Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

La gamma RDX QuikStor di Tandberg Data rappresenta una valida soluzione per il backup periodico in ambienti professionali e si differenzia per la facilità d’uso e installazione.
L’azienda si distingue per l’interessante approccio basato su cassette rimovibili e per la disponibilità di lettori per ogni esigenza, dalla piccola realtà aziendale, fino all’enterprise. Esistono infatti unità Rack RDX QuadPAK, QuikStation 4 e QuikStation 8, progettate per le esigenze degli ambienti IT più dinamici, dove è richiesta una grande capacità di archiviazione e la gestione di slot multipli.
Per uffici di piccole dimensioni, PMI e Soho, la gamma RDX QuikStor è stata declinata fondamentalmente in due versioni, una USB 3.0 e una interna da 3,5”, eventualmente disponibile nella variante con adattatore d 5,25”.
Se la versione USB offre la versatilità di una connessione immediata a server, desktop, notebook o NAS, le unità interne, con interfaccia Serial Ata 3, sono pensate per workstation e server.
Più in generale la famiglia QuikStor nasce con un obiettivo dichiarato: semplificare e irrobustire l’archiviazione dei dati, per facilitare la replica in caso di eventi critici e per il backup periodico off-site.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

L’unità 8813-RDX che abbiamo ricevuto per le prove è quella munita di interfaccia Serial Ata 3 e di adattatore per slot da 5,25”.
Considerando il tipo di connessione e la grande compatibilità con controller e hardware in circolazione, l’installazione del dispositivo è alla portata di molti. RDX QuikStor si fissa allo chassis come se fosse un comune masterizzatore/lettore DVD e viene riconosciuto via EFI/BIOS come un hard disk o lettore ottico.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Lo stesso vale per l’ambiente operativo Windows / Windows Server. Non sono dunque necessari driver particolari ed è possibile operare sin da subito. Tuttavia, per garantire un funzionamento adeguato viene suggerita l’installazione delle RDX Utility, capaci di assicura una migliore integrazione con Windows Explorer e di garantire il funzionamento del pulsante di rimozione dei cartridge.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Le cartucce, molto robuste e realizzate con uno chassis in materiale plastico nero, si connettono al lettore adottando lo standard Serial Ata e i convenzionali connettori dati e alimentazione, usualmente presenti sugli hard drive. Il guscio e la particolare struttura interna garantiscono la massima solidità e possono assorbire cadute sino a 1 metro, per i drive meccanici, e da 1,5 metri per quelli SSD.

Di fatto, la cartuccia contiene convenzionali unità di storage di tipo meccanico o SSD, disponibili con capacità sino a 4 TByte e 256 GByte, rispettivamente. Per proteggere i backup da possibili sovrascritture accidentali, ogni cassetta è munita di uno switch di protezione.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Per le prove abbiamo ricevuto un’unità meccanica da 1 TByte e una SSD da 128 GByte.


Come anticipato, la connessione di RDX QuikStor all’interno di una postazione desktop non costituisce una difficoltà, neppure per i principianti. Non sono richieste attività di configurazione particolari ma, come segnalato anche dai tecnici Tandberg Data, è indispensabile adottare controller Serial Ata con supporto AHCI, oggi molto diffuso, sia su hardware per workstation, sia in configurazioni server.
L’operazione di inserimento dei cartridge non prevede procedure particolari ed è facilitata dalla buona fattura dei materiali, che favoriscono lo scorrimento del drive nell’apposita slitta.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Il riconoscimento da parte del sistema operativo è quasi istantaneo. Per la rimozione è invece necessario adottare il pulsante integrato sul frontale dell’unità o, in alternativa lanciare il comando “espelli”. Lo sgancio vero e proprio della cassetta avviene meccanicamente, grazie a un piccolo servocomando azionato da un motore in continua, alloggiato nella sezione posteriore del lettore da 3,5”.

