Polycom Pano, collaborare con la massima interoperabilità

Polycom Pano, collaborare con la massima interoperabilità

Lavorare vuol dire collaborare e la missione di Polycom è facilitare interoperabilità e condivisione dei contenuti, come evidenziato dal nuovo sistema Pano.
La presentazione della piattaforma ha dato l’opportunità a Claudio Mignone, Country Manager Italia di Polycom, per fare il punto su come il lavoro stia cambiando, sia quello tradizionale che quello da remoto.
“Lavorare vuol dire collaborare – ha sottolineato Mignone – e collaborare necessita di interoperabilità.”

Ormai non si può prescindere dalla comunicazione con voce e video, e dalla condivisione dei contenuti, in particolare va sottolineata la forte crescita dell’uso del video.
Secondo Polycom la video collaboration assumerà un ruolo strategico nell’innovazione del posto di lavoro. Inoltre la società ha individuato tre tendenze determinanti in riferimento alle dotazioni tecnologiche in azienda: l’impatto sulle aspettative degli utenti, vale a dire la richiesta crescente da parte dei dipendenti di tecnologie per il lavoro sempre più smart, più facili da usare e più affidabili; la sicurezza e l’agilità, ovvero la cosiddetta sicurezza ‘agile’ per andare incontro alle richieste di workplace e workspace sempre più dinamici; la possibilità di lavorare ovunque: ci sarà ancor più richiesta di tecnologie che favoriscono il lavoro da remoto.

Polycom Pano, collaborare con la massima interoperabilità

Mignone ha evidenziato come quasi tutti i clienti abbiano già qualche sistema installato per cui uno dei meriti delle soluzioni proposte da Polycom sta nella capacità di inserire innovazione rispettando allo stesso tempo i sistemi già presenti in azienda e preservando gli investimenti dei clienti.
La società opera con una partnership strategica con Microsoft e offre soluzione certificate Office 365, in grado di operare in cloud, e anche soluzioni voce per Skype for business.
Per quanto riguarda la sicurezza Polycom dispone di propri algoritmi che consentono ai clienti, se lo desiderano, di criptare le comunicazioni. Tutti gli apparati della società sono certificati da enti federali USA e sono utilizzati anche nell’ambito della Difesa.
Polycom opera esclusivamente attraverso partner qualificati ed è presente in tutti i settori, senza mercati verticali preferenziali.

Le caratteristiche e la funzionalità di Pano - Pano consente la condivisione di fino a quattro stream di contenuti affiancati simultaneamente, da un massimo di quattro dispositivi, in modalità wireless pur essendo prevista la possibilità di collegarsi anche via HDMI.

Polycom Pano, collaborare con la massima interoperabilità

È possibile collegare Pano a qualsiasi display, sia tradizionale che touch, per consentire la condivisione di contenuti wireless da personal computer, Mac, tablet, smartphone e anche video in diretta. Sono incluse le garanzie di sicurezza integrate che limitano la condivisione al monitor di destinazione e che proteggono i contenuti una volta terminata la riunione.
La miglior esperienza nell’uso di Pano si ha con un monitor touch che mette a disposizione una serie di funzionalità estese, tra cui opzioni di annotazione e lavagna interattiva.
L'utilizzo di un monitor 4K ad alta risoluzione migliora ulteriormente l'esperienza di condivisione dei contenuti. Pano lavora con qualsiasi apparecchiatura video, facilitando l'integrazione alla tecnologia già esistente in sala conferenze.
Tra le ulteriori funzionalità figurano la possibilità di registrarsi sul cloud di Office 365 e di caricare contenuti da OneDrive scegliendo quello che si vuole condividere
Pano è giù disponibile in Italia e il prezzo si aggira intorno ai 1.800 Euro, con oscillazioni a seconda del retailer, in prevalenza online.