Ericsson, nuove funzionalità smart per i Support Services

Ericsson, nuove funzionalità smart per i Support Services

Ericsson presenta il nuovo portfolio di Support Services, che comprende funzionalità avanzate di analisi predittiva e deep learning per le operazioni di rete.

Di fronte alle crescenti necessità di connessione nell'era della trasformazione digitale, le aziende devono affrontare nuove sfide in termini di business e innovazione tecnologica. Per esempio, l'introduzione di diversi casi d'uso come video e audio on-demand, la guida autonoma e l’automazione industriale richiederanno latenze di rete inferiori ai 10 millisecondi, senza margine di errore.

In questo contesto, i nuovi Support Services targati Ericsson offrono l'integrazione dei servizi di assistenza oggi esistenti in Ericsson con l’analisi predittiva e il deep learning, l’introduzione di un controllo più sistematico dei cambiamenti software, e il rapido isolamento e ripristino di anomalie a livello di rete. Ericsson fornirà informazioni operative che consentiranno ai clienti di raggiungere nuovi livelli di stabilità della rete.

In alcuni test e nelle prime implementazioni, Ericsson ha consentito agli operatori di raggiungere un tasso di successo quasi perfetto nel gestire i cambiamenti di software, e di ridurre drasticamente il tempo di ripristino (emergency recovery) da 4 ore a soli 60 minuti. 

Il nuovo approccio di Ericsson per i Support Services consente agli operatori di concentrarsi sulla gestione della trasformazione della rete e l'implementazione di nuove tecnologie come virtualizzazione, IoT e 5G.

I Support Services targati Ericsson prevedeno tre aree chiave: Predict and Prevent (disponibili a fine luglio), Analyze and Change (già disponibili) e Isolate and Recover (disponibili a fine giugno). Queste nuove funzionalità di supporto sono parte dell'approccio recentemente introdotto da Ericsson di Intelligent Engineered Intelligence.

Fredrik Jejdling, Head of Business Area Networks, Ericsson
Poiché gli operatori affrontano una crescente complessità di rete con l'introduzione di nuovi casi di utilizzo, devono comportarsi in modo più proattivo. Grazie alla stretta collaborazione tra i nostri ingegneri e le operations dei nostri clienti, – e utilizzando l’automazione, il machine learning e altre tecniche di intelligenza artificiale – stiamo trasformando in realtà l’obiettivo visionario di una rete a zero difetti.

Rodrigo Orozco, Head of Network Operations, Entel Chile
Stiamo lavorando con Ericsson per esplorare il potenziale dell’analisi dei dati per migliorare le operazioni di rete. Insieme siamo stati in grado di prevenire circa l'85 per cento delle anomalie critiche nella rete. Questo approccio proattivo ha ridotto significativamente l'impatto di eventuali problemi alla rete sui nostri utenti finali.

Paul Rizzuto, Industry analyst, Global Data (precedentemente Current Analysis)
L'approccio olistico di Ericsson alle operazioni di rete viene incontro alla crescente complessità degli operatori che si trovano a supportare ambienti virtualizzati e ibridi. Gli ingegneri dell’azienda stanno aggiungendo alle loro conoscenze già approfondite, l’analisi in tempo reale e nuovi strumenti intelligenti per creare una forte collaborazione tra l'uomo e la macchina.