Forcepoint, tante nuove soluzioni per la sicurezza nel cloud

Forcepoint, tante nuove soluzioni per la sicurezza nel cloud

Forcepoint presenta una ricca gamma di soluzioni per la sicurezza nel cloud, che includono funzionalità di human-centric security e compliance in ottica GDPR.

Le nuove funzionalità Forcepoit includono soluzioni di discovery e analisi del rischio delle applicazioni nel cloud; le analitiche di sicurezza per il DLP; il modulo Advanced Malware Detection per CASB e la certificazione del servizio cloud in vista dell'entrata in vigore del GDPR. In particolare, la soluzione di sicurezza human-centric nel cloud per Web, Email e CASB fornisce reportistica e analitiche di contesto per poter affrontare i rischi più significativi, tra i quali la cosiddetta "Shadow IT".

Le nuove soluzioni offrono alle organizzazioni la flessibilità di poter scegliere se migrare completamente nel cloud, oppure adottare soluzioni di cloud ibrido e soluzioni di security on premise. Migliorano, appunto, anche la visibilità e il controllo della "Shadow IT", dove le applicazioni on premise e in cloud utilizzate dai dipendenti (e non necessariamente approvate dall’azienda) possono essere contemporaneamente fonte di innovazione e di rischio per l'impresa. 

Ecco le principali soluzioni per la sicurezza targate Forcepoint:

  • Cloud app discovery e risk assessment inclusi nella soluzione di Web Security: con l’integrazione della tecnologia CASB di Skyfence, Forcepoint Web Security aggiunge funzionalità di discovery e reporting di Shadow IT e di quegli utenti che utilizzano applicazioni non approvate dall’azienda. Queste reportistiche realizzate su applicazioni e utenti, forniscono dettagli e una classificazione dei rischi in grado di eliminare uno dei principali “punto cieco” della sicurezza enterprise.
  • Data Loss Prevention (DLP) Security Analytics per Web ed Email: Incident Risk Ranking è ora incluso nel modulo DLP per il Web e l'Email. Forcepoint applica il machine learning per classificare in modo intelligente gli incidenti di sicurezza attraverso il comportamento continuo dell’utente, incluse perdite accidentali, processi aziendali non funzionanti o furti di dati.
  • Advanced Malware Detection per CASB: Forcepoint CASB ora supporta il servizio cloud Advanced Malware Detection di Forcepoint; questo consente di offrire sandboxing e tecnologia di analisi comportamentale dinamica in grado di identificare attacchi zero-day, ransomware e altre minacce avanzate nascoste all’interno di soluzioni di storage cloud come Box.net o Office 365 OneDrive.
  • Web Security appliances con SSL decryption mirror port: le organizzazioni possono ridurre i costi capex e opex utilizzando una singola appliance Forcepoint per inviare traffico decriptato a sistemi di analisi di sicurezza di terze parti.
  • Offerta certificata di Cloud Service in ottica di compliance GDPR: Forcepoint è il solo vendor di security che possiede un programma Cloud Trust Program certificato ISO 27001 e CSA Stars con certificazioni del SOC. Forcepoint ha raggiunto la certificazione ISO 27018 che assicura un insieme di controlli per la protezione dei dati personali in linea con il GDPR. I clienti possono estendere la propria infrastruttura sfruttando i 27 datacenter che forniscono copertura IPSEC a livello mondiale, comprese le nuove sedi di Milano, Stoccolma , Varsavia e Toronto.

Kris Lamb, vice president and general manager della business Unit di Cloud Security presso Forcepoint
Abbiamo osservato che la collaborazione tra CIO e CISO di un'organizzazione cresce quando si tratta di porre in sicurezza i processi di innovazione che consentono il passaggio del business al cloud computing pur mantenendo la conformità normativa sulla privacy dei dati, come ad esempio il GDPR. Fornendo maggiore visibilità alle applicazioni e ai dati in rete, indipendentemente dalla location, Forcepoint fornisce innovazione e valore, consentendo ai team di security di focalizzarsi sui comportamenti maggiormente a rischio dei dipendenti, per proteggere gli utenti in tutta l’azienda.

Jim Reavis, CEO, Cloud Security Alliance
L'attenzione di Forcepoint alla protezione dello Human Point è un approccio straordinario alla sicurezza informatica e al cloud computing. Fornendo un contesto specifico in relazione al comportamento degli utenti in ogni angolo di un'impresa multinazionale o di un ente governativo, Forcepoint sta impostando un nuovo standard per la sicurezza, basata sull’interazione umana, ed è l’unico tra i leader del mercato all’interno di Cloud Security Alliance.

Heidi Shey, senior analyst of security and risk, Forrester Research
Gli incidenti interni sono stati in vetta all'elenco delle cause di violazione nel 2016 (al 41%) e la percentuale di utenti malevoli è tuttora in aumento. Anche gli attacchi esterni in ultima analisi spesso giungono da attaccanti che prendono di mira e sfruttano gli Insider e utilizzano le credenziali di autenticazione degli utenti.