Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

Netatmo Presence è da poche settimane disponibile anche in Italia, abbiamo provato questa interessante videocamera tuttofare, ideale per una sorveglianza integrata.
Il dispositivo, che avevamo già potuto osservare in funzione durante la sessione di presentazione dedicata alla stampa, si propone come device “all inclusive”, capace di operare autonomamente e installabile con poco sforzo.

Per garantire la massima integrazione possibile negli ambienti esistenti, l’architettura adottata per questa piattaforma coniuga tecnologie on-premise e cloud. L’obiettivo finale è quello di assicurare la videosorveglianza di determinati punti di casa o dell’ufficio, ovunque ci troviamo.
A livello costruttivo, lo chassis di Presence è interamente realizzato in metallo, ad eccezione dei profili traforati, indispensabili per consentire il corretto ricircolo d’aria ai dispositivi interni. La sezione elettronica installata all’interno comprende una logica di controllo completa, che consente al dispositivo di essere indipendente.
In più, questo modello può essere utilizzato anche all’aperto, grazie al particolare guscio protettivo e al trattamento con pellicola idrofobica dei componenti elettrici.
Presence dispone di un sensore CMOS da 4 MPixel, offre una risoluzione massima di 1080p e un campo visivo di 100° ( 20 metri di distanza dai soggetti da riprendere).

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

La telecamera è distribuita con una memoria interna rimovibile da 8 GByte, in formato micro-SD, ma può essere espansa sino a 32 GByte. Grazie a questo storage è possibile registrare video in modo continuativo, indipendentemente dal segnale di rete e dalla connessione a Internet.
Diversamente da altre soluzioni che abbiamo potuto provare, Presence si connette direttamente alla rete wireless esistente e incorpora un adattatore di tipo N. L’azienda non prevede, almeno per ora, versioni con cablatura LAN. L’unico cavo che è necessario collegare è quello della corrente, un particolare che semplifica il posizionamento e l’installazione del device.

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

Oltre al sensore e all’ottica relativi alla telecamera, il sistema è munito di LED bianchi per illuminare l’area da sorvegliare, un dettaglio utile per consentire anche una facile sostituzione di un punto luce in giardino e all’esterno di casa. Il pannello frontale incorpora inoltre una fonte luminosa a infrarossi per una efficace ripresa notturna.


La confezione di Presence contiene la videocamera già assemblata e aggregata al supporto da muro, con relativa morsettiera per l’alimentazione a 220 V. Per aiutare gli utenti nel processo di installazione, NetAtmo include il kit completo di viti, tasselli e staffe, ideali per il montaggio stand-alone o per la sostituzione di eventuali punti luce già presenti.

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

In entrambi i casi i passaggi da seguire sono alla portata di chiunque abbia un minimo di nozioni di bricolage e fai-da-te.
Terminata la fase relativa alla connessione elettrica, descritta in modo essenziale sul libretto di istruzioni accluso, è possibile proseguire con la configurazione della rete e del software. Diversamente dalla maggior parte dei sistemi di videosorveglianza, Presence non può essere attivata tramite PC/Mac e browser ma, come specifica il manuale, è necessario scaricare l’App per mobile e seguire le istruzioni proposte.
Il meccanismo di installazione, pur se molto particolare, è a prova di inesperto. Una volta connessa la telecamera alla rete elettrica, i LED utilizzati per l’illuminazione cominciano a lampeggiare ritmicamente: il dispositivo è pronto per l’installazione.

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

A questo punto è sufficiente scaricare l’App, disponibile per Android e iOS (non per Windows Phone / Mobile) e avviarla. Il software richiederà al tablet/smartphone di abilitare la comunicazione Bluetooth, per poter effettuare le operazioni preliminari di configurazione di Presence. Una volta abbinati sulla rete PAN, potremo accedere al setup della WLAN e, inserite le credenziali per la rete prescelta, potremo aggregare la videocamera all’infrastruttura esistente.
A questo punto la procedura di installazione può dirsi ultimata, un processo davvero alla portata di tutti e in grado di trasformare quello che solitamente è una configurazione lenta e noiosa, in un semplice percorso guidato.
Durante le nostre prove, adottando un nuovissimo Asus ZenPad 3s 10 e il collaudato Apple iPad Retina, non abbiamo riscontrato alcun tipo di difficoltà in fase di installazione e uso.


