HP OfficeJet Pro 7720, economico MFP A3 per le piccole imprese

HP OfficeJet Pro 7720, economico MFP A3 per le piccole imprese

HP OfficeJet Pro 7720 è in grado di assicurare veloci stampe A3/A4 per ambienti Soho e le piccole imprese, analogamente a consumi contenuti e funzionalità wireless.
Si tratta di un tuttofare dal prezzo contenuto per il mondo professionale, un prodotto che abbiamo ricevuto in anticipo sulla data di lancio e del quale vi proponiamo la prova approfondita.

In uno chassis non proprio compatto ma ben assemblato, HP ha incorporato una meccanica di stampa Thermal Inkjet da 22 ppm A4 (B/N ISO), basata su un sistema di riproduzione delle immagini in quadricromia.
La gestione di carta A3 (solo per quanto riguarda la stampa), implica un incremento dell’impronta del multifunzione, che ha una larghezza di ben 584,9 mm e una profondità che passa da 444,8 mm a 690,6 mm quando si sceglie di inserire supporti di grande formato nel cassetto inferiore.

La risoluzione offerta dalle testine di stampa è di 1.200x1.200 DPI, che può essere estesa a 4.800x1.200 DPI ottimizzati lavorando su carta HP Advanced Photo Paper, per esempio per la riproduzione di foto, brochure, pieghevoli e materiale grafico.
Il target di riferimento, il piccolo ufficio e i piccoli gruppi di lavoro, è chiaramente espresso anche dal volume di pagine/mese suggerito, che non supera le 1.500.

HP OfficeJet Pro 7720, economico MFP A3 per le piccole imprese

In evidenza le cartucce fornite di serie con il multifunzione e il set addizionale inviatoci da HP.

A supporto dei team che stampano con maggiore frequenza, HP ha previsto la sostituzione delle quattro cartucce di serie con taniche ad alto rendimento opzionali (fino a 3.000 pagine per il nero HP 957XL e 1.600 pagine per CMY).

Il supporto HP PCL3 GUI e la connettività LAN (ethernet 100 Mbps) e WLAN (IEEE802.11b/g/n) permettono di gestire agevolmente il dispositivo via rete, anche quando si lavora in ambienti misti PC/MAC. HP OfficeJet Pro 7720 può comunque essere un valido alleato per postazioni stand alone, grazie alla porta USB 2.0 compatibile 3.0. Stupisce l’assenza di una porta USB host, solitamente impiegata per la connessione di pendrive, per la stampa e la scansione PC-Less.

Sommario