QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

Lo storage di rete TVS-671 fa parte degli appliance QNAP destinati agli ambienti estesi, dove è necessario creare un ambiente centralizzato per l'archiviazione e il backup dei dati. Non solo, la macchina in prova si distingue per le performance di alto livello e la capacità di offrire un elevato throughput, per l'accesso multiplo, la gestione di macchine virtuali e i servizi di replica.

La famiglia TVS-671 include tre varianti con CPU Intel, a partire dalle unità con microprocessore Pentium e Core i3, per arrivare alla più potente con architettura Core i5. Proprio questa versione (TVS-671-i5-8G) ci è stata proposta dal produttore per un'analisi tecnica, una variante con CPU Core i5 4590S a 3 GHz, di tipo quad-core, e 8 GByte di RAM suddivisi su due banchi da 4 GByte DDR3. Si tratta di un sistema particolarmente potente, in grado di muoversi agilmente nei contesti più complessi, come per esempio, lavorando in reti miste, per il backup periodico e come supporto fisico per macchine virtualizzate e spazio dati iSCSI.

http://www.techfromthenet.it/20140923587/Test-storage/wd-wd60efrx-tanto-spazio-per-lo-storage-di-rete.htmlA livello costruttivo, la gamma TVS-671 adotta uno chassis in formato desktop, relativamente compatto e capace di ospitare sino a sei drive da 2,5" o 3,5". Ad oggi, una simile configurazione è in grado di offrire una capacità non fomrattata lineare di 36 TByte e la possibilità di scalare adottando unità esterne come l'UX-500P, che abbiamo provato pochi mesi faEstetica e finiture sono mutuate dalle precedenti generazioni QNAP, con particolare attenzione per l'assemblaggio e per ogni minimo particolare. Il frontale incorpora un display di stato multifunzionale, oltre ai cassetti removibili con chiave di sicurezza e una porta USB 3.0 con funzione di copia diretta.

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

La sezione posteriore include quattro adattatori LAN Gbit, due porte USB 2.0 e altrettante 3.0, oltre a un output HDMI. Particolare di rilievo, la disponibilità di due slot PCI Express per l'espansione con schede 10 Gbe, essenziali per gestire i carichi di lavoro più impegnativi.

http://www.techfromthenet.it/20140923587/Test-storage/wd-wd60efrx-tanto-spazio-per-lo-storage-di-rete.html

Internamente, la struttura è ordinata e suddivisa in due aree principali. La sezione superiore ospita l'alimentatore Delta Electronics da 240 W e un'area dedicata alle schede di espansione opzionale. L'area inferiore dello chassis è occupata dagli slot per i dischi, mentre sul fianco sinistro è stata alloggiata la board principale, opportunamente interconnessa con la daughterboard backplane dei dischi.
È interessante notare come, diversamente dalle soluzioni NAS di fascia inferiore, dotate di architettura ARM o Atom, questo modello adotti un sistema di ventilazione a doppia ventola posteriore. Mentre una ventola si occupa di garantire un adeguato ricircolo d'aria per i dischi, la seconda unità è connessa direttamente alla CPU Intel attraverso un percorso a heatpipe realizzato su misura. Si tratta di una soluzione che si è resa indispensabile per via delle alte performance del processore, che può raggiungere i 3,7 GHz di frequenza, in modalità turbo, e si distingue per un TDP di 65 W.


Turbo vNAS TVS-671, come tutta la gamma di apparati di storage QNAP, si distingue per l'adozione dell'ambiente operativo QTS 4.1 basato una distribuzione di tipo embedded Linux.
Come già abbiamo potuto apprezzare in passato, il sistema si fa apprezzare per la velocità e i tempi di reazione contenuti. Il sistema QTS 4.x comprende numerose novità rispetto alle generazioni passate, a partire da una interfaccia grafica semplificata, un vero "punto di rottura" rispetto al classico metodo di concepire un'interfaccia NAS. È infatti disponibile una GUI di tipo desktop, che permette di installare App certificate QNAP o di terze parti, di disporre icone e gruppi di programmi a piacimento e persino di modificare lo sfondo, come se stessimo lavorando sulla nostra postazione. Oltre al supporto per il trascinamento e spostamento delle icone (drag'n'drop), l'interfaccia offre specifiche icone di avviso, di allarme e notifica, per mantenere l'utente o l'amministratori di sistema sempre al corrente di ogni modifico o anomali. Come per un qualsiasi desktop Windows / MAC o Linux, anche QTS 4.0 OS permette di mantenere aperte differenti finestre contemporaneamente, di visionare i file contenuti nelle cartelle e di visualizzare un'anteprima, in base alla tipologia di oggetto selezionato.

