Smau, sempre più innovazione con digitale e Industry 4.0

Smau, sempre più innovazione con digitale e Industry 4.0

Smau presenta tante storie di successo che rivelano la crescita di innovazione, Industry 4.0 e trasformazione digitale in Italia nell'ultimo anno.

In Italia il giro d’affari dei progetti legati alla quarta rivoluzione industriale è arrivato a 1,7 miliardi di euro nel 2016. Secondo recenti dati dell’Osservatorio Industria 4.0 del Politecnico di Milano sta aumentando anche il livello di conoscenza: su un campione di 241 imprese manifatturiere, infatti, solo l'8% dichiara di non conoscere il tema, mentre il 28% ha già avviato l’adozione di soluzioni nell'ambito, e un altro 28% si sta preparando a farlo. In questo contesto, il Piano Nazionale Industria 4.0 rappresenta un importante tassello per il rinnovamento del tessuto produttivo e il sostegno alla trasformazione digitale in Italia

Smau racconta i case study di successo "4.0" nel suo Roadshow e li porta sul palcoscenico del prossimo evento Smau a Milano, il 24-26 ottobre 2017. Scopriamo qualcosa di più su queste realtà innovative:

  • Mandelli Sistemi Spa e [email protected]: la soluzione consiste nell’arricchimento della sensoristica di macchina, finalizzata alla raccolta dei dati di funzionamento di tutti i componenti importanti e/o soggetti ad usura, ed alla dotazione di strumenti di trasmissione dati “real time” così da poterli monitorare telemetricamente da remoto. Questi strumenti riducono il tempo di fermo grazie a strategie di manutenzione predittiva (Big Data Analytics) e di realtà aumentata, e renderanno possibile capire come un macchinario industriale possa essere utilizzato sempre meglio.
  • Eutronica e Jobot: Jobot è un veicolo autonomo da interno che supporta il lavoro umano, andando ad aiutare aziende in fase di sviluppo e di riorganizzazione che possono avere bisogno di rendere più economica la produzione, pur senza stravolgere gli assetti esistenti. 
  • EMMETI e i cataloghi in 3D: producendo macchine per imballare e depallettizzare i contenitori, EMMETI offre ai propri clienti ricambi completi per tutti i componenti installati. Partendo dalle informazioni offerte dal proprio gestionale SAP, si è passati da un sistema di cataloghi di ricambi basato su disegni bidimensionali ad un sistema di cataloghi in 3D.
  • Marazzi e Marazzi BOT: Marazzi BOT utilizza un’interfaccia conversazionale su app di Chat applicate a un sistema “legacy” che facilita la consultazione di informazioni di business provenienti dai sistemi informativi, quali l’analisi della disponibilità di magazzino, i dati dei clienti e tanto altro. 

Queste, invece, le startup presentate da Smau:

  • GetCOO e GetCOO View: View è una piattaforma SaaS dedicata al mondo della ricambistica. Grazie al riconoscimento fotografico integrato in App android e iOS, consente di risalire al codice di una parte o componente semplicemente scattando una foto.
  • MarkOne: si focalizza sulla ricerca e sullo sviluppo di soluzioni tecniche, materiali innovativi ed integrazione della stampa 3D nell’ambiente di lavoro.
  • MAT3D: si tratta di uno spin-off universitario che ha come obiettivi lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di materiali polimerici compositi innovativi per tecnologie di manifattura additiva.
  • Stoorm5 e Industry Manager: Industry Manager è un’applicazione per l’Industry 4.0 che sostituisce previsioni, proiezioni e rendicontazioni con raccolta e gestione di dati reali tramite l’interazione coi dispositivi hardware.
  • LinUP: ha creato un sistema integrato hardware e software che consente di introdurre nelle PMI strumenti utilizzati fino ad ora esclusivamente dalle Grandi Imprese. Propone i prodotti LinUP Maint, soluzione per la manutenzione remota che gestisce flussi d'informazione bidirezionali, e LinUp ERGO, strumento di misura scientifico e ripetibile, utilizzato per la raccolta dei movimenti umani di busto, spalle e braccia, ma estendibile anche alle gambe.

Mattia Corbetta ‎, Direzione Generale per la Politica Industriale, la Competitività e le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico
Il Piano Nazionale Industria 4.0 rappresenta un’opportunità importante per il rinnovamento del tessuto produttivo italiano. Tra le misure più significative l’iperammortamento del 250% sull’acquisto di beni strumentali funzionali alla digitalizzazione della manifattura, il potenziamento degli incentivi fiscali all’investimento in equity verso startup e PMI innovative e il rafforzamento del credito d’imposta sulle spese in ricerca e sviluppo, per favorire un’economia a sempre più elevata intensità di conoscenza.

Enrico Mercadante, Innovation & Digital Transformation di Cisco, presenta la Call4Industry Startups realizzata da Cisco e Intesa Sanpaolo
L’Italia è un Paese di grande tradizione manifatturiera e la digitalizzazione ci fornisce l’importante opportunità di rinnovare la nostra forza ed essere una realtà leader nel mondo dell’Industria 4.0. I tempi sono maturi e gli imprenditori italiani sono consapevoli che tale trasformazione vada fatta, e rapidamente. Vanno quindi trovate le idee giuste, i capitali e il coraggio per farlo.