Equinix Cloud Exchange accelera la trasformazione in Europa

Equinix Cloud Exchange accelera la trasformazione in Europa

Equinix amplierà la disponibilità di Equinix Cloud Exchange e porterà questa soluzione innovativa in tre nuovi mercati tra i quali Dublino, Milano e Stoccolma.

I data center di Equinix ospitano un ecosistema cloud di oltre 500 fornitori di servizi cloud (CSP) e soluzioni SaaS. Equinix Cloud Exchange offre connessioni dirette e private ai leader CSP tra cui Amazon Web Services (AWS), Google Cloud Platform, IBM SoftLayer, Microsoft Azure ExpressRoute e Office 365, Oracle Cloud and Salesforce. Questo approccio interconnesso consente alle aziende di incrementare le prestazioni delle applicazioni cloud, ridurre la latenza, scalare e migliorare il controllo della rete e della visibilità - offrendo un’esperienza cloud di qualità per gli utenti finali. 

Equinix Cloud Exchange è una soluzione avanzata che consente l'interconnessione senza soluzione di continuità, on-demand e con accesso diretto a più cloud e a più reti in tutto il mondo. Unendo insieme i fornitori di servizi cloud con le aziende che utilizzano il cloud e consentendo loro di stabilire connessioni private ad alte prestazioni, Equinix Cloud Exchange fornisce alle aziende l'accesso diretto ai servizi di cui hanno bisogno per costruire sofisticate soluzioni cloud ibride all'interno dei data center Equinix International Business Exchange (IBX).
La disponibilità di Equinix Cloud Exchange in questi tre nuovi mercati, oltre ai cinque mercati europei già esistenti (Londra, Francoforte, Amsterdam, Parigi e Zurigo), significa estendere la capacità delle aziende di accedere a una connettività cloud privata e a bassa latenza, senza utilizzare l’Internet pubblico o una WAN privata. Sempre più aziende basate in Europa possono ora sfruttare le prestazioni, la sicurezza e gli elevati standard qualitativi di un’esperienza che solo una connettività privata e diretta è in grado di fornire.

Equinix Cloud Exchange offre connessioni dirette basate su software a più servizi cloud da una singola porta fisica sia a Layer 2 e Layer 3, in modo che le aziende possono facilmente accedere ai servizi basati su cloud. La fornitura di connessioni in tempo reale fornisce alle aziende la flessibilità per aggiungere o togliere servizi in funzione delle loro esigenze aziendali in continua evoluzione.

- Dublino (disponibile da marzo) – In un periodo in cui i volumi globali di dati si moltiplicano, questo rappresenta per le aziende sia investimenti indigeni che stranieri diretti (FDI) con una grande varietà di opportunità, uniche per l’Irlanda. Unitamente a una struttura fiscale favorevole del paese, a leggi sulla privacy dei dati e a una potenziale miniera di big data, l’Irlanda continua ad essere una destinazione attraente per le infrastrutture aziendali.
- Milano (disponibile da settembre) – Milano è il cuore economico e finanziario dell’Italia ed è la seconda più grande città di questo paese, che gioca un ruolo fondamentale per l’economia italiana, la terza più grande della zona euro. Inoltre, le aziende italiane utilizzano il cloud computing (40%) che è più del doppio della media europea (19%).
- Stoccolma (disponibile da settembre) – lo stato di Stoccolma come importante polo internazionale business e tecnologico sta crescendo in modo significativamente. La città è stata classificata come top “regione del futuro” dal Financial Times, così come migliore regione d'Europa in termini di prospettive di investimenti e di espansione economica e di business.