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

Sempre mediante lo stesso sistema è possibile monitorare lo stato delle periferiche collegate, validare task attivi e programmarne di nuovi. La nuova dashboard riassume lo stato di salute della macchina e dei dischi, può essere arricchita con widget personalizzati e varia di colore in funzione dei messaggi di alert.
Analogamente ai servizi incorporati, QNAP ha pensato a una serie di software per PC/MAC da installare localmente e indispensabili per la ricerca dei file, la sincronia dei profili e molto altro ancora. Qfinder, ad esempio, permette di semplificare l'installazione e la gestione e l'utilizzo del NAS, tramite un setup guidato per i neofiti e uno più dettagliato per gli esperti.
QSync permette di sincronizzare e condividere le risorse tra più utente e dispositivi differenti, facilitando di molto la gestione dei dati e garantendo l'accesso alle versioni più aggiornate dei file in lavorazione. È possibile sincronizzare specifiche cartelle, specifici file e gestire le autorizzazioni degli utenti. Per il backup non manca il supporto Backup Station, che sfrutta le piattaforme NetBack Replicator e Time Machine per il salvataggio PC/NAS, NAS-to-NAS o verso aree cloud come Amazon S3 o ElephantDrive, per esempio.

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

Per gli amministratori è possibile effettuare una configurazione granulare delle impostazioni, per garantire backup periodici delle utenze e delle macchine in rete, mentre tramite Qmanager è possibile gestire il NAS anche da remoto. Si potranno controllare i parametri fisici della macchina, controllare lo stato dei download e del backup e gestire le connessioni di rete degli utenti.
QNAP QTS 4.x offre inoltre un evoluto sistema per la videosorveglianza, che permette di gestire telecamere IP (PoE e non), indirizzando sino a 40 dispositivi (per i modelli evoluti TS-X79 e X70U). È garantito il supporto PTZ, il riavvio dell'unità in caso di assenza di corrente e l'invio di notifiche Email o SMS in caso di allarmi. Le zone sensibili possono essere programmate per entrare in allarme in caso di motion detection, nel caso sulla scena siano comparsi o scomparsi determinati oggetti, per eventuali tentativi di mascheramento o in caso di sequenze fuori fuoco sospette. Surveillance Station Pro permette di gestire tutto questo, di visualizzare il contenuto video su Smart TV e, tramite la mobile App, di effettuare l'accesso e la visualizzazione remota degli eventi.
QNAP interpreta il mondo NAS anche sotto l'aspetto della multimedialità e della facilità di accesso e scambio di immagini, foto, video e musica, ma non solo. In quest'ottica nasce File Station, sviluppato per l'accesso e la ricerca rapida dei documenti immagazzinati. Per raggiungere un dato file è sufficiente scorrere le cartelle, come se fossimo seduti di fronte al nostro PC di casa/ufficio. Questo nuovo tipo di approccio semplifica l'uso del NAS e la stessa ricerca di documenti. Come anticipato, è possibile vedere un'anteprima dei file selezionati, grazie a un Media Player incorporato di serie.
Per chi ama archiviare e gestire le proprie foto con criterio, Photo Station permette di organizzare archivi e album fotografici automaticamente suddivisi per nome, anno, mese, suddividendo in modo ordinato ogni scatto. Il sistema consente di taggare le foto e di condividerle rapidamente sui Social Network. Il download delle foto può persino avvenire direttamente dalla fotocamera connessa in USB, tramite una procedura automatica programmabile.
Music Station permette invece di gestire una libreria musicale, di ascoltare le radio Internet e di impostare playlist di brani preferiti, anche per la riproduzione remota su device mobile, sfruttando l'App QMusic.

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

I NAS QNAP con QTS 4.x offrono inoltre un vero e proprio Digital Media Center, per la gestione e la condivisione di contenuti multimediali sulla rete. Il sistema vanta un DLNA Media Server basato su TwonkyMedia, che permette di visualizzare i film e gli altri contenuti direttamente nelle librerie della Smart TV.
Per il download PC-Less, il sistema operativo offre la componente Download Station per i flussi Torrent, FTP, HTTP, BT, PT, Magnet link, RSS, mentre QGet assicura il monitoraggio remoto delle attività di download.
In aggiunta, soprattutto per ambienti retail e di vendita, QNAP ha integrato l'applicazione Qsignage, studiata per i dispositivi di storage della serie Turbo NAS e sviluppata per creare, pubblicare e condividere contenuti multimediali. Grazie al supporto di iNDS, che ha sviluppato il software iArtist Lite, si possono infatti realizzare contenuti digital signage che potranno essere caricati sul NAS. Il pacchetto consente di redigere documenti con layout multi-zona, con sequenze di riproduzione variabili, determinando la lunghezza e gli effetti di transizione. Una timeline integrata permette di gestire l'ordine di riproduzione della playlist, mentre per creare nuovi layout è sufficiente trascinare gli elementi che ci interessano, di volta in volta.
Utilizzando Qsignage, il materiale precedentemente elaborato potrà essere distribuiti sui PC, portatili, smartphone e tablet. Nell'ottica del produttore, la piattaforma si integra con le realtà professionali e permette di creare contenuti per ristoranti e luoghi pubblici, oltre che per esercizi commerciali di vario genere. Il sistema è utile, per esempio, per la generazione e gestione di listini o book fotografici, cataloghi e dépliant informativi.
Ogni tipo di informazioni può essere gestita in modo dinamico, mantenendo sotto controllo lo spazio utilizzato sull'array di drive e visualizzando i contenuti in base agli utenti che sfruttano il servizio.


