Microsoft House, innovazione e collaborazione a Milano

Microsoft House, innovazione e collaborazione a Milano

Microsoft House nasce come uno spazio aperto alla collaborazione tra le persone, un luogo di confronto per aziende e cittadini sulle opportunità offerte dal digitale.
La nuova sede di Microsoft Italia inaugurata a Milano in Viale Pasubio 21, nel dinamico quartiere di Porta Volta, occupa il primo edificio italiano progettato da Herzog & De Meuron, affiancandosi a quello della Fondazione Feltrinelli.
La struttura punta ad accogliere nel 2017 oltre 200.000 visitatori, 10.000 professionisti, 4.000 studenti e 1.000 dirigenti scolastici, con l’obiettivo di mettere a loro disposizione tecnologie, competenze, momenti di formazione e occasioni di confronto sulle opportunità del digitale.

Microsoft House sarà infatti uno spazio aperto alla collaborazione tra le persone, un luogo di confronto per aziende e cittadini sulle opportunità offerte dal digitale, un hub per i giovani che vogliono sviluppare l’innovazione in Italia e un laboratorio per tutti dove sperimentare il futuro per la crescita economica e sociale del nostro Paese. Il progetto racchiude l’evoluzione dell’impegno che Microsoft Italia ha sempre avuto nei confronti dell’ecosistema con cui interagisce, testimoniato da numerosi progetti sviluppati nel tempo a sostegno di realtà diverse. Sono già 3.600 le start up supportate nel nostro Paese con 1.375 progetti d’impresa attivi, per un impatto occupazionale di 4.000 opportunità lavorative.

Circa 6.500 sono le organizzazioni non profit che hanno beneficiato di donazioni tecnologiche per un controvalore economico del software pari ad oltre 67mila dollari. Nel complesso in Italia l’azienda ha un ecosistema attivo di 9.000 partner – parte del Microsoft Partner Network - per contribuire alla trasformazione digitale del nostro Paese. L’obiettivo della nuova sede è dunque di riuscire ad amplificare ed accelerare l’interazione e il dialogo con tutti gli interlocutori, per abilitare un percorso di crescita per l’Italia.
La centralità dell’Italia per Microsoft è testimoniata anche dall’attenta scelta dei materiali, dei sistemi e degli arredi, tutti rigorosamente “Made in Italy”. Dai top designer italiani fino alla scelta dei fornitori per finiture e impiantistica, Microsoft House è uno showcase della creatività, dell’ingegno e dello stile italiano.

L’edificio include, al piano terra, lo Showroom, l’ampio spazio dedicato al grande pubblico, realizzato in collaborazione con Intel, aperto sette giorni su sette per tutti coloro che vogliano sperimentare le tecnologie Microsoft e le soluzioni innovative dei suoi partner, oltre che per tutti gli appassionati di gaming, che troveranno un’area dedicata con postazioni Xbox e dispositivi Windows 10 dalla potenza e dalle prestazioni grafiche ottimali, grazie ai processori Intel. Al centro dello Showroom sarà possibile, inoltre, rilassarsi e collegarsi liberamente ad Internet, nella zona Wi-Fi Lounge powered by Intel.
La Digital Class, un ambiente multimediale dedicato al mondo Education, in cui studenti e docenti potranno scoprire e sperimentare le nuove frontiere dell'insegnamento per cogliere tutte le opportunità delle nuove tecniche per la didattica e promuovere la diffusione della cultura digitale.
Al primo piano si colloca il Microsoft Technology Center, un centro esperienziale progettato come luogo di condivisione per fare vivere alle aziende, alle startup, ai professionisti, scenari d’innovazione abilitati da Microsoft e da Intel, e per aiutarli a comprendere come la tecnologia possa generare concreti vantaggi di business. L’obiettivo per questo spazio dedicato all’innovazione è di aprirsi a 10.000 professionisti in un anno.
Al quinto piano si trova The Loft, un ambiente riservato ed esclusivo, elegante e al contempo estremamente funzionale, pensato per ospitare eventi di rilievo e importanti momenti di business.
Dal secondo al quinto piano si trovano le aree riservate a dipendenti e collaboratori dell’azienda: le postazioni open space, ispirate al principio della flessibilità e rigorosamente “non assegnate”, sono differenziate nella forma e nell’estetica, in base alle diverse funzioni operative, e declinate in aree più collaborative e aree riservate, che si alternano per creare uno spazio di lavoro vario, funzionale e ideale per stimolare la creatività.
L’innovazione è l’elemento “naturale” che collega tutti gli ambienti: dalla reception virtuale a sistemi avanzati di video conferencing, dalla domotica a sensori IoT fino a nuovi strumenti di collaborazione che rendono la Microsoft House un concreto esempio di edificio 4.0.