Transformation, intervistiamo Enrico Brunero di Dimension Data

Transformation, intervistiamo Enrico Brunero di Dimension Data- L’IoT e l’Industry 4.0 stanno aprendo scenari impensabili sino a qualche anno fa, sia in termini di opportunità, sia per quanto riguarda lo sviluppo delle nuove minacce. Quali tendenze avete rilevato in questo settore? Cosa proponete per garantire una difesa proattiva ai vostri clienti?

Secondo Gianandrea Daverio, Security BU Manager di Dimension Data Italia, la sempre maggiore "interconnessione" degli oggetti e delle infrastrutture "operational" - sulla spinta di concetti quali IoT e Industry 4.0 - dal punto di vista della cyber security sta contribuendo ad incrementare sensibilmente la superfice di attacco delle aziende, rendendo tali infrastrutture sempre più vulnerabili.

Ad aggravare questo scenario, si aggiungono anche le peculiarità delle infrastrutture di telecomunicazione proprie dei contesti di tipo "operational" - che nella gran parte dei casi risultano basate su paradigmi di sicurezza tipiche degli anni '90 – e che rendono oggi tali infrastrutture drasticamente più vulnerabili rispetto alle infrastrutture IT più tradizionali.

Nell'ottica di abilitare le aziende ad una efficace adozione dei concetti di IoT e Industry 4.0 che garantisca gli adeguati livelli di protezione delle infrastrutture critiche e degli ambienti "operational" siamo in grado di supportare i nostri clienti attraverso un'offerta integrata di servizi e soluzioni che, partendo da una fase di assessment e di definizione di una "roadmap" evolutiva, possa guidare il cliente in un processo di revisione delle misure di protezione - sia a livello organizzativo e di processo che tecnologico - attraverso l'adozione di politiche, procedure e soluzioni mirate per garantire la sicurezza ed il controllo dell'ambiente "operational", anche prevedendo - dove necessario - l'installazione di sistemi di protezione in contesti "rugged".

Sommario