QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P, l'evoluzione dello storage

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P, storage scalabile per le PMI

QNAP si distingue per la qualità delle proprie soluzioni di storage, per l'attenzione nello sviluppo della piattaforma software QTS, costantemente aggiornata, e per le performance generale di buon livello. Tra i più recenti apparati per lo storage di rete, l'azienda ci ha proposto in prova il neonato Turbo NAS TS-451, che fa parte della gamma TS-x51, disponibile in quattro varianti, da 2, 4, 6 e 8 drive bay, in formato desktop.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Il modello a nostra disposizione vanta quattro slot per dischi da 3,5" e 2,5", forme compatte e un buon numero di funzionalità integrate di serie.
Una simile unità può soddisfare completamente le esigenze dei gruppi di lavoro non troppo estesi, sia per lo storage dei dati, sia per il backup e la gestione di servizi di condivisione e cloud. In aggiunta per le prove sul campo abbiamo chiesto all'azienda di inviarci un expansion enclosure. L'UX-500P è un dispositivo addizionale da collegare direttamente al TS-451, via USB 3.0, un sistema rapido per espandere la capacità del NAS aggiungendo sino a cinque drive.

La nuova gamma TS-x51 vanta l'adozione di una base hardware più evoluta rispetto alle consuete Intel Atom in circolazione. Si è infatti optato per un sistema dual-core Intel Celeron, con frequenza di base a 2,41 GHz, in grado di raggiungere i 2,58 GHz in modalità boost e un quantitativo di RAM pari a 1 GByte di tipo DDR3L. Oltre a una versione TS-451-4G, distribuita con 4 GByte installati di fabbrica, è bene precisare che questo NAS può raggiungere una capacità complessiva di memoria di 8 GByte, grazie ai due slot di espansione presenti sulla compatta motherboard interna.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Si tratta certamente di una piattaforma sensibilmente più evoluta rispetto alla maggior parte dei NAS compatti per ambienti Soho. Il sistema operativo QTS risiede su una DOM da 512 MByte dedicata ed è facilmente aggiornabile una volta connessi all'interfaccia del NAS stesso. A livello hardware il TS-451 vanta un gran numero di porte per l'interfacciamento diretto ad apparati esterni, come storage, stampanti e UPS, e alla rete. Oltre al doppio adattatore Gbit sono infatti disponibili due porte USB 2.0 posteriori, e altrettante USB 3.0, di cui una integrata sul frontale per la sincronia diretta tramite il pulsante dedicato. Non manca la porta HDMI per la connessione diretta a TV e proiettori, utile per sfruttare il NAS come riproduttore multimediale e per beneficiare delle interessanti funzionalità di transcodifica video realtime e offline, in Full HD. In questo senso, l'apparato di storage può essere pilotato direttamente grazie al ricevitore IR MCE compatibile.