Una volta inserita la cartuccia, lo spazio a disposizione sarà immediatamente disponibile, dato che ciascun cartridge arriva preformattato di fabbrica in formato NTFS. La grande trasparenza di questa piattaforma consente di integrarla facilmente con Windows Backup Utility, con qualsiasi software di backup o di indirizzarla come “target” adottando script di copia o replica periodici.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Considerando i differenti ambiti di impiego, Tandberg Data propone la piattaforma AccuGuard, declinata nelle varianti “Server” o “Enterprise”. La prima nasce per una facile gestione dei backup su server singoli, per automatizzare le differenti attività e offre interessanti funzionalità, a partire dalla deduplica con rapporto 20:1, indispensabile per risparmiare spazio e ottimizzare i propri archivi.
Il sistema consente di effettuare copie di sicurezza per gli ambienti Microsoft SQL ed Exchange, abilitando una reale protezione delle condivisioni di rete e un vero Bare Metal Recovery. Grazie all’interfaccia immediata, localizzata in lingua italiana, questo software guida gli utenti nella creazione di specifici task, che possono essere programmati e gestiti su evento e temporizzati, oltre a essere correlati a determinati cartridge. I backup generati saranno così facilmente consultabili, per un recupero file “Drag’n’Drop”.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Se le esigenze dovessero essere più estese, AccuGuard Enterprise for RDX rappresenta la soluzione adatta per gestire più server/client.
Questa release garantisce il backup degli endpoint e dei server, adottando la deduplicazione basata sulla sorgente su sistemi RDX e target disk diretti. Tutti i file sono controllati automaticamente tramite un processo di verifica, mentre le singole attività di copia possono essere gestite con elementi indipendenti, per facilitare l’orchestrazione delle policy di sicurezza.
I client sottoposti a backup non necessitano di software dedicato (installazione di tipo agentless), un dettaglio che rende ancora più semplice il deploy delle attività di backup.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

In più, le unità RDX QuikStor sono in grado di gestire cartucce WORM (Write Once – Read Many), semplicemente adottando il software rdxLOCK (scaricabile e utilizzabile gratuitamente). Il pacchetto assicura una veloce gestione delle chiavi di licenza e dei tempi di conservazione degli archivi. Un simile sistema è indicato per aziende o enti che debbano rispondere a stringenti requisiti in termini compliance, per la protezione e la manipolazione del dato.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Tra i tool gratuiti, RDX Cartridge Encryptor consente di abilitare la cifratura dei dati archiviati sulle cassette in ambiente Windows. La crittografia AES a 256 bit aumenta il grado di protezione dei dati, soprattutto considerando che le singole unità possono essere facilmente asportate, spostate e archiviate in differenti località. La suite permette inoltre la cancellazione sicura del contenuto in caso di riutilizzo o dismissione di una o più cartucce.


Alla prova dei fatti, l’architettura RDX QuikStor di Tandberd Data si è dimostrata affidabile e di facile gestione. Abbiamo messo alla prova il drive e le cartucce in ambienti Windows 7, 8.1, 10 e Windows Server 2012 Foundation senza rilevare incompatibilità o problemi di installazione.
Per valutare performance e tempi di recupero abbiamo ricevuto in prova un cartridge da 1 TByte (8586-RDX) e uno SSD da 128 GByte (8663-RDX).

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

La lineup Solid State include unicamente modelli da 128 e 256 GByte, appare immediatamente evidente che la maggior parte dei volumi di vendita riguarda i ben più capienti modelli con drive meccanici e capacità lineari non formattate di 1, 2, 3 e 4 TByte. Naturalmente anche il costo/GByte rende più allettanti le soluzioni convenzionali, con un prezzo di 181,00 Euro per la versione da 1 TByte (per pacchi da 10), in confronto ai 223,00 Euro della variante SSD da 128 GByte.

