BB Tech e Risk Solver, insieme per gestire i rischi emergenti

BB Tech e Risk Solver, insieme per gestire i rischi emergenti

BB Tech Group e Risk Solver avviano una partnership per la distribuzione di soluzioni all’avanguardia per la gestione dei rischi emergenti, a supporto delle imprese italiane.
L’obiettivo finale di questa intesa è quello di raggiungere le imprese attraverso il canale dei Rivenditori BB Tech Group, per diffondere in modo capillare innovative soluzioni di Risk Management.

L’accordo si fonda sulla competenza e l’esperienza pluriennale di Risk Solver nell’ambito della nuova normativa sulla privacy e sul modello di business a valore di BB Tech. Non solo, la capillarità della rete BB Tech a livello nazionale rappresenta un elemento differenziante, che include anche piccoli e medi rivenditori, particolarmente attivi nei confronti delle PMI dislocate sul territorio.

Giampaolo Bombo, CEO di BB Tech Group
Siamo molto soddisfatti, poiché l’offerta di soluzioni Risk Solver diventa complementare all'offerta di BB Tech, che significa mantenere ancora una volta la promessa fatta ai nostri rivenditori: prevedere le richieste delle imprese italiane e fornire una soluzione eccellente sotto il profilo della qualità, dell’affidabilità e stabile nel tempo. Tutte caratteristiche, e non solo queste, che abbiamo trovato in Risk Solver, non solo riferite ai prodotti/servizi offerti, bensì alla professionalità del team.

Lorenza Rossi, Sales e Marketing Manager di Risk Solver
La sinergia tra le nostre aziende mette a fattor comune la competenza consulenziale in campo GDPR e della gestione dei rischi emergenti di Risk Solver, con la competenza tecnica e la capacità distributiva di BB Tech.

GDPR: un dato di fatto, un fatto di dati - Un titolo non casuale quello che in data odierna segna la prima esperienza congiunta dei due Partner entro l’elegante cornice del Marriott Hotel. L’evento ha trattato argomenti di grande interesse per il pubblico, composto da oltre 50 tra rivenditori e aziende selezionate provenienti da tutt’Italia.
L’apertura dei lavori è stata affidata a Giampaolo Bombo con un intervento finalizzato a spiegare la partnership, gli obiettivi e le attese.

Lorenza Rossi, invece, ha tracciato lo scenario attuale, citando una reale esperienza “on the field” maturata da Risk Solver e proposta per mettere in luce le difficoltà delle imprese a pochi mesi dall’entrata in vigore della normativa.

A cosa vanno incontro coloro che non dovessero essere in regola nei tempi stabiliti?
La risposta nell’intervento dell’avvocato Giovanna Ianni dello Studio Lexalia di Milano, che in un linguaggio adeguato ai meno esperti in materia fornisce spiegazioni sulle sanzioni e sui rischi. Un capitolo a parte viene dedicato al DPO e al registro del trattamento dati, pilastri della nuova normativa.

Giovanna Ianni
Il 2018 è l’anno della sicurezza informatica e della piena consapevolezza della necessità per tutte le organizzazioni di doversi adeguare a quanto previsto dal GDPR. Gli effetti della nuova normativa europea saranno dirompenti, pensando al fatto che l’EU conta più di cinquecento milioni di cittadini i cui diritti fondamentali dovranno essere difesi di fronte alla pervasività della tecnologia.
A questo proposito, lo Studio Lexalia, in partnership con Risk Solver, accompagna le aziende lungo questo percorso di adeguamento normativo e organizzativo.

Ma se da una parte emerge una serie nutrita di problemi, dall’altra esistono altrettante soluzioni per le piccole, medie e grandi imprese.

Paolo Montali Techical Relationship Manager Risk Solver
Soluzioni semplici, complete e scalabili sono le componenti base per consentirci di essere sul mercato nei vari settori e per tutte le dimensioni aziendali.