Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale

Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale

Lenovo svela le più recenti unità mobile, presentate e premiate al CES e a MWC, e pone l’accento sulle strategie che hanno portato il brand ai primati globali registrati negli ultimi anni.
A illustrare nel dettaglio la visione del Gruppo, tra gli altri, Mirko Poggi, Country General Manager e Amministratore Delegato di Lenovo Italia, Federico Carozzi, SMB Country Manager, Lenovo Italia, Simona Menghini, Responsabile della Comunicazione Lenovo Sud-Europa e Giovanni Cicuttin, Tech Evangelist.

Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale

Ad oggi, Lenovo ha registrato un fatturato di 46 miliardi di Dollari e costituisce uno dei player di rilievo del mercato ICT, con una presenza in oltre 160 Paesi e una forza produttiva di 58mila dipendenti.
La crescita del breve periodo è stata “folgorante”, passando dal 370° posto della Global Fortune 500, nel 2012, alla 231° casella, lo scorso anno. Questo obiettivo è stato raggiunto consolidando il business tradizionale, che vede Lenovo molto legata al concetto di computing e al mercato dei PC, ma anche introducendo e rinnovando categorie di prodotto relativamente ai segmenti server, storage e telefonia.

La migliorata brand awareness è inoltre confermata dalla presenza nella Interbrand top 100, tra i marchi riconosciuti a livello globale e dalle analisi della Boston Consulting, che posizionano Lenovo tra le 50 aziende più innovative al mondo. Si tratta di risultati di grande rilievo, come sottolinea Poggi, soprattutto considerando che il marchio Lenovo è nato poco più di 10 anni fa, nel 2005, dopo l’acquisizione della divisione PC da IBM. La storia è però sensibilmente più lunga e nasce con il brand Legend, già attivo nel 1984.

Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale

Mirko Poggi, Country General Manager e Amministratore Delegato di Lenovo Italia

Come detto, il core business rimane quello dei personal computer, settore dove la società si conferma da 11 trimestri quale leader. Nel complesso, Lenovo conta più di 21,6 milioni di unità vendute nel 2015 (a una media di cinque device al secondo).
Per continuare a crescere e a innovare, la politica di fondo è stata affinata seguendo quattro direttrici fondamentali: una strategia chiara, l’eccellenza operativa, l’innovazione e la multiculturalità.
La filosofia del Gruppo è “proteggi e attacca”, protezione del business primario e mantenimento della propria posizione di mercato, crescendo in modo progressivo e strutturato. Ciò si traduce in investimenti continui e in un forte lavoro a più livelli, indispensabile per offrire un’eccellenza operativa elevata. Anche per questo, Lenovo produce in-house circa il 60% dei propri prodotti, mantenendo un margine di movimento sufficientemente ampio sopportare senza difficoltà i diversi momenti del mercato e le stagionalità dei device.

Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale

Lenovo Yoga 900 Business Edition

L’innovazione e la multiculturalità sono pillar sviluppati parallelamente. L’azienda punta infatti sull’elevata qualità dei prodotti del proprio portfolio, ed enfatizza l’eredità dei marchi storici, come quello ThinkPad. Le unità della famiglia sono infatti ancora disegnate e prodotte in Giappone, come accadeva quando il brand era di proprietà IBM. Il rispetto per la cultura e l’apertura verso la diversità costituiscono un tassello distintivo di Lenovo, che può contare nel proprio Board Worldwide, composto da 11 membri, manager e amministratori di ben sette nazionalità diverse.
Questa apertura ha permesso di adottare una filosofia flessibile anche durante le fasi di acquisizione e fusione, dando continuità al business, garantendo il più possibile il mantenimento dei consueti ritmi lavorativi, per la massima soddisfazione, anche nei comparti più periferici del Gruppo.
Importante segnalare come, questa strategia, stia già ripagando in molti ambiti, come per esempio nel comparto mobile, dove la società ha raggiunto il break even, dopo la difficile acquisizione di Motorola. Anche se nel ramo telefonia Lenovo è ancora un brand di piccole dimensioni, l’azienda si prepara ad aggredire il mercato, proponendo unità Lenovo Moto e Lenovo Vibe.


Federico Carozzi, SMB Country Manager, ha invece offerto una visione generale del mercato mobile e ha dettagliato le novità di prodotto del portfolio Lenovo. Il focus attuale vede in primo piano i dispositivi 2-in-1 e l’integrazione con il sistema operativo Windows 10 Pro.
Analizzando il volume di unità distribuite anno su anno è possibile notare una contrazione del segmento dei notebook standard (-12%) e una forte crescita dei detachable (+183%) e dei convertibili (+100%). Bene anche Ultrabook (+19%) e Mobile Workstation (+9%).
Considerando l’attuale andamento, Lenovo rafforza la propria proposition e annuncia i detachable Miix 700 Business Edition e ThinkPad X1 Tablet, oltre ai convertibili ThinkPad X1 Yoga e Yoga 900 Business Edition.

Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale

Miix 700 Business Edition si differenzia per il display da 12” con risoluzione 2.160x1.440 pixel e l’architettura Intel Core M con un massimo di 8 GByte di RAM e 256 di storage. Il sistema offre sino a 9 ore di autonomia e ha un prezzo di ingresso di 749 USD. Interessante il ricco portfolio di accessori, che include una penna attiva, la tastiera ultra sottile, dongle USB e la docking USB 3.0.

Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale

ThinkPad X1 Tablet è un detachable professionale che offre una tastiera classica ThinkPad e supporto per penne attive. Parliamo di un prodotto di fascia alta con design modulare, facilmente abbinabile ai tre accessori, che si innestano sul fianco del device. È infatti disponibile un modulo con micro-videoproiettore integrato, capace di mostrare immagini sino a 60”, oltre a un modulo con retrocamera Intel realsense, per la scansione 3D degli oggetti, e un ultimo componente con batterie estesa, per un’autonomia sino a 15 ore.

Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale

Thinkpad X1 Yoga è attualmente il modello più leggero e sottile della lineup, evoluzione diretta dell’X1 Carbon, dotato di display touch OLED e tastiera resistente all’acqua. Il sistema adotta storage PCIe SSD, penna con autoricarica ed è integrabile con un ricco portfolio di accessori, come la docking WiGIG per una connessione totalmente wireless coi device dell’ufficio.

Lenovo, le novità mobile e la forte crescita globale
Tra i prodotti più rappresentativi, il nuovo Yoga 900 Business Edition, dotato di CPU Intel Corporate, supporto TPM, SCCM e WMI.

A margine, Carozzi ha inoltre illustrato il buon andamento del ThinkPad Yoga 260, un dispositivo mobile thin & light pensato per il segmento corporate e enterprise, dotato di display da 12”, un device leggero e potente “business ready”.

Il segmento delle workstation mobile è notevolmente cambiato rispetto al passato, con ThinkPad P40 Yoga, Lenovo ha dimostrato come sia possibile costruire una macchina certificato ISV, con Nvidia Quadro e Intel Core i7 in un corpo sottile e leggero. La P40 si differenzia inoltre per il supporto Wacom Active ES e il pennino con capacità di lettura sino a 2048 livelli di pressione, indispensabile ai fini di disegno, progettazione e riconoscimenti calligrafico e legale.

Sommario