L’ufficio in mobilità e lo smart working

Seguendo questo trend, molte aziende del settore ICT hanno introdotto un approccio pensato per l’ufficio in mobilità, proponendo piattaforme e strumenti non convenzionali.
Ad esempio, Microsoft suggerisce l’adozione di una piattaforma versatile e si impegna per rendere fruibili gli strumenti di lavoro anche al di fuori dell’ufficio.
In questo senso, l’azienda è stata protagonista della campagna “L’ufficio a cielo aperto”, che ha coinvolto, per cominciare, tre grandi aziende presenti sul territorio italiano, per dimostrare come sia possibile essere produttivi al di fuori dei tradizionali luoghi di lavoro.
Microsoft ha lavorato a stretto contatto con Gruppo Credito Valtellinese, Alpitour World e Leitner, durante tre diverse giornate dedicate allo smart working. Ai dipendenti è stato chiesto di sperimentare un nuovo modo di lavorare e di abbracciare una filosofia operativa aperta e dinamica.
Per supportare attivamente questa visione, la società di Redmond ha messo a disposizione la componente tecnologica in grado di abilitare questo cambiamento, dalla piattaforma di produttività cloud Office 365, ai device Windows e Windows Phone.

L’ufficio in mobilità e lo smart working

L’esperienza di Gruppo Credito Valtellinese ha messo in evidenza come la relazione con il cliente sia strategica e possa generare un vantaggio competitivo. Di fatto, i dipendenti del Gruppo sondriese possono collaborare anche in mobilità e rispondere in maniera tempestiva ai clienti, garantendo un migliore servizio.

Alpitour World, che in Piemonte impiega circa 600 persone, di cui 530 nella sede di Torino, si è avvantaggiata dei numerosi strumenti offerti dalla piattaforma Office 365 per entrare in contatto con strutture in tutto il mondo, per avere dettagli su trattamenti e qualità, ma anche preparare preventivi ovunque e in qualsiasi momento. I dipendenti hanno potuto procedere con la prenotazione in mobilità via laptop, tablet e smartphone, per rispondere in modo immediato a clienti alla ricerca di una vacanza, aiutandoli a cogliere le occasioni giuste.

L’ufficio in mobilità e lo smart working

Lo stesso è valso per il Gruppo Alpitour, che ha avviato un dialogo con Microsoft per la realizzazione di soluzioni di alto profilo in termini di servizi, che sono alla base dell’offerta del gruppo turistico.

Secondo Leitner, inoltre, grazie all’adozione di Office 365, a partire dal 2013, i dipendenti possono collaborare in mobilità e condividere le informazioni con i colleghi in maniera tempestiva, per procedere con l’esecuzione delle commesse e rispondere alle richieste dei clienti, garantendo un servizio migliore.

Sommario