Il TS-451 si fa apprezzare per la velocità e i tempi di reazione contenuti. La piattaforma software è sicuramente uno dei pregi dei NAS QNAP. Il sistema QTS 4.x comprende numerose novità, a partire da una interfaccia grafica semplificata, per un uso immediato anche dai non addetti ai lavori.
Il nuovo sistema operativo rappresenta un punto di rottura rispetto al "classico" metodo di concepire un'interfaccia NAS. Dalla release 4.x è disponibile una GUI di tipo desktop, che permette di installare App certificate QNAP o di terze parti, di disporre icone e gruppi di programmi a piacimento e persino di modificare lo sfondo, come se stessimo lavorando sulla nostra postazione. Oltre al supporto per il trascinamento e spostamento delle icone (drag'n'drop), l'interfaccia offre specifiche icone di avviso, di allarme e notifica, per mantenere l'utente o l'amministratori di sistema sempre al corrente di ogni modifico o anomali. Come per un qualsiasi desktop Windows / MAC o Linux, anche QTS 4.0 OS permette di mantenere aperte differenti finestre contemporaneamente, di visionare i file contenuti nelle cartelle e di visualizzare un'anteprima, in base alla tipologia di oggetto selezionato.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Sempre mediante lo stesso sistema è possibile monitorare lo stato delle periferiche collegate, validare task attivi e programmarne di nuovi. La nuova dashboard riassume lo stato di salute della macchina e dei dischi, può essere arricchita con widget personalizzati e varia di colore in funzione dei messaggi di alert.
Analogamente ai servizi incorporati, QNAP ha pensato a una serie di software per PC/MAC da installare localmente e indispensabili per la ricerca dei file, la sincronia dei profili e molto altro ancora. Qfinder, ad esempio, permette di semplificare l'installazione e la gestione e l'utilizzo del NAS, tramite un setup guidato per i neofiti e uno più dettagliato per gli esperti.
QSync permette di sincronizzare e condividere le risorse tra più utente e dispositivi differenti, facilitando di molto la gestione dei dati e garantendo l'accesso alle versioni più aggiornate dei file in lavorazione. È possibile sincronizzare specifiche cartelle, specifici file e gestire le autorizzazioni degli utenti. Per il backup non manca il supporto Backup Station, che sfrutta le piattaforme NetBack Replicator e Time Machine per il salvataggio PC/NAS, NAS-to-NAS o verso aree cloud come Amazon S3 o ElephantDrive, per esempio.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Per gli amministratori è possibile effettuare una configurazione granulare delle impostazioni, per garantire backup periodici delle utenze e delle macchine in rete, mentre tramite Qmanager è possibile gestire il NAS anche da remoto. Si potranno controllare i parametri fisici della macchina, controllare lo stato dei download e del backup e gestire le connessioni di rete degli utenti.
QNAP QTS 4.0 offre inoltre un evoluto sistema per la videosorveglianza, che permette di gestire telecamere IP (PoE e non), indirizzando sino a 40 dispositivi (per i modelli evoluti TS-X79 e X70U). È garantito il supporto PTZ, il riavvio dell'unità in caso di assenza di corrente e l'invio di notifiche Email o SMS in caso di allarmi. Le zone sensibili possono essere programmate per entrare in allarme in caso di motion detection, nel caso sulla scena siano comparsi o scomparsi determinati oggetti, per eventuali tentativi di mascheramento o in caso di sequenze fuori fuoco sospette. Surveillance Station Pro permette di gestire tutto questo, di visualizzare il contenuto video su Smart TV e, tramite la mobile App, di effettuare l'accesso e la visualizzazione remota degli eventi.
QNAP interpreta il mondo NAS anche sotto l'aspetto della multimedialità e della facilità di accesso e scambio di immagini, foto, video e musica, ma non solo. In quest'ottica nasce File Station, sviluppato per l'accesso e la ricerca rapida dei documenti immagazzinati. Per raggiungere un dato file è sufficiente scorrere le cartelle, come se fossimo seduti di fronte al nostro PC di casa/ufficio. Questo nuovo tipo di approccio semplifica l'uso del NAS e la stessa ricerca di documenti. Come anticipato, è possibile vedere un'anteprima dei file selezionati, grazie a un Media Player incorporato di serie.
Per chi ama archiviare e gestire le proprie foto con criterio, Photo Station permette di organizzare archivi e album fotografici automaticamente suddivisi per nome, anno, mese, suddividendo in modo ordinato ogni scatto. Il sistema consente di taggare le foto e di condividerle rapidamente sui Social Network. Il download delle foto può persino avvenire direttamente dalla fotocamera connessa in USB, tramite una procedura automatica programmabile.
Music Station permette invece di gestire una libreria musicale, di ascoltare le radio Internet e di impostare playlist di brani preferiti, anche per la riproduzione remota su device mobile, sfruttando l'App QMusic.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

I NAS QNAP con QTS 4.0 offrono inoltre un vero e proprio Digital Media Center, per la gestione e la condivisione di contenuti multimediali sulla rete. Il sistema vanta un DLNA Media Server basato su TwonkyMedia, che permette di visualizzare i film e gli altri contenuti direttamente nelle librerie della Smart TV.
Per il download PC-Less, il sistema operativo offre la componente Download Station per i flussi Torrent, FTP, HTTP, BT, PT, Magnet link, RSS, mentre QGet assicura il monitoraggio remoto delle attività di download.
In aggiunta, soprattutto per ambienti retail e di vendita, QNAP ha integrato l'applicazione Qsignage, studiata per i dispositivi di storage della serie Turbo NAS e sviluppata per creare, pubblicare e condividere contenuti multimediali. Grazie al supporto di iNDS, che ha sviluppato il software iArtist Lite, si possono infatti realizzare contenuti digital signage che potranno essere caricati sul NAS. Il pacchetto consente di redigere documenti con layout multi-zona, con sequenze di riproduzione variabili, determinando la lunghezza e gli effetti di transizione. Una timeline integrata permette di gestire l'ordine di riproduzione della playlist, mentre per creare nuovi layout è sufficiente trascinare gli elementi che ci interessano, di volta in volta.
Utilizzando Qsignage, il materiale precedentemente elaborato potrà essere distribuiti sui PC, portatili, smartphone e tablet. Nell'ottica del produttore, la piattaforma si integra con le realtà professionali e permette di creare contenuti per ristoranti e luoghi pubblici, oltre che per esercizi commerciali di vario genere. Il sistema è utile, per esempio, per la generazione e gestione di listini o book fotografici, cataloghi e dépliant informativi.
Ogni tipo di informazioni può essere gestita in modo dinamico, mantenendo sotto controllo lo spazio utilizzato sull'array di drive e visualizzando i contenuti in base agli utenti che sfruttano il servizio.


