Lenovo ThinkStation P520/P520c, progettazione accelerata

Lenovo ThinkStation P520/P520c, progettazione accelerata

Lenovo ha svelato le recenti workstation tower ThinkStation P520 e la compatta P520c presso l’importante evento Autodesk University 2017, a Las Vegas.
Stiamo parlando di macchine dotate di processori Intel Xeon W, con frequenze di clock fino a 4,5 GHz e fino a 18 core, si tratta di un refresh sostanziale della line up di workstation mainstream a CPU singola. L’elevata potenza computazionale è inoltre offerta dalla possibilità di integrare sino a due schede Nvidia Quadro P6000 all’interno della ThinkStation P520.

Grazie alle nuove unità sarà possibile sfruttare MX3D per la progettazione e realizzazione oggetti di grandi dimensioni anche in virtù dell’ottimizzazione dello storage. Lenovo ha lanciato inoltre la nuova Workstation portatile ThinkPad P52s, la più sottile e leggera workstation con processore quad-core mai prodotta dall’azienda. Grazie a prestazioni migliorate e a una connettività universale, la ThinkPad P52s consente ai professionisti di lavorare ovunque, in qualsiasi momento con la massima affidabilità.

Come impiegare in modo efficiente tanta potenza:
Che cosa si fa quando si vuole costruire un ponte? Si effettuano delle ricerche, si confrontano le prassi del passato, si paragonano progetti, idee e materiali, e si trae ispirazione dalle strutture esistenti. Molto probabilmente si lavorerà nei limiti di quanto è già stato fatto attorno a noi. Se invece siete MX3D – azienda olandese specializzata in manifattura robotica additiva per l’architettura, l’industria pesante, il settore marittimo e l’impiantistica – stravolgerete completamente il vostro approccio. MX3D rivoluziona il modo di progettare, realizzare e costruire le strutture grazie alla stampa in 3D dell’acciaio, superando in questo modo le limitazioni storiche alla progettazione e alla costruzione di opere civili e industriali.

Volendo sensibilizzare il pubblico e attirarne l’attenzione sullo stato in cui versano i mari, come si può fare spiegare il problema a chi sta in superficie? Come fare un’esperienza reale di come sia effettivamente il mondo subacqueo? The Hydrous – associazione no-profit statunitense la cui mission è dare al pubblico accesso al mondo subacqueo dei mari aperti – sta affrontando questa sfida trasportando virtualmente il pubblico negli abissi. Utilizzando scansioni 3D ad alta risoluzione e sistemi di reality capture per creare ambienti di realtà virtuale, l’organizzazione sta educando le persone a una maggiore consapevolezza della salute degli ecosistemi marini.

Sulla superficie terrestre, MX3D è al lavoro per superare le limitazioni della tecnologia di stampa 3D, facendo uso di materiali sostenibili in ogni forma e dimensione, mentre sul fondo dei mari The Hydrous raccoglie misure sempre più precise su forme e dimensioni delle barriere coralline, in modo da promuovere nuove modalità per salvaguardare l’ambiente e migliorare la resilienza dei coralli.

Utilizzando nuovi metodi di progettazione questi professionisti stanno dando vita a una visione futura del fare le cose, subito, qui sul magnifico pianeta che abitiamo. Queste visioni, tuttavia, non sarebbero possibili senza il supporto di un hardware agile e potente: sia The Hydrous, sia MX3D fanno affidamento su potenti soluzioni di calcolo per portare a termine i loro lavori.

Per gli architetti, i progettisti e gli ingegneri, la ThinkStation P520 offre il perfetto equilibrio fra un’elevata frequenza di clock per le applicazioni CAD a singolo thread e molteplici core per lavori di calcolo come la simulazione, oltre che per la grafica professionale e l’analisi accelerata del CAE (Computer Aided Engineering), dei render e dei flussi di lavoro in realtà virtuale (VR). Dotate di capacità ottimizzate di storage, queste workstation consentono ai professionisti di effettuare recuperi dati rapidissimi anche per progetti di grandi dimensioni, e offrono solide opzioni di espansione e un doppio supporto M.2 direttamente sulla scheda madre.

The Hydrous, ad esempio, utilizzerà la ThinkStation P520 per continuare nella propria missione di protezione dei mari grazie alla creazione di coinvolgenti spazi di realtà virtuale. Con la potenza di calcolo di una GPU e la forza di una workstation, la ThinkStation P520 consente a The Hydrous di condividere queste esperienze con le classi scolastiche, i musei e programmi di sensibilizzazione sulla salute del mare in tutto il mondo.

ThinkPad P52s - Il sottile e leggero ThinkPad sarà particolarmente utile a tutti i professionisti che si spostano spesso – grazie all’elevata potenza di calcolo di CPU e GPU che consente un’interattività rapida su schermo con dataset densi, simulazioni e gestione ed elaborazione delle immagini in 2D. Inoltre il ThinkPad P52s è dotato di una memoria veloce e di un supporto ottimizzato per lo storage, caratteristica necessaria per l’immagazzinamento dei progetti, il caching dei dati e la riproduzione video in tempo reale. Che si collabori a un progetto in ufficio, ci si trovi in missione sul campo o in visita da un cliente, questa leggera e potente workstation può eseguire applicazioni CAD per tutto il giorno offrendo i più veloci processori e fino a 1TB di PCIe NVMe.
Al di là dell’hardware, Lenovo sta aiutando i propri clienti a ottenere la massima resa dall’investimento che effettuano con il Lenovo Performance Tuner (LPT) 2.0. Grazie all’uso della Processor Affinity, LPT dà agli utenti la possibilità di far girare le proprie applicazioni su core specifici – migliorando il carico di lavoro del sistema e ottimizzando la potenza e le risorse per le applicazioni single-thread e multi-thread. Per rendere questo processo ancora più conveniente per i professionisti, Lenovo consente oggi agli utenti di importare ed esportare i profili delle applicazioni, e agli amministratori di sistema di personalizzare e condividere i profili attraverso i sistemi di tutti i singoli utenti.

In aggiunta è disponibile Lenovo Workstation Diagnostics – un’applicazione per desktop e app gratuita per gli smartphone. Questi strumenti consentono ai sistemi di avere una visione del sistema informatico e offrono agli utenti delle linee guida semplici da seguire nel caso dovessero presentarsi dei problemi. Inoltre, se la macchina dovesse avere problemi ad avviarsi, la app sullo smartphone consente alla workstation di comunicare direttamente con il dispositivo mobile in modo da fornire una diagnosi istantanea e potenziali soluzioni.