SAP, Informatici Senza Frontiere e Allianz, insieme per Scampia

SAP,  Informatici Senza Frontiere e Allianz, insieme per Scampia

SAP,Informatici Senza Frontieree IT Allianz lanciano una nuova iniziativa per favorire l’informatizzazione e l’inserimento lavorativo dei giovani di Scampia.

L’iniziativa coinvolgerà 15 giovani disoccupati di Scampia con età media di 30 anni. Si prevede innanzitutto un corso approfondito di formazione su SAP Business One nella versione 9.2, a cui seguirà un esame di valutazione per ottenere la certificazione sulla piattaforma tecnologica. SAP Business One è un software gestionale sviluppato per rispondere alle esigenze delle PMI che vogliono integrare in un unico sistema i processi aziendali. La conoscenza approfondita del software e la relativa certificazione rappresentano quindi un'interessante opportunità di sbocco professionale presso divisioni IT di aziende clienti, o presso organizzazioni partner di SAP.

I corsi, organizzati presso il Centro di formazione culturale e professionale “Alberto Hurtado”, saranno presieduti da professionisti di Informatici Senza Frontiere e consulenti di IT Allianz e avranno cadenza settimanale, per un totale di 80 ore, distribuite su 5 settimane, il tutto a partire dall’8 maggio 2017.

Il nuovo progetto a Scampia vede SAP mettere a disposizione di Informatici Senza Frontiere servizi e soluzioni tecnologiche per offrire un aiuto concreto per il miglioramento della vita in ambienti e contesti difficili, con l’obiettivo di portare informatizzazione in chiave educativa e di integrazione sociale.

Adriano Ceccherini, General Business Sales Director, SAP Italia
La nuova iniziativa che portiamo avanti a Scampia insieme ai nostri partner ci rende particolarmente orgogliosi perché siamo sicuri che permetterà a questi giovani di avere ottime opportunità di inserirsi nel mondo del lavoro, una volta portato a termine il percorso di formazione. Quest’anno, inoltre, con la possibilità di ottenere gratuitamente anche la certificazione SAP forniremo loro un ulteriore aiuto di sviluppo professionale. Infatti, sono numerosi i vantaggi che derivano dalla nostra certificazione, tra i quali essere più appetibili sul mercato, una migliore retribuzione, più stabilità nel proprio impiego e maggiori opportunità di crescita professionale, come confermato dal 95% dei professionisti certificati SAP.

Dino Maurizio, presidente, Informatici Senza Frontiere
A Scampia come Informatici Senza Frontiere siamo un po’ di casa. Abbiamo iniziato alcuni anni fa aprendo un’aula di informatica per i bambini delle elementari, per poi allargare il nostro impegno anche a ragazzi più grandi, fornendo loro delle competenze “preziose”: in particolare ci siamo rivolti a quei ragazzi, che, pur avendo conseguito un diploma, non riescono ad inserirsi nel mondo del lavoro, difficoltà che è già notevole per i giovani in generale, ma che diventa quasi proibitiva in un contesto di emarginazione qual è Scampia. I risultati fin qui ottenuti ci hanno però confortato e ci hanno spinto ad un obiettivo ancora più ambizioso: far conseguire una certificazione prestigiosa e richiesta dal mercato. Al nostro fianco abbiamo dei partner importanti e con i quali la collaborazione è consolidata, siamo pertanto convinti che anche questa sfida sarà superata, nella speranza che porti questi giovani a migliorare la propria condizione sociale ed economica e alla fine ad una vita migliore.

Luigi Silipo, Direttore Operativo, IT Allianz
Siamo entusiasti di poter ripetere l’attività di docenza ai ragazzi selezionati dal Centro Hurtado di Scampia, uno dei quartieri più “difficili” della nostra città. Quest’anno il percorso formativo è più esteso e terminerà, oltreché con l’attestato di partecipazione al corso rilasciato direttamente da IT Allianz, con l’esame di certificazione SAP. Ci aspettiamo studenti molto determinati a superarlo con successo. Al termine degli esami infatti, IT Allianz si impegnerà a contribuire in maniera decisiva per trovare una collocazione lavorativa ai giovani certificati su SAP Business One e guarderà con particolare attenzione ai più brillanti affinché il loro talento resti sul territorio campano.