Trend Micro: Italia settima al mondo per attacchi ransomware

Trend Micro: Italia settima al mondo per attacchi ransomware

Trend Micro presenta un nuovo security report, che rivela che l'Italia è il settimo Paese al mondo e il secondo in EMEA tra i Paesi più colpiti dal ransomware.

Il report “The cost of compromise” di TrendMicro delinea i trend più significativi nell’ambito delle minacce informatiche che hanno caratterizzato la prima metà (H1) del 2017.

Tra le minacce più significative di H1 2017 ci sono i ransomware - Trend Micro ne ha bloccati 82 milioni - e le truffe Business Email Compromise (BEC), con oltre 3.000 tentativi sventati. Ad aprile e giugno, gli attacchi ransomware WannaCry e Petya hanno colpito migliaia di aziende worldwide causando perdite per 4 miliardi di dollari. Le truffe Business Email Compromise, invece, hanno causato 5,3 miliardi di dollari di perdite a partire dal 2013, secondo l’FBI.

In generale, in H1 2017 la Trend Micro Smart Protection Network ha bloccato 38 miliardi di minacce. La maggior parte sono state diffuse via e-mail. Nel periodo totale di monitoraggio gennaio 2016 – giugno 2017, invece, il numero totale di ransomware intercettati è arrivato a 1,2 miliardi.

Questi i numeri per l’Italia:

  • Ransomware – Nel periodo di rilevazione gennaio 2016 – giugno 2017, l’Italia è stata raggiunta dal 2,53% di ransomware di tutto il mondo, percentuale che le fa guadagnare la settima posizione a livello mondiale tra le nazioni più colpite. Queste le prime sei: USA (15%), Brasile (12,01%), India (9%), Vietnam (5,11%), Turchia (4,60%), Messico (4,19%). A livello EMEA invece, l’Italia è la seconda nazione più colpita con un 10,03%. In prima posizione troviamo la Turchia (18,23%), a seguire Germania (9,51%), Spagna (6,84%) e Francia (6,62%).
  • App maligne – Il numero di app maligne scaricate nella prima metà del 2017 è di 2.033.399. Il nostro Paese è il quarto più colpito in Europa dopo Russia, Francia e Lussemburgo
  • Malware – Il numero totale di malware intercettati in Italia in H1 2017 è di 19.014.693. In tutto il 2016 erano stati 22.104.954
  • Spam – Le comunicazioni spam inviate dall’Italia nella prima metà del 2017 sono state 7.831.222
  • Visite a siti maligni – Le visite a siti maligni sono state 6.983.362
  • Online Banking – Nella prima metà del 2017 sono stati 1.525 i malware di online banking che hanno colpito l’Italia. Questo fenomeno registra una flessione rispetto al 2016 e al 2015
  • Exploit Kit – Gli attacchi con exploit kit rilevati in Italia nella prima metà del 2017 sono stati 22.327. Questo fenomeno è in calo in tutto il mondo