A questo punto sarà possibile gestire la telecamera (o più telecamere), tramite l’interfaccia mobile, oppure via browser, su PC o notebook. La GUI per sistemi desktop non differisce in modo evidente da quella per smartphone anche se, forse, ci saremmo aspettati, maggiori possibilità di intervento, complice la maggiore facilità di interazione.

Per ultimare il setup software sarà sufficiente inserire una mail personale e generare una password compatibile con i criteri di sicurezza previsti. L’App Security è piuttosto spartana ma, al tempo stesso, leggera da gestire e aprire.

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

La schermata principale riporta una sezione superiore con un’area di anteprima video, dove è possibile anche avviare la visione “Live”. Il comparto inferiore comprende invece la scala temporale con la successione di tutti gli eventi registrati e le attività riportate. Un pratico menu con miniature e icone consente di capire in un istante il tipo di evento (passaggio di una persona, animale, auto, altro), e di individuare il volto del soggetto.

La logica di riconoscimento di Presence si è dimostrata molto precisa, con rarissimi falsi riconoscimenti, in particolar modo quando il soggetto inquadrato è ai limiti dell’area di riconoscimento e parzialmente camuffato (cappello o sciarpa). In questi casi il sistema ha rilevato il passaggio di un animale anziché di una persona, ma è possibile migliorare la qualità di rilevamento selezionando l’evento e indicando al sistema il soggetto corretto.
La qualità generale è buona, i video registrati in 720p o 1080p restituiscono con precisione i dettagli, l’illuminazione notturna, regolabile manualmente o secondo un algoritmo automatico, è più che sufficiente per rischiarare l’ambiente circostante per almeno 5 – 8 metri. Solo saltuariamente la registrazione decade di qualità, sgranando per alcuni secondi. La migliore definizione è possibile garantendo una connessione continua e robusta con l’access point o il router di casa o dell’ufficio.

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

Per quanto riguarda la visione remota e in mobilità, le performance sono strettamente correlate alla larghezza di banda offerta dalla connessione xDSL. Con un comune collegamento ADSL al di sotto di 10 Mbps (1 Mbps UP), una singola telecamera risulta accessibile in pochi secondi, il tempo di recupero del video è altrettanto rapido. La qualità, modulata automaticamente in base alla bandwidth, appare quasi sempre buona, con rare perdite di definizione e il classico “squadrettato” MPEG, soprattutto quando si passa a 360p.

Il sistema, che è costantemente all’erta, è in grado di registrare ogni evento con buona reattività, anche se in alcuni casi abbiamo notato la perdita di pochi secondi, riguardanti l’inizio di un determinato “incident”. Può così capitare che un soggetto che entra rapidamente nell’inquadratura possa essere rilevato quando è ormai già al centro del quadro.
La telecamera incorpora inoltre un microfono per una registrazione audio monodirezionale (non è permesso interagire con i soggetti di fronte alla camera). Nel complesso lo stream audio è risultato nitido, soprattutto in ambienti non troppo rumorosi, la voce delle persone e i differenti suoni risultano quasi sempre ben comprensibili. Diversamente, in situazioni congestionate e con una rumorosità medio-alta (molto traffico, musica, vociare intenso) il ritorno audio è talvolta risultato disturbato ed eccessivamente enfatizzato, forse dal meccanismo di guadagno automatico attivo sull’ingresso microfonico.


L’interfaccia offre un menu generale dove poter verificare lo stato della CAM, installarne di nuove e accedere ai dati del proprio account. Dato che Presence è compatibile il protocollo IFTTT (IF This Then That) è possibile integrare il sistema all’interno di una piattaforma automatizzata e consentire l’esecuzione di semplici comandi in grado di avviare azioni personalizzate e programmate.