Analizzando le performance in differenti contesti, abbiamo potuto riscontrare velocità in linea con i più comuni drive interni, per quanto riguarda la cartuccia da 1 TByte. Diversamente, l’esemplare Solid State si è dimostrato meno veloce di quanto ci saremmo aspettati, pur registrando parametri nettamente superiori all’esemplare a base meccanica. Come ci hanno precisato i tecnici Tandberg Data, la limitazione imposta a livello di prestazioni è dovuta al bridge che si occupa di effettuare la conversione SATA – PATA – SATA. Si tratta di una componente indispensabile e che viene adottata per rendere disponibile il drive come unità rimovibile per l’utilizzo con sistemi di backup e per la rotazione periodica dei media.
In più, diversamente dai modelli magnetici, in grado di assicurare la permanenza del dato per circa 10 anni anche in assenza di alimentazione, i modelli SSD, proprio a causa delle limitazioni tipiche di questa tecnologia, sono invece garantiti per un tempo di un anno.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Crystal Disk Benchmark

Lo storage da 1 TByte si è distinto per performance in lettura sino a 119 MB/s, con velocità in scrittura variabili in base al contesto, tra 67 MB/s e 117 MB/s. Secondo la suite HD Tach, il disco opera a una media di 93,8 MB/s, utilizzando un tempo CPU pari al 3%, con picchi di burst di cache di 210,7 MB/s.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Il supporto SSD raggiunge velocità in lettura sino a 251 MB/s, scendendo a 164 MB/s se si opera tramite copia diretta dei file o script robocopy. Come anticipato, le prestazioni pure di questa unità deludono le aspettative e sottolineano come la tecnologia magnetica si oggi ancora quella più indicata per i backup e il cold storage, soprattutto in ambienti medio piccoli.

Tandberg Data RDX QuikStor, backup e recovery facile per le PMI

Nel grafico i risultati di copia diretta tramite script robocopy da e verso lo storage RDX (MB/s)

 

A completare la dotazione di serie offerta, una garanzia estesa di 3 anni, sia per le cartucce, sia per i drive. La copertura Bronze prevede il supporto telefonico 5x9 e il servizio ARS entro 2 giorni lavorativi, per la sostituzione anticipata delle parti con corriere UPS a zero costi per il cliente, in tutto il mondo.

Nel complesso la proposta Tandberg Data ci ha favorevolmente impressionato. Il prezzo del lettore interno e delle cartucce ad alta capacità è interessante, l’installazione è immediata e alla portata delle infrastrutture professionali prive di personale IT dedicato. Il software di gestione è completo e rappresenta un vero "plus", per una gestione completa dei backup “out of the box”.

Punteggio
86
su 100
PRO
Facile da installare e usare; suite software completa e ben fatta; gestione backup programmati; recovery facile e veloce; supporta cifratura dati; cartucce robuste.
CONTRO
Unità SSD costose e non molto veloci.

Caratteristiche generali
Produttore Tandberg Data
Modello RDX QuikStor
Sito web http://www.tandbergdata.com/emea/
Prezzo (IVA esclusa) Euro 199,00 (include AccuGuard backup software)
Dimensioni 41x146x170,72 mm
Peso 635 grammi
Caratteristiche tecniche
Drive bay 1x Slot da 5,25" (unità da 3,5" con adattatore incluso)
Tipo drive Cartridge proprietari rimovibili (23x87x119 mm) con interfaccia Serial Ata - tipo SSD / HDD
Capacità SSD: 128 / 256 GByte - HDD: 1 / 2 / 3 / 4 TByte
Interfaccia Serial Ata 3 @ 6 Gbps
MTTF

HDD: 550.000 ore / SSD: 15 milioni di ore

Affidabilità Drive: sino a 10.000 caricamenti e rimozioni / Media: sino a 5.000 cicli
Robustezza Media: sopportano cadute su cemento sino a 1 mt. di altezza / Vibrazioni: 0,5 G (in attività) - 1 G (non attivi)
Backup Windows Backup Utility / AccuGuard for RDX Backup Software (Server / Enterprise)
Altro

Supporto software per compressione e deduplicazione dei dati / SW + HW encryption AES 256 bit / rdxLOCK per gestione WORM (Licenza rdxLOCK inclusa con cassette WORM) / AccuGuard Server for RDX: Euro 83,00 (IVA esclusa) / Accuguard Enterprise for RDX Licenza singolo server: Euro 335,00 (IVA esclusa) 

Sommario