ZTE presenta lo smart parking basato sull'Internet of Things

ZTE presenta lo smart parking basato sull'Internet of Things

ZTE ha presentato Smart parking NB-IoT, il sistema proprietario di smart parking basato su narrow band Internet-of-Things e una app mobile.

Dotato di una data unit Internet-of-Things (IDU) e di una piattaforma operativa Internet-of-Thing (IOP), Smart parking NB-IoT presenta quattro vantaggi significativi.

Prima di tutto, l'innovativa tecnologia NB-IoT consente ridotti consumi energetici, ampia copertura, costi limitati ed elevata precisione. In questo modo, migliora di 50 volte la capacità di accesso, e garantisce una trasmissione dei dati stabile. Il vehicle detector utilizza una tecnologia geomagnetica avanzata per individuare cambiamenti nel campo magnetico e intuire se un posto macchina è occupato, con una precisione del 99%.

Il secondo vantaggio è la semplicità d’uso. Il sistema supporta la possibilità di prenotare i posti macchina, guide di parcheggio e differenti modalità di pagamento. L’utente può utilizzare la mobile app per trovare un posto in tempo reale, prenotarlo, e poi essere guidato automaticamente verso il posto prescelto. Dopo aver parcheggiato, l’utente può scegliere se pagare autonomamente tramite app, via on-board unit (OBU) oppure manualmente.

Il terzo vantaggio è la facilità della operation and maintenance. Il sistema è facile da installare, offre solide funzionalità anti-interferenze e ha un lungo ciclo di vita del servizio. Sfruttando un’architettura di wireless networking, supporta manutenzione e aggiornamento in remoto.

Il quarto vantaggio è l'efficacia della gestione: supportata da una potete tecnologia di data mining, integra grandi quantità di dati sul parcheggio per realizzare un planning e management unificati.

Al momento, il sistema smart parking NB-IoT è stato installato sperimentalmente a Shenzhen e Nanjing, in Cina, con implementazioni previste in altre città del mondo. Secondo dati raccolti sugli utenti, a seguito dell’installazione i tassi di congestione dei parcheggi sono stati ridotti del 12%, il tempo speso alla ricerca di posti disponibili è diminuito del 43%, ed il fatturato generato dalla gestione del parcheggio è aumentato del 30%.