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

Tra le funzionalità offerta dalla dashboard mobile, il monitoraggio continuo delle attività, l’impostazione di specifici allarmi e notifiche. Al passaggio di un soggetto definito (persone, auto...) è possibile scegliere di ignorare l’evento, di registrare un video, oppure di registrare e inviare una notifica all’utente. È inoltre consentita la gestione oraria delle notifiche, per specificare un lasso di tempo entro il quale ricevere gli allarmi (per esempio, solo di notte in caso di effrazioni).

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficio

Presence può inoltre gestire sino a quattro zone di allarme, facilmente selezionabili tracciando dei rettangoli sull’immagine riproposta. La telecamera evidenziarà eventuali notifiche e avvierà la registrazione solo se saranno modificate le condizioni di almeno una delle aree preimpostate.
Si tratta di un sistema particolarmente comodo nel caso in cui il dispositivo si trovi in un’are di confine, dove una parte di ciò che viene ripreso non deve essere considerato ai fini della videosorveglianza.

Netatmo Presence, l’occhio elettronico che protegge casa e ufficioI video catturati sono salvati sulla memoria interna ma è prevista anche la programmazione di un backup continui su DropBox o via FTP.
Nel nostro caso, l’integrazione con un NAS locale WD My Cloud ha permesso di abilitare la registrazione continua dei video in pochi passaggi. In questo caso, l’App permette di definire la risoluzione dei video archiviati ma non consente di definire un lasso di tempo entro il quale sovrascrivere o eliminare lo storico.
In assenza di uno storage locale o remoto, l’App offre la possibilità agli utenti di salvare video FullHD semplicemente con un tocco.

Nel complesso il sistema di videosorveglianza NetAtmo Presence offre facilità di installazione e uso, a prova di inesperti. La possibilità di aggregare più telecamere e, quindi, di gestire più punti di osservazione, anche lontani tra loro, permette di avere sempre sott’occhio le attività dei propri luoghi importanti (casa, ufficio...). La mancanza di una base ricevente non vincola l’utente a soluzioni proprietarie, in più, la presenza di memoria integrata, consente di mantenere sempre attive le telecamere anche in assenza di rete Internet.
La soluzione offerta è, dunque, particolarmente interessante per i privati e le piccole aziende, laddove non si voglia installare un sistema di sorveglianza centralizzato. Tuttavia, all’aumentare delle telecamere installate, il vantaggio economico di questa soluzione si riduce progressivamente.

Il costo di Euro 299,99 per singola camera non è infatti tra i più bassi, pur considerando le peculiarità distintive di Presence. Se dunque si tratta di piccole installazioni, la piattaforma mantiene la propria valenza tecnologica, con un rapporto prezzo/prestazioni analogo a quello di un pacchetto NAS+IPCAM. Auspichiamo la distribuzione di set multipli di telecamere a prezzo più competitivo, una soluzione che permetterebbe a Presence di competere al meglio in questo affollato segmento di mercato.

Punteggio
70
su 100
PRO
Chassis robusto; 8 GByte integrati; non richiede base dock proprietaria; facile da installare e controllare; supporto FTP e Dropbox.
CONTRO
Interfaccia spartana, pensata più per i neofiti; mancato supporto Windows Phone; non particolarmente economica; qualità audio migliorabile in alcuni casi.

Caratteristiche generali
Produttore NetAtmo
Modello Presence
Sito web www.netatmo.com
Prezzo (IVA inclusa) Euro 299,99
Dimensioni 50 x 200 x 110 mm
Caratteristiche tecniche
Sensore CMOS 4 MPixel
Risoluzione Massima: FullHD 1.920x1.080 pixel (720p / 360p)
Storage 8 GByte MicroSD di serie / fino a 32 GByte microSD
Campo visivo 100°
Sensori LED 12 W per illuminazione regolabile / Sensore infrarossi per visione notturna (rilevamento fino a 15 metri)
Connettività Wireless N 2,4 GHz / Bluetooth
Compatibilità Android 4.3 e versioni successive / iOS 9 e versioni successive / Browser: Chrome, Safari, Firefox, Internet Explorer
Alimentazione 220 V

Sommario