A livello costruttivo il NAS si distingue per uno chassis realizzato con materiali plastici di colore bianco, con misure di 177x180x235 mm. La ventola posteriore da 120 mm consente il raffreddamento adeguato dei dischi interni anche in caso di utilizzo intensivo, senza diventare rumorosa. In questo modo è possibile posizionare il NAS anche in un ambiente dove si trovano operatori, senza il rischio di disturbare le normali attività d'ufficio.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Per contro, diversamente dalla maggior parte dei Turbo NAS che abbiamo provato, il TS-451 sembra essere meno rifinito. Di fatto, lo chassis bianco costituisce l'elemento portante, dato che non è presente una struttura interna in metallo, eccezion fatta per le slitte dei quattro drive. Gli stessi cassetti rimovibili sono realizzati unicamente in plastica e sono privi di blocco di sicurezza. Sebbene, nel complesso, il NAS risulti abbastanza robusto, l'accoppiamento tra parti in materiale plastico amplifica il rumore prodotto dai drive, soprattutto nelle operazioni di ricostruzione, copia o lettura molto intense. In aggiunta, la maschera frontale che accoglie i LED è stata realizzata con una finitura argentata di ridotto spessore. La luce emessa dai singoli LED risulta così visibile anche lungo i bordi del profilo laterale e rende la lettura dello stato di funzionamento meno chiara. Manca, infine, un display integrato che possa facilitare la lettura dei parametri basilari del NAS senza dover abilitare l'interfaccia Web.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

L'installazione preliminare non richiede conoscenze troppo approfondite e, una volta installati i drive a disposizione e avviata l'unità, è sufficiente collegarsi all'indirizzo IP in modo diretto o tramite l'utility dedicata. L'interfaccia ha un aspetto lineare e munita di menu in lingua italiana, immediatamente accessibili a tutti. La configurazione rapida consente di impostare il minimo indispensabile delle specifiche del NAS e lascia al sistema la maggior parte delle decisioni.

Diversamente la configurazione manuale è studiata per assicurare possibilità di intervento al personale IT, per selezionare ogni dettaglio che potrebbe rivelarsi critico in una installazione in una infrastruttura di rete complessa. Dopo avere selezionato la nuova password di accesso e il server orario è possibile scegliere l'indirizzo IP prefissato per il NAS e abilitare i servizi che l'apparato dovrà mantenere attivi, sia a livello di condivisioni (SMB, CIFS, FTP, File Station), sia per quanto riguarda i pacchetti addizionali, come Photo Station, Music Station e i differenti server multimediali.
Nonostante l'algoritmo di controllo dell'array di dischi sia in grado di determinare il livello RAID più opportuno in funzione dei drive installati, in questa modalità l'amministratore ha la possibilità di creare una struttura a proprio piacimento.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Per completare le operazioni servono circa 5 – 10 minuti, al termine dei quali avremo libero accesso al desktop del TS-451 per ogni tipo di attività legata agli utenti, ai servizi, ai gruppi, alle condivisione e alle App installate. L'ultimo operazione suggerita in automatico dal sistema è l'aggiornamento alla release più recente di QTS, nel nostro caso la 4.1.1 Build 20140822.
Come abbiamo già descritto, il sistema a finestre e i menu ricordano una qualsiasi postazione desktop, perciò l'utilizzo risulta immediato fin da subito. La dashboard, sempre disponibile attraverso un'icona dedicata lungo il profilo di destra dello schermo, consente di visualizzare lo stato di utilizzo della RAM, le risorse CPU e di rete, nonché il grado di salute dei dischi ed eventuali allarmi.


Come anticipato per le nostre prove abbiamo ricevuto anche un enclosure di espansione esterno a cinque bay. Il modello UX-500P affianca le versioni desktop a otto bay (UX-800P) e 10 bay (REXP-1000 Pro) e rientra tra quelle compatibili con il NAS TS-451 in prova. Esteriormente solo pochi dettagli distinguono il box di espansione da un NAS della serie TS-xxx Pro, considerando uno chassis con la medesima estetica generale e la presenza di cinque cassetti hot swap con chiusura di sicurezza.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Non sono tuttavia disponibili porte di rete o USB Host, ma solamente una USB 3.0 lato dispositivo (tipo B), indispensabile per connettere l'UX-500P allo storage principale. Trattandosi infatti di un'unità di espansione, questo device non è in grado di operare in autonomia ma rimane permanentemente asservito al NAS centrale. Pur disponendo di un display per i messaggi di notifica e per gli allarmi, nonché di una logica di gestione e un'alimentazione indipendenti, l'enclosure lavora attivamente solo se connesso al NAS. Il pulsante di alimentazione consente di escludere la tensione per la manutenzione, mentre l'accensione e lo spegnimento avvengono parallelamente allo storage primario.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Lo stesso vale per il controllo dei dischi e la definizione degli array. Il sommario della "gestione archivi", accessibile tramite i QTS del TS-451 ci consente di visualizzare lo stato dei dischi dell'unità esterna e di analizzare il livello dei dati, oltre a eventuali allarmi. Con la medesima interfaccia di gestione dei drive interni del NAS potremo creare array sull'enclosure esterno, in modo del tutto trasparente e immediato.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

