Monitoraggio scalabile Centreon, il bello dell’open source

Monitoraggio scalabile Centreon, il bello dell’open source

Le soluzioni proprietarie nel monitoraggio dei sistemi IT sono obsolete, sostengono i fondatori di Centreon, Romain Le Merlus, CEO, e Julien Mathis, CTO.
Le sospensioni non programmate dei sistemi informatici hanno costi estremamente gravosi per le aziende, in termini economici, di produttività e di relazioni con i clienti. Un problema che tocca le imprese di tutte le dimensioni, dalle medio-piccole fino alle corporation. Da qui la necessità di soluzioni di monitoraggio e la loro conseguente diffusione.

Monitoraggio scalabile Centreon, il bello dell’open source

Nel 2015, secondo gli analisti di Persistence Market Research, il 63,4% delle aziende nel mondo le utilizzava, con una percentuale che raggiungeva il 74,3% in Europa. Caratteristica interessante è che in oltre l’82% dei casi le soluzioni utilizzate sono open source considerate evidentemente come il miglior standard di utilizzo fino al punto di rendere obsolete le soluzioni proprietarie.

Proprio in questo ambito opera la società francese Centreon, nata nel 2003, i cui prodotti inizialmente erano basati sulla piattaforma Nagios, riferimento open source per le soluzioni di monitoraggio. Progressivamente Centreon si è staccata da Nagios, potente ma incompleta, fino a sviluppare una propria offerta completa, flessibile e scalabile che nelle sue differenti soluzioni è utilizzabile sia dalle grandi aziende che dalle medio-piccole imprese.
Tra i clienti italiani figurano Dolce & Gabbana, Fabbrica Digitale, Gruppo Espresso, Gruppo Sintesi, mentre nel mondo troviamo, tra gli altri, Airbus, Atos, Auchan, Bolloré, BT, Darty, Kuehne Nagel, LVMH e Orange.
L’attività di Centreon è sostenuta da una comunità che conta oltre 20mila membri tra utenti, sviluppatori e partner.

Monitoraggio scalabile Centreon, il bello dell’open source

I cardini dell’offerta Centreon: EMS e IMP
EMS (Enterprise Monitoring System)
si rivolge alle grandi aziende e la sua forza sta nella centralizzazione delle informazioni e nella loro restituzione sotto forma di archivi di eventi e cruscotti sintetici e immediatamente comprensibili, adattati al contesto dell’utente e all’ambiente applicativo. Gli indicatori di performance consentono di comunicare con le aree di attività.

Inoltre, la soluzione tiene conto della diversità dei profili utente all'interno dell'azienda e propone la gestione dei diritti di accesso ai dati in base al profilo personale.
Centreon IMP è invece una soluzione pacchettizzata per le medie imprese con servizi IT di piccole dimensioni, che spesso non hanno a disposizione le persone, i mezzi finanziari e le competenze tecniche adatti, ed è disponibile per il download a pagamento sul sito internet dell’azienda.

Monitoraggio scalabile Centreon, il bello dell’open source

IMP si propone in primo luogo come soluzione sicura, semplice e affidabile, accessibile alla maggioranza degli utenti. Pone l’accento sullo sviluppo immediato del monitoraggio IT utilizzando domini e protocolli standard. Controlli di monitoraggio, notifiche e misure di monitoraggio di attività IT sono integrati e pronti all’uso, una volta distribuiti.
Inoltre, elimina i passaggi manuali di ricerca, sviluppo e integrazione delle sonde di monitoraggio necessari alla messa in servizio degli indicatori di monitoraggio.
La soluzione si adatta a tutti gli ambienti e in particolare alle infrastrutture ibride (fisiche, virtuali, cloud) e con costi competitivi.