Pivotal e VMware, la nuova infrastruttura "Developer-Ready"

Pivotal e VMware, la nuova infrastruttura

Pivotal e VMware annunciano una nuova collaborazione, basata sull'integrazione di VMware NSX e Pivotal Cloud Foundry per un'infrastruttura "Developer-Ready".

La nuova Developer-Ready Infrastructure targata Pivotal e VMware mette insieme Pivotal Cloud Foundry, potente piattaforma applicativa cloud-native, e le soluzioni di software-defined data center di VMware

Nell'era digitale, le organizzazioni devono rilasciare più velocemente ed in modo efficace nuovi prodotti e servizi che offrano esperienze sempre più coinvolgenti ai clienti. Gli sviluppatori e i team IT devono collaborare per garantire uno sviluppo on-demand e senza interruzioni, fornendo anche sicurezza, compliance e scalabilità di classe enterprise. L’IT e le Line-of-Business (LOB) hanno quindi bisogno di un modello DevOps che aggreghi sviluppatori e team IT per consentire la velocità, la scalabilità e la sicurezza richieste.

In quest'ottica, la nuova Developer-Ready Infrastructure è pensata per ridurre gli "attriti" tra gli application developer e i team di IT operations, aumentando la rapidità delle feature e i livelli del servizio, riducendo i costi, e supportando i sistemi complessi e gli application framework.

Più in dettaglio, Pivotal Cloud Foundry fornisce una application platform cloud-native che adotta un approccio di microservizi allo sviluppo applicativo. Tuttavia, spesso la Continuous Integration e il Continuous Deployment (CI / CD) possono incontrare attriti in caso di cambiamenti dell’infrastruttura, sfida a cui può rispondere il software-defined data center (SDDC) di VMware. Allo stesso modo, molti dei clienti del SDDC di VMware cercano delle vie agili per supportare gli sviluppatori in un mondo dove container e cloud native incontrano la production.

Con la combinazione del SDDC e di Pivotal Cloud Foundry di VMware, gli sviluppatori possono creare il giusto software più velocemente, riducendo sensibilmente i problemi operativi tradizionali, i ritardi e l’extra code. Gli operatori IT hanno risorse computazionali, storage, networking, e security definite dal software e l’operational tooling automatizzato per workload basati su micro service che girano in container. Gli sviluppatori guadagnano l’abilità di accelerare le applicazioni basate su micro-service on top allo stack SDDC.

I clienti possono quindi fornire i loro network Pivotal Cloud Foundry e garantire una posizione di sicurezza. Quando le applicazioni vengono presentate, le regole del firewall sono molto semplici da gestire con l’implementazione automatica di NSX e l’applicazione delle policy. La compliance delle applicazioni può essere subito verificata analizzando i flussi di traffico. L’alta disponibilità per i servizi di applicazioni critiche come i load balancer e i firewall rende possibile una application delivery continua. 

Con la recente release di Pivotal Cloud Foundry 1.10, insieme a una nuova feature che si chiama Isolation Segments, i clienti inoltre possono isolare le risorse per diverse applicazioni per ragioni legislative, di performance, contabili o altro. I Security Groups di NSX possono essere utilizzati con Isolation Segments per rafforzare ulteriormente la security di questi segmenti applicativi.

Rob Mee, chief executive officer, Pivotal
Oggi i più importanti settori di mercato sono in una situazione che richiede la capacità di rispondere rapidamente alle mutevoli aspettative del cliente, e Pivotal abilita questa trasformazione. Lo spostamento verso le cloud-native application sta costringendo ogni impresa a pensare alle organizzazioni IT in termini di time to value, la velocità con cui si va dal codice alla produzione e nelle mani dei clienti. La Developer Ready Infrastructure rappresenta il lavoro ingegneristico straordinario tra Pivotal e VMware per garantire che gli sviluppatori e gli operatori si stiano sempre muovendo alla velocità delle startup.

Pat Gelsinger, chief executive officer, VMware
La digital transformation è importante per ogni azienda, grande o piccola. Per adeguarsi, le organizzazioni hanno bisogno di mettere insieme il meglio dei moderni ambienti di sviluppo per avere un’infrastruttura solida e creare sinergie tra gli sviluppatori e l’IT. L’infrastruttura Developer-Ready rappresenta uno sforzo significativo di unione di ingegneria tra VMware e Pivotal come punto d’incontro tra gli sviluppatori e l’IT: gli sviluppatori sono in grado di spingere l’agilità con la piattaforma applicativa cloud native di Pivotal, mentre l’IT ha la tranquillità di sapere che gira su un software-defined data-center sicuro, ambito in cui VMware è stata pioniere.