In caso di malfunzionamento del box esterno o di mancata comunicazione tra gli apparati, il NAS si occupa di segnalare, tramite LED e avviso sonoro, i problemi di sincronia e di lettura del device. Il display dell'UX-500P consente una rapida analisi relativa alle temperature del sistema e alla tipologia e capacità dei dischi.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Trattandosi di un'unità "slave", il controllo centralizzato ne semplifica la gestione e, mentre la disponibilità di alloggiamenti extra e di un sistema di alimentazione indipendente consente di espandere la capacità utile con facilità e in tutta sicurezza.


Per le nostre prove, oltre alle due unità sin qui descritte, abbiamo ricevuto sei drive WD Red WD60EFRX-68MYMN0 da 6 TByte ciascuno. Per simulare un utilizzo verosimile in un ambiente professionale abbiamo creato un array RAID 5 con quattro dischi, alloggiati nel NAS TS-451, per una capacità complessiva di 18 TByte, mentre nell'unità esterna abbiamo abilitato una struttura in mirror con capacità effettiva da 6 TByte.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Nelle operazioni di copia da client a NAS siamo stati in grado di raggiungere i 127 MB/s, mentre in lettura abbiamo registrato 101 MB/s. Adottando test sintetici per lo spostamento di dati sono state rilevate velocità di 93 MB/s e 99 MB/s in lettura e scrittura (CrystalDiskMark) e di 92 MB/s e 113 MB/s adottando ATTO DiskBenchmark.

QNAP Turbo NAS TS-451 e UX-500P

Nell'esecuzione dei batch di IOMeter abbiamo invece raggiunto picchi in lettura e scrittura di oltre 150 MB/s, lavorando con stream di dati lineari 4K e 16K.
Le attività di copia tra NAS e box esterno hanno messo in evidenza performance leggermente inferiori, con una trasferimento da TS-451 a UX-500P alla velocità di 65 MB/s e di 75 MB/s, operando in senso inverso.

Punteggio
85
su 100
PRO
Elevate prestazioni; doppio adattatore GBit; USB 3.0; ambiente QTS versatile e potente; numerose possibilità di configurazione.
CONTRO
Chassis in plastica migliorabile; cassetti in plastica senza chiusura di sicurezza; rumorosità dei drive amplificata dallo chassis in alcuni frangenti; manca il display.

Caratteristiche generali TS-451
Produttore QNAP
Modello TS-451
Sito web www.qnap.com
Prezzo (IVA inclusa) Euro 676,00
Dimensioni 177 x 180 x 235 mm
Peso 3 Kg
Caratteristiche tecniche TS-451
Numero drive bay 4
Tipo drive 2,5" e 3,5" - SATA2 / SATA3
Livelli RAID supportati JBOD / RAID 0 / RAID 1 / RAID 5 / RAID 6 / RAID 10
CPU Intel Celeron / 2,41 GHz / Dual Core
RAM / RAM max. 1 GByte DDR3 / 8 GByte DDR3L
Numero / tipo interfacce di rete 2x Gigabit Ethernet 
Protocolli di rete supportati

TCP/IP / AppleTalk / SMB/CIFS / HTTP/HTTPS

FTP / AFP / NFS

Porte USB / eSATA 2x USB 2.0 / 2x USB 3.0
Altre interfacce 1x HDMI
File system supportati EXT4 / EXT3 / NTFS / FAT32 / HFS+ (dischi interni)
Backup

Apple TimeMachine / Backup Cloud DropBox / Amazon S3 / ElephantDrive

Media Server / uPnP sì / sì
Supporto iSCSI
Supporto virtualizzazione
Supporto Microsoft AD
Consumo energetico

Modalità operativa: 31,07 W / Modalità riposo (idle drive): 15,85 W / Sleep: 0,55 W

 

Caratteristiche generali UX-500P
Produttore QNAP
Modello UX-500P
Sito web www.qnap.com
Prezzo (IVA inclusa) Euro 487,00
Caratteristiche tecniche UX-500P
Numero drive bay 5
Tipo drive 2,5" e 3,5" - SATA2 / SATA3
Supporto RAID sì / QNAP QTS Storage Manager
Numero / tipo interfacce di rete 1x USB 3.0 (tipo B)
Compatibilità

TS-251 / TS-451 / TS-651 / TS-851

Sommario