F-Secure Protection Service for Business, endpoint più protetti

F-Secure Protection Service for Business, endpoint più protetti

F-Secure presenta il nuovo Protection Service for Business, soluzione per la sicurezza degli endpoint arricchita con capacità di blocco comportamentale.

Le nuove funzionalità di F-Secure Protection Service for Business migliorano le capacità di blocco comportamentale per Windows e Mac per offrire protezione contro le minacce moderne. La protezione diretta anche ai Mac è cruciale ora che Mac è diventato a sua volta un bersaglio frequente.

Protection Service for Business è una soluzione di sicurezza basata su cloud facile e completa. Include la tecnologia di protezione degli endpoint di F-Secure che si è aggiudicata l’award “Best Protection” di AV-TEST per 5 volte in 6 anni.

La nuova versione di Protection Service for Business è la prima soluzione F-Secure a integrare la tecnologia XFENCE di F-Secure. F-Secure XFENCE evita che processi e applicazioni abbiano accesso ai file, ai dati, e anche a microfoni, tastiere, e webcam senza il permesso dell’utente. Fondamentalmente agisce come un firewall per file evitando, per esempio, che il ransomware crittografi file sui dispositivi infettati.

La nuova release include molti altri aggiornamenti, tra cui:

  • La nuova versione del motore di rilevazione su base comportamentale per Windows, DeepGuard di F-Secure, che ora include un uso più estensivo dell’intelligenza artificiale per prendere decisioni su file e processi malevoli senza chiedere nulla agli utenti.
  • Un firewall aggiornato che presenta una migliore compatibilità con applicazioni e appliance di terze parti, così come un set di regole esperte di F-Secure per contrastare le minacce come ransomware auto-propagante e movimento laterale.
  • Una gestione dei profili migliorata per rendere più facile la schedulazione delle scansioni, il profile grouping, il product filtering, e molto altro.
  • Una nuova funzionalità di Device Control che impedisce l’uso di hardware non autorizzato come chiavette USB, hard disk esterni, e webcam.

Sean Sullivan, Security Advisor, F -Secure
Le aziende hanno già abbastanza problemi IT senza che si aggiungano le minacce online, quindi dover avere a che fare anche con queste, on top a tutto il resto, rappresenta una nota dolente.Investire troppo nella protezione può intaccare la produttività e sprecare risorse, ma investire meno va bene solo fino a quando non ti ritrovi a dover spiegare a un investitore, a un capo o - persino peggio - ai tuoi clienti, perché sei stato colpito da un’infezione ransomware. Il trucco per far sì che la sicurezza funzioni, sia per le grandi che le piccole aziende, è accertarsi che questa possa scalare per tenere il passo sia con la crescita dell’azienda che con le minacce che questa crescita finisce con l’attrarre.

Jarno Niemelä, Lead Researcher, Laboratori F-Secure
Il tempo che serve per i comuni criminali informatici per adottare tecnologie all’avanguardia usate da attaccanti supportati dagli Stati o da altri attaccanti avanzati è stato ridotto da anni a mesi, e misure di sicurezza basilari come la scansione delle firme non sono più sufficienti. Questa tendenza non sta rallentando. Quindi, bloccare attacchi in base a come si comportano piuttosto che a come appaiono è sicuramente l’unico via per la sicurezza, ed è ciò che la nostra tecnologia permette di fare.