Vertiv, la startup con radici solide e grande esperienza

Vertiv, la startup con radici solide e grande esperienza

Vertiv si presenta alla stampa italiana, rilanciando il dinamismo e la freschezza delle proprie soluzioni, frutto dell’expertise decennale della divisione Network Power di Emerson.
Vertiv nasce circa un anno e mezzo fa come spin-off di Emerson e oggi progetta, realizza e fornisce servizi a infrastrutture quali data center, reti di comunicazione, integrandosi fluidamente nei contesti commerciali e industriali.
Il portfolio prodotti e soluzioni include piattaforme per la gestione termica ed elettrica delle infrastrutture, architetture in costante evoluzione e in grado di supportare attivamente i top player di mercato che operano nei settori chiave, quali ad esempio mobile e cloud.

La presentazione in Italia sottolinea la centralità della nostra country nella strategia Vertiv, che vede il Belpaese quale polo d’eccellenza sotto molti aspetti, sia a livello EMEA, si in termini globali. Nella regione EMEA, Vertiv vanta nove centri per l’assemblaggio e il manufacturing, 28 su scala mondiale. Il rapporto con i clienti è cruciale e, proprio per questo, l’intero comparto service è costantemente formato e pronto a intervenire, grazie a 600 tecnici, più di 100 persone per il supporto diretto e l’interazione con i numerosi partner dislocati sul territorio.

In Italia esistono due centri d’eccellenza e customer service, a Castel Guelfo di Bologna e a Tognana, per la parte Thermal Management e condizionamento. Il nostro Paese ospita dunque due Customer Experience Center, su un totale di quattro nell’area EMEA. In questi centri tecnologici sono ospitati i clienti e i partner, per la formazione e lo sviluppo di progetti. Tra i tanti nomi eccellenti che passano per l’Italia: Microsoft e Facebook.

Customer Experience Center di Castel Guelfo di Bologna

Una delle sale prove del Customer Experience Center di Castel Guelfo di Bologna

A illustrare le peculiarità della visione aziendale sono intervenuti Giordano Albertazzi, Presidente di Vertiv in Europa, Medio Oriente e Africa e Antonio Carnassale, Country Manager di Vertiv in Italia.

Come evidenziato proprio da Albertazzi, da 15 anni in azienda e attualmente residente a Londra, la scelta di scorporare il business Network Power dal portfolio Emerson si è palesata in fase di riallineamento del portfolio prodotti e soluzioni. Il mercato è in una fase di forti cambiamenti, proprio per questo motivo serviva una realtà agile e snella, capace di rispondere rapidamente alle diverse sollecitazioni.

Giordano Albertazzi
Vertiv Corporation dispone della necessaria agilità e concentrazione in specifici ambiti del nostro settore ed è in grado di interagire coi player più importanti in tempi brevi. La volontà di crescere e il forte entusiasmo che caratterizzano il nostro gruppo ci consentiranno di operare senza incertezze, influenzando il settore e innovando in modo costante. Dal dicembre 2016, Vertiv è una società indipendente a capitale privato. Questo, unitamente alla nostra grande forza economica, ci permette di non soggiacere alle regole che tipicamente imbrigliano le società quotate.

La freschezza dell’approccio Vertiv è quella tipica delle startup ma, naturalmente, il vantaggio del brand è quello di poter contare sulla profonda esperienza Emerson, attiva da sempre in ambito alimentazione, infrastrutture, datacenter e climatizzazione. L’intera struttura Emerson è stata traslata in Vertiv, precisa Albertazzi, questo consente di mantenere immutati i rapporti coi i partner, con i clienti, nonché la struttura gestione e la catena produttiva. Vertiv vanta dunque una serie di flagship product di rilievo e già noti al mercato, come per esempio: ASCO, Chloride, Liebert, NetSure e Trellis.

Giordano Albertazzi, Presidente di Vertiv in Europa, Medio Oriente e Africa e Antonio Carnassale, Country Manager di Vertiv in Italia.

A sinistra, Antonio Carnassale, Country Manager di Vertiv in Italia - a destra Giordano Albertazzi, Presidente di Vertiv in EMEA

In un contesto generale che vede l’accelerazione del business e il costante incremento nella generazione dei dati, secondo logiche IoT e cloud, la mission della società è quella di affiancarsi ai propri clienti, supportandoli in modo continuativo verso una crescita stabile e il successo di business.
La digitalizzazione sta innovando ogni settore, dal mondo IT, alle Telco, all’industry e, proprio questi segmenti, sono gli ambiti d’elezione per Vertiv.

In prospettiva, il motto che ben rappresenta la visione dell’azienda e rende chiare le intenzioni di sviluppo per i prossimi anni recita: “Stiamo costruendo un mondo in cui la tecnologia funziona sempre”.
La volontà, dunque, è quella di diventare sempre di più “abilitatori” per clienti ed enti, realizzando sistemi ad alta efficienza, sviluppati per ridurre al minimo disservizi e per accelerare anche i contesti “mission critical” (per esempio nel settore petrolchimico, trasporti, OEM e ospedaliero).

Per continuare a crescere nel medio periodo, Vertiv intende sostenere il proprio canale di partner, che opera in modo sinergico assieme alla catena di vendita e supporto diretto. Il canale, così come il percorso formativo dell’Academy, seguiranno quanto richiesto dal mercato, captando i segnali di trasformazione che, sempre più prepotentemente, si fanno notare, sia in ambito service provider, a livello industriale, sia per quanto riguarda il variegato mondo dell’Edge Data Center.