La macchina che ci è stata consegnata per le prove è arrivata preconfigurata con l'ultima release QTS, per ultimare il setup abbiamo integrato tre drive WD RED da 6 TByte WD60EFRX, forniti direttamente da Western Digital.

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

La configurazione iniziale è interamente guidata e consente, anche ai meno esperti, di abilitare una ridondanza RAID, in funzione dei dischi inseriti, e di attivare criteri di sicurezza e password per la massima protezione dei dati. Una volta completata la fase preliminare, in meno di 10 minuti siamo a diretto contatto con il desktop virtuale offerto dall'ambiente operativo. Come primo passaggio, il sistema verifica la disponibilità di aggiornamenti e ne suggerisce l'applicazione.

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

Lo spazio disco è interamente disponibile da subito, dato che la costruzione del RAID procede in background, senza limitare in alcun modo l'operatività del NAS. Nel nostro caso, seguendo la consueta metodologia, abbiamo abilitato un array RAID 5, in assoluto il più diffuso in ambiente professionale.
L'interfaccia è veloce, fluida, tutte le informazioni e le criticità sono riassunte nella barra superiore dello schermo, mentre i parametri di funzionamento principali sono raccolti nella dashboard QNAP. La gestione dei parametri di rete e di quelli relativi ai dischi consente numerose possibilità di configurazione, mentre lo store delle App consente di installare le applicazioni in base alle reali necessità.

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

L'adozione di questo NAS per l'esecuzione di macchine virtuali consente di snellire le operazioni di rete, senza la necessità di affidare ulteriore carico a server di produzione. Durante le nostre prove, il caricamento e la gestione di ambienti Microsoft e Linux si sono svolti senza difficoltà e con tempi di reazione molto contenuti. La macchina supporta accessi multipli senza mostrare evidenti segni di rallentamento, grazie a una logica di networking gestita in modo dinamico dal sistema QTS.

QNAP TVS-671, architettura Intel Core e performance elevate

I risultati dei benchmark evidenziano quanto espresso sinora. Durante le operazioni di accesso attraverso un solo adattatore LAN GBit, abbiamo registrato valori di picco tra i più alti sinora totalizzati, con velocità di lettura e scrittura di 129 e 125 MB/s, rispettivamente.
Test mirati per l'accesso via rete secondo metriche multiutente, come I/O Meter, consentono di spremere al massimo le potenzialità del NAS con velocità di picco di 150 MB/s.
In generale il sistema si è dimostrato veloce e facile da usare e configurare. Segnaliamo una leggera rumorosità delle ventole quando il sistema è posto sotto stress continuo, ma con valori che non ne pregiudicano l'installazione anche in ambienti dove sono presenti operatori.

Punteggio
90
su 100
PRO
Elevate prestazioni; quadruplo adattatore GBit; ambiente QTS versatile e potente; numerose possibilità di configurazione; supporto 10 GBe opzionale.
CONTRO
Leggermente rumoroso sotto stress.

Caratteristiche generali
Produttore QNAP
Modello TVS-671
Sito web www.qnap.com
Prezzo (IVA esclusa) Euro 1.400,00
Dimensioni 175 x 257 x 235 mm
Peso 6,18 Kg
Caratteristiche tecniche
Numero drive bay 6
Tipo drive 2,5" e 3,5" - SATA2 / SATA3
Livelli RAID supportati

Single Disk / JBOD / RAID 0, 1, 5, 6, 10, 5 +hot spare

CPU Intel Core i5-4590S / 3 GHz / quad-core
RAM / RAM max. 8 GByte DDR3 / 16 GByte DDR3
Numero / tipo interfacce di rete 4x Gigabit Ethernet
Protocolli di rete supportati

TCP/IP / AppleTalk / SMB/CIFS / HTTP/HTTPS

FTP / AFP / NFS

Porte USB / eSATA 3x USB 3.0 / 2x USB 2.0
Altre interfacce 1x HDMI / Slot PCI Express per espansione 10 GBe opzionale
File system supportati EXT3 / EXT4 (dischi interni)
Backup

Apple TimeMachine / Backup Cloud DropBox / Amazon S3 / ElephantDrive

Media Server / uPnP sì / sì
Supporto iSCSI
Supporto virtualizzazione
Supporto Microsoft AD
Consumo energetico

Modalità operativa: 62,18 W / Modalità riposo (idle): 36,4 W

Sommario