esternamente, ripartiti tra pannello frontale e retro, sono disponibili 1x HDMI, 1x DisplayPort, 2x USB 3.0, 4x USB 2.0, lettore schede, 1x RJ45, 1x PS/2 und 2x RS-232. Grazie al cavo adattatore PVG01 fornito separatamente è possibile sostituire una delle interfacce seriali con un collegamento VGA aggiuntivo.
Nel processore Intel Celeron J3355 saldato si nasconde una unità grafica Intel HD Graphics 500, la quale consente la riproduzione fluida 4K a 60 Hz mediante DisplayPort ed è in grado di gestire contemporaneamente un massimo di tre collegamenti monitor (DisplayPort, HDMI e VGA).

Il DX30 è dotato di un modulo WLAN sostituibile (nello slot M.2-2230) con antenna esterna. L'interfaccia RJ45 con Intel i211 Ethernet Controller gli consente di raggiungere velocità in rete nell'ordine dei Gigabit. Oltre alla funzione Wake-on-LAN il nuovo modello può essere avviato anche con un collegamento Remote Power On. Rimuovendo uno speciale jumper sulla scheda madre, il dispositivo si avvia sempre in automatico appena viene collegato alla corrente elettrica.

L'alimentazione è fornita da un alimentatore esterno da 19 Volt con 40 W di potenza. In alternativa l'alimentazione è possibile con una tensione continua da 12 Volt da un'altra fonte energetica. La tolleranza rientra in questo caso nel +/-5%. Durante l'uso consuma appena 7 W.
Il prezzo consigliato da Shuttle per il DX30 è di 210,00 Euro (IVA inclusa).