Synology, la strategia per la crescita, nuovi prodotti e funzionalità

Ad oggi, il focus aziendale è quello di incrementare i propri margini operativi e la market share rispetto ai competitor. Per fare questo si è scelto di mettere in campo una strategia di lancio di componenti e servizi adatti a sviluppare, da un lato, l’ecosistema domestico, Soho e multimediale, dall’altro le infrastrutture professionali ed enterprise.

Virtualizzazione, Protezione dei Dati, Cloud, Mobile e Multimedialità sono le cinque direttrici fondamentali individuate da Rosiel Lee come strategiche per la crescita nel medio/lungo periodo.

Synology, la strategia per la crescita, nuovi prodotti e funzionalità

Chloé Bordas
La famiglia di prodotti Synology comprende circa 30 prodotti, ciascuno adatto per la maggior parte dei contesti, dal segmento Soho, a quello enterprise. La base comune è l’evoluto sistema DiskStation Manager, o DSM, che a breve raggiungerà la sesta release e si distingue per la versatilità, la configurabilità e l’ergonomia d’uso, analoga a quella di un ambiente desktop.

La piattaforma consente l’esecuzione di applicazioni e istanze multiple, dal backup e recovery completo, alla gestione file, dal cloud ibrido alla virtualizzazione, alla videosorveglianza.
Le nuove App annunciate in questa occasione comprendono MailPlus, un servizio mail basato su cloud privato, capace di garantire un adeguato livello di privacy e di offrire supporto multi-piattaforma e un’elevata continuità di servizio.
Per la modifica di fogli di lavoro in mobilità e in ufficio, Synology introduce SpreadSheet, ideale per creare, compilare e condividere rapidamente con il team diversi file di lavoro. Si tratta di uno strumento innovativo pensato per stimolare la collaborazione e rendere più fluidi singoli processi di lavoro.

In ambito cloud, la piattaforma Cloud Station Manager è ora aggregata a DS Cloud, Cloud Station Drive, Cloud Station Backup e ShareSync, strumenti essenziali per la replica dei dati, la sincronia e l’accesso in mobilità.
Cloud Station Backup si avvantaggia del principio di funzionamento snapshot ma si distingue per la leggerezza della piattaforma e per la reale capacità di creare copie di sicurezza in tempo reale, senza creare repliche inutili e senza dover attendere specifici “task schedulati”.
A questo si aggiunge Cloud Sync, per realizzare un effettivo ambiente cloud ibrido e replicare i dati su uno storage di terze parti, quali per esempio: Google Cloud Storage, OpenStack Swift, OneDrive for Business, Amazon S3, DropBox for Business e Google Drive for Work.

Synology, la strategia per la crescita, nuovi prodotti e funzionalità

Il nuovo DMS 6.0 supporta infrastrutture hardware con architettura a 64 bit, abolendo i limiti di allocazione tipici delle precedenti logiche a 32 bit e garantisce l’accesso a più di 4 GByte per singolo task e la capacità di gestire il Btrfs File System. Ciò garantisce maggiore sicurezza a livello del dato, grazie al supporto di specifici checksum di controllo, alla gestione delle quote e degli snapshot.

Snapshot e replica del dato stanno diventando sempre più comuni sul mercato, Synology segue le tendenze più attuali e offre strumenti adatti alla gestione di backup multipli locali e remoti, su siti di recupero di diverso tipo, per garantire la continuità del business ed evitare la perdita di asset aziendali.
La gestione di sistemi virtualizzati è ora più evoluta, in modalità “full”, grazie a Virtual DSM, per la creazione di istanze indipendenti, oppure adottando il concetto ormai diffuso di docker, per virtualizzare lo stato applicativo, beneficiando di maggiore velocità e un minore impatto sulle risorse hardware.

Come anticipato, Synology non dimentica la vocazione multimediale dei propri dispositivi e sceglie di rinnovare Video Station, integrando una nuova interfaccia e il supporto per la transcodifica offline.
In aggiunta con DS note e DS audio, l’azienda pone l’accento sugli wearable device e conferma la possibilità di gestire sorgenti musicali, note audio e documenti direttamente tramite Apple Watch. DS Video, invece offre un supporto esteso e multipiattaforma per tutti gli ambienti attualmente sul mercato.

Sommario